Il teleriscaldamento: risparmio e costi

Cos’è il teleriscaldamento

Il teleriscaldamento è un sistema di riscaldamento e produzione di acqua calda a distanza che presenta innumerevoli vantaggi, con bassi costi e un risparmio sotto vari punti. I costi per la loro realizzazione e progettazione comportano un risparmio e l’ammortizzamento dei costi sul lungo periodo. Prima di procedere nella sua realizzazione occorre tener presente alcuni punti: una calibrata densità di carico, tutta la struttura deve essere conforme alla normativa di emissione e occorre tenere in considerazione l’impatto ambientale. È utile sapere che i costi di realizzazione e quelli di avviamento non sono tanto economici; tuttavia in seguito alla realizzazione dell’impianto e, per un uso continuato di questo sistema di riscaldamento, i costi dell’energia prodotta e utilizzata sono veramente molto contenuti e ricchi di tanti vantaggi (vengono scelti i combustibili a prezzi più bassi sul mercato in quel dato momento), rispetto all’utilizzo di un’altra fonte di energia. Tra i tanti altri vantaggi è utile evidenziare che si ha un totale controllo della temperatura del calore e dell'acqua, il tutto grazie alla presenza di un termostato.

teleriscaldamento1

Klarstein Wonderwall IR 60 Carbon Crystal • Pannello Elettrico Riscaldante piatto • Montaggio A Muro o Soffitto • 60 x 100 cm • 600 Watt • nessun rumore • per locali da 4 a 10 m² • combinabile con altri pannelli • tecnologia carbonio-cristallo • bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,99€


Funzionamento del teleriscaldamento

teleriscaldamento2 Il teleriscaldamento è formato da un cogeneratore che produce (bruciando combustibili fossili, carbone, petrolio, gas naturale eccetera) calore ed energia elettrica, distribuendole all’interno di tubi per essere poi utilizzate. Da questa centrale, passa nel fluido termovettore (acqua calda, liquido diatermico o vapore) che è distribuito attraverso una rete sotterranea di condutture di primo livello. Nel momento in cui le tubazioni primarie e quelle secondarie (sono le tubature installate sotto gli edifici che usufruiscono di questo sistema) s’incontrano, si scambiano calore, il quale, successivamente passa nell’acqua delle tubazioni secondarie per poter essere usato dagli utenti che ne hanno installato la struttura (usufruendo di un notevole risparmio, costi molto bassi e altri vantaggi), sottoforma di acqua calda, sanitaria. E' utile sapere che ciò che non viene consumato si può riutilizzare. Da ciò si evince che il risparmio economico, il rispetto dell'ambiente circa l'impatto ambientale e i costi sono,per l’utente che ne usufruisce, vantaggi dei quali non si può fare a meno.

  • temperatura valvole radiatore Avete mai pensato a come risparmiare sul riscaldamento, in particolar modo durante la stagione invernale?L’ammontare che spendete ogni anno per il riscaldamento è sicuramente una delle voci che inci...
  • materiale per isolamento L'isolamento termico è una riqualificazione energetica della propria abitazione che può fornire diversi vantaggi per la propria abitazione: una gestione più precisa delle fonti di calore, un risparmio...
  • Lavoratore del legno Il legno è un materiale che a livello costruttivo può presentare dei vantaggi che sono sempre stati sottovalutati. Questo è dimostrato in modo lampante dal fatto che in Italia l'80% delle costruzion...
  • energia eolica1 Tutti ormai conoscono l'energia eolica, usata da molti anni in molti Paesi per produrre energia, insieme ad altri metodi meno moderni. Anche se gli impianti con le pale metalliche che vediamo sempre p...

Camino gel e bioetanolo modello VENEZIA Premium scelta di 9 colori (Bianco)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 229€


Il teleriscaldamento: risparmio e costi: Il teleriscaldamento: vantaggi, costi e risparmio

teleriscaldamento3 L’installazione di un sistema di teleriscaldamento presenta innumerevoli vantaggi sia dal punto di vista del risparmio economico, ambientale e sia da quello dei costi. Attraverso di esso si può avere un risparmio scegliendo il combustibile secondo il prezzo di mercato; riduzione delle dispersioni di energia; utilizzare diverse tipologie di combustibili; si può recuperare il calore prodotto; ridurre i costi di manutenzione e un risparmio dal punto di vista ambientale per la presenza di un'unica caldaia impiegata per una vasta area e un bassissimo livello di produzione di sostanze inquinanti. Un’ulteriore risparmio è dato da: bassi costi di gestione e manutenzione, non c’è un costo di sostituzione della caldaia, non occorre detenere una zona totalmente dedicata per installare una caldaia. Anche i costi risultano essere dei vantaggi perché molto bassi, infatti essi vengono calcolati in base al prezzo del combustibile sul mercato, una quota di costi accessori se si usufruisce di contatori della società e i costi effettivi del calore consumato ai quali si applica un’aliquota iva di circa 10%.



COMMENTI SULL' ARTICOLO