Tipologie di termoregolazione

Tipologie di termoregolazione: il sistema a punto fisso

Su ogni elemento diffusore della casa viene installata una valvola termostatica. Ogni valvola, impostata dall'utente su una temperatura massima desiderata, spegnerà automaticamente l'elemento diffusore a cui è collegata quando l'ambiente circostante raggiungerà la temperatura richiesta e lo riaccenderà quando la temperatura sarà scesa di nuovo. Tra le diverse tipologie di termoregolazione, questa ha la pecca di generare delle oscillazioni di temperatura negli ambienti. Per limitare queste oscillazioni, è consigliabile installare delle valvole termostatiche di tipo ''proporzionale'' invece di quelle ''on-off''. La valvola ''proporzionale'' lavora modulando l'afflusso di acqua calda al calorifero a seconda della temperatura dell'ambiente circostante, in modo da mantenere un equilibrio. In questo modo si evita l'operazione di spegnimento e riaccensione del termosifone con i relativi sbalzi termici che ne conseguirebbero. In questo tipo di impianto la temperatura dell'acqua in circolo è al massimo utile e la caldaia può essere azionata tramite un comune crono-termostato ad orari prestabiliti.
Valvola termostatica su un radiatore

Fantini Cosmi K10C3KIT Kit Cavo Scaldante con Termostato e Spina Schuko, 3 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51,4€
(Risparmi 1,6€)


Tipologie di termoregolazione: il sistema ''climatico''

Crono-termostato programmabile Un sistema più evoluto ed efficiente di termoregolazione è quello di tipo climatico, che prevede l'installazione di una centralina elettronica munita di due sonde. Una sonda rileva la temperatura ambientale esterna all'edificio, l'altra misura la temperatura dell'acqua che circola nei tubi dell'impianto. Viene eseguito uno studio delle condizioni dell'edificio da riscaldare, considerandone l'esposizione, la coibentazione e altri fattori che potrebbero influire sulla sua capacità di trattenere il calore. I dati ottenuti serviranno a programmare la centralina elettronica che sarà in grado di regolare automaticamente la temperatura di mandata dell'acqua nell'impianto a seconda del reale fabbisogno. Ad esempio, la centralina si autoregolerà al variare della temperatura nell'arco della stessa giornata o tra il giorno e la notte.

  • casa Le pompe di calore sono considerate una delle fonti di energia più innovative in assoluto, rivelandosi una ottima risposta alla necessità di combattere l'inquinamento ambientale provocato da dispositi...
  • casa in legno Pure essendo un materiale dalle enormi qualità, a livello costruttivo il legno non è mai riuscito a livello tecnologico a superare materiali come il calcestruzzo o l'acciaio. Grazie all'avvento del le...
  • cappotto termico Il cappotto termico è un sistema di isolamento per far sì che, in inverno, il calore resti all'interno della casa e non vi entri invece in estate. L'isolamento consente di diminuire conseguentemente l...
  • tetto in legno Per costruire un tetto di legno è bene affidarsi al lavoro di professionisti esperti e competenti, che indirizzino il cliente a una scelta del materiale migliore sia sotto il punto di vista economico ...

Stufa a pellet La Castellana Termoidro Rossa 16 Kw per gli impianti di Riscaldamento ad Acqua quali termosifoni, fan coil, pavimento Rivestimento in acciaio Telecomando Cronotermostato Alimentazione a pellet di legno Volume riscaldabile max 310 mc

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2238,5€


Tipologie di termoregolazione: il sistema ''climatico evoluto''

Termostato per un ambienteTra le tipologie di termoregolazione questa è la più efficiente. Anche in questo caso, la centralina installata regola la temperatura dell'acqua nell'impianto in rapporto al clima esterno all'edificio ma, in più, aumenta o diminuisce l'apporto di calore ai singoli ambienti serviti a seconda della necessità. Grazie a dei rilevatori la centralina sa quale zona ha più o meno bisogno di calore in ogni momento della giornata e ne gestisce la temperatura in tempo reale. Per mantenere la temperatura desiderata in una stanza su cui batte il Sole, ad esempio, sarà necessario ridurre l'apporto di calore ai radiatori. Al contrario, l'afflusso d'acqua calda ai radiatori aumenterà se in una zona viene aperta una finestra. Questo sistema garantisce il maggior comfort e il maggior risparmio.


Termoregolazione e ''home automation''

Applicazione di controllo per tablet La termoregolazione si adatta a qualsiasi sistema di riscaldamento e climatizzazione di nuova generazione. La tecnologia negli ultimi anni ha fatto progressi tali che la termoregolazione è divenuta parte integrante della domotica. Con i sistemi più evoluti si può controllare l'umidità degli ambienti e gestire automaticamente il clima di ogni zona della casa in ogni momento di ogni stagione, sia per riscaldare che per raffreddare. Alcuni kit in commercio, permettono anche il controllo remoto dal proprio tablet o smartphone. Consultando un tecnico specializzato, ciascuno potrà scegliere il sistema di termoregolazione che più si adatta alle sue esigenze e alle sue tasche. Un buon impianto può portare ad un risparmio in bolletta anche maggiore del 10% e si ripaga nel giro di pochi anni.




COMMENTI SULL' ARTICOLO