Allestimento di un acquario

Introduzione

La presenza di un acquario tropicale abbellisce notevolmente la propria casa e la arricchisce con un angolo di colorata natura. L'acquario può essere d'acqua dolce o marino. Il primo si distingue per la presenza di molte piante di colore verde e per la semplicità di gestione. Permette addirittura di commettere lievi errori senza per questo mettere in pericolo la vita dei pesci. L'acquario marino è molto affascinante. I pesci e i coralli hanno forme particolari e colori molto vivaci. Questo secondo tipo di acquario è più costoso e richiede maggiori cure. Generalmente si passa all'acquario marino dopo una buona esperienza con quello di acqua dolce. Proprio di quest'ultimo vi parleremo in questa guida. Le indicazioni si riferiscono all'acquario d'acqua dolce tropicale ma valgono anche per la vasca d'acqua fredda, escludendo l'uso del riscaldatore. L'allestimento di un acquario è più semplice di quanto possa pensare un neofita. L'importante è sapere bene come procedere per poter raggiungere il miglior risultato e la maggiore soddisfazione.
acquario1

Fotomurales Acquario Murales Decorazione variopinta Mondo subacqueo Abitanti del mare Oceano Pesci Delfini Barriera corallina Pesce pagliaccio I Fotomurales by GREAT ART (336 x 238 cm)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 38,9€
(Risparmi 38,9€)


Allestimento di un acquario: preliminari

acquario L'acquario deve essere posizionato vicino ad una presa di corrente, che servirà ad alimentare gli accessori, ma lontano da fonti di luce diretta come finestre e lampade potenti (fanno crescere a dismisura le alghe). Inoltre il posto non deve essere soggetto a sbalzi di temperature o correnti d'aria. Il mobile sopra il quale sarà poggiato l'acquario, che ha un peso notevole, deve essere sufficientemente robusto. Esistono a tal proposito dei supporti specifici. Quindi si sceglie la grandezza della vasca. Una di 200 litri permette una grande varietà di pesci anche se inizialmente può bastare di 80 litri e comunque non meno di 40. Poi si sistema il filtro per la pulizia dell'acqua. Il tipo più semplice è quello ad alimentazione che si mette sul retro della vasca o quello sottosabbia. Si ricopre poi il fondo con uno strato di circa 6 cm di ghiaia o sabbia. Si riempie d'acqua la vasca per un terzo, si sistemano rocce artificiali e piante e quindi si completa il riempimento fino a 2 cm dal bordo. Si mette l'acqua nel serbatoio del filtro e si accende. Si installa quindi il riscaldatore, il termometro e l'impianto di illuminazione.

  • Il Riguardo all'allevamento e alla cura del cane, che si svolgerà più agevolmente se trattasi di cucciolo (purché sia stato più che svezzato), vi sono degli elementi base che non possono assolutamente es...
  • Esempio di acquario da casa Un acquario in casa ha il potere di creare un'atmosfera intima e raccolta e dare un tocco di classe alla stanza in cui si trova, ma attenzione! L'acquario non è un mero oggetto d'arredamento, ma molto...

In solido ottone e cristalli Swarovski Elements di pomelli per porta, misure varie, 50 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 42,06€


Inserimento dei pesci e raccomandazioni

acquarioL'allestimento di un acquario prevede a questo punto di effettuare il ciclo dell'acqua, per far sviluppare i giusti batteri e far mettere radici alle piante. Ci possono volere da 2 a 6 settimane, durante le quali occorre controllare, con particolari kit, i livelli di ammoniaca, nitriti, nitrati (che dovranno arrivare a zero) ed il pH (tra 6,5 e 7,5). Solo a quel punto si potranno introdurre i pesci. Occorre informarsi bene, magari su internet, sulle varie specie, le relative esigenze e la compatibilità reciproca. Si deve partire da 2-3 pesci piccoli o 1-2 specie di quelli che vivono in banchi, in gruppi di circa 5 individui per ognuna. Ogni 2 settimane si inserisce un'altra specie fino ad arrivare gradualmente a quelle più grandi. L'acqua usata per riempire la vasca è preferibile che non sia di rubinetto ma ottenuta da osmosi e poi addizionata di sali specifici. La luce non va tenuta accesa anche di notte, per permettere ai pesci di dormire. I pesci d'acqua fredda richiedono temperature tra 17° e 21°C mentre quelli tropicali tra 23° e 26°C. Bisogna evitare di pulire i vetri della vasca con detersivi spray o ammoniaca.




COMMENTI SULL' ARTICOLO