Acquario in casa

Allestire un acquario in casa

Un acquario in casa ha il potere di creare un'atmosfera intima e raccolta e dare un tocco di classe alla stanza in cui si trova, ma attenzione! L'acquario non è un mero oggetto d'arredamento, ma moltoben di più: è un habitat in cui convivono degli esseri viventi, dei pesci, quindi bisogna prendersene cura con pazienza e costanza, per evitare che gli abitanti marini muoiano e l'acquario si rovini. Innanzi tutto bisogna pensare al posizionamento: l'acquario dev'essere posto al riparo dalla luce diretta del sole e vicino a una presa di corrente, in modo da poter collegare il cavo dell'alimentazione elettrica con facilità. Per quanto riguarda le vasche, ce ne sono di varie forme in commercio: esagonali, rotonde, quadrate, angolari... La cosa importante da tenere a mente è che la vasca non dovrà essere mai più lunga che larga, altrimenti non potrà crearsi un ambiente favorevole per lo sviluppo di un ecosistema equilibrato. Per un acquario d'acqua dolce è bene scegliere una vasca che possa contenere almeno 40 litri, mentre per un acquario d'acqua salata una vasca da 100 litri.
Esempio di acquario da casa

InnoBeta® 90cm(35.4pollice) Retroilluminazione LED Multicolore DC5V 6.5W Striscia USB Flessibile Impermeabile IP65 SMD5050 RGB Tagliabile per TV, HDTV, Schermo LCD, Laptop, Desktop PC, Esterni, Camera da Letto, Migliore l'Atmosfera e Riduce l'Affaticamento degli Occhi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 7€)


Attrezzatura per acquario in casa

Acquario comprensivo di attrezzatura Per far funzionare al meglio il vostro acquario è bene che sia dotato di tre attrezzi fondamentali: la luce, il riscaldamento e il filtro. L'illuminazione è necessaria in un acquario perché fa in modo che le piante, all'interno dello stesso, possano compiere i loro processi di fotosintesi e quindi possano vivere e nutrirsi. Molto spesso l'impianto d'illuminazione è incluso nel coperchio della vaschetta stessa, ma in caso non sia incluso o si sia rotto, assicuratevi di acquistare lampade di tipo fluorescente come le T8, le T5 e le PC. L'illuminazione perfetta in un acquario dovrebbe durare dalle 10 alle 12 ore e la luce dovrebbe spegnersi e accendersi sempre nella stessa ora. Per quanto riguarda il riscaldamento, esso è necessario perché, molto spesso, all'interno dell'acquario vi ritroverete a ospitare pesci e piante tropicali, abituati ad acque dalla temperatura mite. Per questo esistono i termoriscaldatori, che dovranno mantenere una temperatura di circa 25 gradi all'interno della vasca. Infine il filtro vi aiuterà ad eliminare lo sporco dall'acquario, che se ristagnasse renderebbe l'acqua velenosa. Il più delle volte il filtro è incluso nella vaschetta stessa.

  • acquario1 La presenza di un acquario tropicale abbellisce notevolmente la propria casa e la arricchisce con un angolo di colorata natura. L'acquario può essere d'acqua dolce o marino. Il primo si distingue per ...
  • come scegliere l'acquario Costruire il proprio acquario su misura comporta una riduzione dei costi, oltre ad essere un'attività interessante. Si richiedono soltanto alcuni strumenti essenziali e una lastra di vetro o plastica;...
  • Esempio di acquario Allestire un acquario è molto semplice, anche se occorre primariamente analizzare la zona della casa in cui sistemarlo e acquistare tutto il necessario in modo tale da raggiungere risultati soddisface...

INSONDER - Luce Notturna LED 4 Pezzi 4 colori - 0.5W Illumina Solo di Notte Lampada Wireless da Parete, Bianco - Ideale per il Bambino Camera dei Bambini Camera - 2 Anni di Garanzia

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 8,96€)


L'acquisto dei pesci

Pesci tropicali da acquario Una volta che vi sarete assicurati di aver trovato la posizione e la vaschetta adatta per creare il vostro acquario, non vi rimarrà altro che apprestarvi all'acquisto dei pesci che lo andranno ad abitare. I pesci potranno essere acquistati presso un rivenditore specializzato, che vi saprà consigliare e istruire circa il loro mantenimento. Affinché non acquistiate pesci malati, assicuratevi che non presentino ferite o parassiti sul corpo; che le pinne siano ben aperte e non presentino macchie bianche; che il pesce si muova tranquillamente, non strisci sul fondo o boccheggi in superficie. Scegliete più pesci di una stessa specie, ma non popolate troppo l'acquario, perché potrebbero sorgere dei conflitti tra i vari abitanti. Una volta che avrete comperato i vostri pesci, per abituarli alla temperatura dell'acquario, teneteli con tutto il sacchetto nell'acqua della vasca, dopo una decina di minuti versate l'acqua all'interno del sacchetto e dopo altri dieci minuti ancora liberate i pesci.


Acquario in casa: La manutenzione adatta

Esempio di acquario ben tenuto Ora che il vostro acquario è pronto dovrete curarlo in modo che al suo interno si sviluppino floridamente sia i pesci che le piante. Nonostante l'acquario, grazie alle attrezzature precedentemente elencate, sia abbastanza autonomo, ha sempre bisogno di controllo e manutenzione. Ci sono delle operazioni che sarà necessario compiere ogni giorno: cibare i pesci almeno due volte al giorno, stando ben attenti a non eccedere né a essere troppo avari; spegnere e accendere la luce dell'acquario; controllare la temperatura all'interno della vasca, in modo da assicurarsi che non scenda; togliere lo sporco che il filtro non è riuscito a eliminare. Di tanto in tanto sarà di buona norma controllare le attrezzature, pulire il filtro, aggiungere altra acqua (che dovrà essere della stessa temperatura di quella contenuta nell'acquario) e potare le piante. Con un po' di pazienza e costanza otterrete dei risultati soddisfacenti e un bellissimo acquario da ammirare!


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO