Il termosifone e le sue caratteristiche

Il termosifone: caratteristiche generali

Se il fine principale dei caloriferi è quello di riscaldare, attualmente essi possono diventare dei veri e propri complementi d'arredo, da scegliere quindi non solo per le loro caratteristiche tecniche ma anche per le loro qualità estetiche. Funzionalità e design cambiano a seconda del materiale utilizzato e, a riguardo, la scelta si può sostanzialmente orientare fra tre tipologie: la tradizionale ghisa, i moderni alluminio e acciaio. Attualissimo è anche il polipropilene, un materiale di ultima generazione usato per la sua capacità di resistere alle alte temperature ma che, tuttavia, non ha ancora preso piede sul mercato.
termosifoni

Glovii - Riscaldata da Batteria Universale Riscaldato Gilet, dimensioni: UNI

Prezzo: in offerta su Amazon a: 69€


Il termosifone in ghisa

La ghisa è il materiale utilizzato da sempre nel settore. Insieme alla resistenza, il risparmio sui consumi è sicuramente uno dei suoi vantaggi. Pur essendo un pò lento nel riscaldarsi, un radiatore in ghisa è caratterizzato da un'elevata inerzia termica che consente di mantenere a lungo il calore. Questo si disperde lentamente nell'ambiente, lasciando la temperatura calda anche nei periodi successivi allo spegnimento. Appare utile dunque soprattutto per chi passa molto tempo in casa, che può, accendendo il riscaldamento anche solo per poco, beneficiare del calore anche per tutta la giornata. Altro punto di forza sta nella modularità, ossia nella possibilità di comporre insieme più o meno elementi a seconda delle necessità. Fra gli svantaggi, invece, vi sono l'elevata pesantezza (da considerare sia per il trasporto che per il montaggio) che spesso ne consente una posa solamente a terra, e l'estetica un po' retrò, che ne rende l'uso adatto più ad ambienti tradizionali che moderni.

    Hudson Reed - Radiatore Termoarredo Tradizionale Design Orizzontale a Colonna Tubolare in Acciaio Bianco (300mm x 1013mm, 865 Watt, Stile Ghisa)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 267€


    Il termosifone in alluminio

    termosifone2 I caloriferi in alluminio sono più recenti. Grazie alla sua leggerezza, questo metallo consente il fissaggio su ogni tipo di parete. Ha un'elevata capacità di scaldarsi in maniera istantanea e ciò lo rende ideale per chi non trascorre in casa intere giornate ma necessita di un riscaldamento veloce, disponibile subito dopo l'accensione. Essendo molto malleabile, consente di realizzare prodotti che tengono conto anche dello stile dell'arredamento e che si abbinano soprattutto ad ambienti moderni o contemporanei. Non di rado infatti l'alluminio è impiegato per produrre radiatori dalle forme diverse ed originali, come differenti possono essere gli smalti colorati usati per rivestirli. In proposito, è molto diffusa la realizzazione di corpi verticali per il bagno che riscaldano l'ambiente, mantengono caldi gli asciugamani e arredano la stanza. Anche il prezzo relativamente basso appare un sicuro vantaggio. Di negativo c'è la scarsa capacità di mantenimento del calore, che svanisce non appena il riscaldamento viene spento. E' inoltre impossibile modularli in diverse grandezze: seppur in vendita in varie misure, non sono componibili e vanno quindi acquistati in un unico blocco.


    Il termosifone e le sue caratteristiche: Il termosifone in acciaio

    Altro materiale del settore è l'acciaio. Rispetto agli altri è il più moderno e presenta molti vantaggi simili all'alluminio. Ha la capacità di riscaldarsi velocemente, è leggero e facilita l'installazione. Consente la realizzazione di prodotti di elevate qualità tecniche e, allo stesso tempo, anche gradevoli esteticamente, offrendo un'ampia scelta tra forme e colori. Tutte queste caratteristiche rendono i caloriferi in acciaio particolarmente indicati per ambienti e stili di vita moderni, in cui non si necessita del riscaldamento per l'intera giornata. Sono un'ottima soluzione anche per ambienti lavorativi, che richiedono una temperatura calda soltanto in alcuni momenti del giorno. Pur costando in genere di più dell'alluminio e della ghisa, il radiatore in acciaio offre la possibilità di personalizzazione nella scelta della quantità di moduli di cui deve essere composto. Fra i contro c'è il raffreddamento molto rapido e, a meno che non sia realizzato in acciaio inox, la tendenza a corrodersi internamente nel tempo.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO