Vantaggi della pavimentazione in pietra

Caratteristiche ed utilizzo dei pavimenti in pietra

I pavimenti in pietra sono indicati per ogni tipologia di ambiente, ai quali si desidera far acquisire un aspetto rustico o dal sapore antico. Per quanto riguarda gli interni, sono apprezzati in particolare per pavimentare bagni e cucine. Sono molto usati per gli esterni, grazie alle loro caratteristiche di resistenza agli agenti atmosferici, all'usura ed al peso di veicoli pesanti. Nei giardini sono utilizzati per realizzare vialetti, sentieri, cortili, strade e zona barbecue. Inoltre, per le proprietà antiscivolo di alcuni tipi di pietra, sono adatti alla pavimentazione di bordi piscina e scale. I pavimenti in pietra sono molto durevoli nel tempo, resistono ad ogni sollecitazione e sono esteticamente gradevoli. Sono in grado di adattarsi a qualsiasi stile abitativo e si prestano alla creazione di originali disegni e strutture, con colori diversi e varie forme, come lastre, ciottoli, cubetti.
Elegante pavimentazione interna in granito

Sollevatore LANGFIT® bordo pietra - versetz Pinza - 50 - 100 cm - portata fino a 60 kg - Made in Germany - MS rsh100 K

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69,95€


Vantaggi della pavimentazione in pietra

Pavimento rustico da cucina in arenaria Tra i vantaggi della pavimentazione in pietra abbiamo, prima di tutto, la sicurezza che la sua l'installazione sarà definitiva perché è estremamente resistente. Si mantiene calda durante la stagione invernale e fresca nel corso di quella estiva. La sua posa in opera è piuttosto facile. Gran parte delle pietre naturali grezze non sono scivolose nemmeno se bagnate. Esistono, comunque, anche degli svantaggi. Il costo della pietra è alto, rispetto ad altri materiali. Ci sono delle difficoltà di trasporto, sia della pietra che della sabbia necessaria per la posa. Alcune pietre naturali, come ad esempio il marmo, sono porose e si possono macchiare con facilità, per cui devono essere sottoposte a trattamenti con prodotti antimacchia ed idrorepellenti. Esiste anche la pietra ricostruita, cioè artificiale, prodotta con polvere di pietra e cemento, che riproduce tutti i dettagli di quella naturale. Ha grande resistenza alle sollecitazioni meccaniche, al gelo ed al fuoco.

  • Alcune note Le piastrelle rappresentano uno di quegli elementi di arredamento, se poi è giusto parlare di elementi di arredamento in un caso come questo, che hanno conosciuto e, a dire il vero, continuano a conos...
  • Alcune note La scelta del parquet è un elemento di fondamentale importanza nell’ambito di tutte quelle classiche operazioni che si devono portare a termine al momento in cui si acquista una casa o comunque al mom...
  • Alcune note Molti di noi, all’interno delle nostre abitazioni abbiamo degli spazi aperti, nel senso di spazi all’esterno hanno fatto uso o sono in procinto di impiegare delle mattonelle. Per una volta non ci conv...
  • parquet1 Il parquet è un tipo di pavimentazione formata da legno massiccio. Di piacevole impatto visivo, il parquet risulta tra i materiali più presenti nelle case degli italiani, recentemente anche per quegl...

Lavaincera 5 litri Lava Pavimento con detergente autolucidante professionale deterge e lucida in unica operazione ph neutro per tutti i pavimenti gres porcellanato, marmo etc.. 5 L

Prezzo: in offerta su Amazon a: 39€


Tipologie di pietre: arenaria, ardesia e porfido

Pavimentazione esterna in ardesia L'arenaria è una pietra sedimentaria, bella da vedere, facile da lavorare e molto usata, sotto forma di mattonelle o blocchi. Lasciando la sua superficie ruvida, si possono pavimentare cortili e porticati, viali e bordi piscina. Levigata, invece, si usa pavimentare cucine o ambienti rustici. L'ardesia è un'altra roccia sedimentaria apprezzata, negli esterni, per l'impermeabilità e la scarsa porosità, che non la fa macchiare facilmente. È impiegata anche per interni, viste le sue numerose rifiniture, ed anche abbinata al marmo per realizzare disegni molto estetici. È venduta in mattonelle con i bordi tagliati o scheggiati. È resistente ma esige manutenzione per conservare il suo aspetto. Il porfido è una roccia vulcanica di tipo vetroso. Resiste bene agli agenti atmosferici ed è utilizzata per la pavimentazione di strade, viali e cortili. È antiscivolo e non richiede manutenzione. Si vende in cubetti, piastrelle fiammate o a spacco e lastre da 2 a 7 cm di spessore.


Granito, marmo e tipi di pavimentazioni in pietra

Raffinato pavimento in marmo Il granito è una pietra molto dura e resiste benissimo all'abbrasione, agli urti ed agli acidi. Ha una superficie irregolare ed è difficile da lavorare. La pietra può avere varie colorazioni e sfumature: nero, grigio, rosa e rosso. È molto impiegato, ben lucidato, per pavimenti di condomini e per piani cottura. In esterni si utilizza grezzo e con mattonelle piccole. Il marmo è sicuramente la più bella pietra, elegante e discreta, ed è assai usata per ambienti di rappresentanza. Tuttavia è molto poroso, costoso, scivoloso ed è sensibile ai graffi. I vantaggi della pavimentazione in pietra si evidenziano soprattutto negli esterni. Il pavimento lastricato si ottiene con piastrelle irregolari o rettangolari ed è adatto ad ambienti rustici o esterni. È indicato anche per interni raffinati se è levigato, fiammato o bocciardato. L'acciottolato è adatto a giardini e portici e si realizza con ciottoli arrotondati. Il mosaico si ottiene con varie piccole pietre, colori e forme per creare disegni molto eleganti. Il pavé si utilizza per pavimentazioni urbane, con cubetti di porfido o basalto, nel tipo classico, ad arco o coda di pavone.




COMMENTI SULL' ARTICOLO