Vantaggi stufe in ghisa

Vantaggi stufe in ghisa

Vantaggi stufe in ghisa: ecco una carrellata puntuale dei pro insiti nella scelta d'acquisto di una stufa in ghisa caricabile a legna. Partiamo anzitutto dal braciere. L'interno della stufa è invariabilmente costruito per consentire la cosiddetta doppia combustione. Nella prima fase, infatti, a consumarsi, lentamente, è la legna che è stata caricata. Il risultato di questa combustione, a parte una buona parte del calore necessario al nostro riscaldamento, è quella che viene definita come aria primaria, composta soprattutto dai gas di pirolisi. E sono questi, in seconda battuta, a diventare l'elemento che si consuma durante la seconda combustione. La struttura delle stufe, in genere sviluppata in altezza, con lunghe tubature che tardano il più possibile che il fumo di scarto esca dal manufatto, consentono poi di serbare la quasi totalità di calore ottenuto all'interno. I fumi difatti, percorrendo la stufa in lungo e in largo, cedono il medesimo calore alla ghisa, e quando vengono rilasciati all'esterno ne sono quasi completamente privi. In questo modo la resa termica a fronte del consumo è davvero di elevata qualità.
Braciere a doppia combustione.

5 sacchi pellet MAK Holz austriaco chiaro abete bianco certificato EN / DIN PLUS

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,5€


Consumi e costi

Modello compatto di stufa in ghisaLe stufe in ghisa non solo riescono, grazie alla doppia combustione, a assicurare un riscaldamento assolutamente eccellente, ma vista la percentuale assolutamente minima di materiali sprecati una volta messa a regime abbatte anche notevolmente i costi della legna, che sarà necessaria in quantità piuttosto ridotta, rispetto all'utilizzo, per esempio, di un normale camino. Questa combustione, che finisce per produrre soltanto vapore acqueo e anidride carbonica, e questa in quantità proporzionata alla pianta abbattuta per ottenere la legna, non ha dunque nessun valore neanche sul cosiddetto effetto serra, al contrario di tutte quelle fonti di riscaldamento che sono alimentate dai gas di origine fossile. Alle elevate prestazioni termiche si affianca quindi anche correttezza ed ecologia, all'insegna del massimo rispetto dell'ambiente e della propria salute.

  • Esposizione di stufe in ghisa Esplorare le caratteristiche e i vantaggi delle stufe a legna in ghisa è necessario ai fini di un acquisto oculato. I dispositivi di riscaldamento a disposizione degli utenti sono, in questo momento, ...
  • Alcune note Le stufe sono da sempre un'argomentazione molto importante nell'ambito di quelli che sono i cosiddetti annessi e connessi per quanto riguarda il riscaldamento di casa e tutte le strategie ad esso più ...
  • Alcune note Spesso si fa un gran parlare di camini e caminetti e di tutto quanto vi sia più o meno direttamente collegato. E, ovviamente, in maniera intuibile, ogni qual volta si cerca un qualche collegamento più...
  • Stufa a legna Alla classica stufa a legna, resa oggi ancor più artistica nelle sue realizzazioni in maiolica o in ceramica decorata, si è affiancato un nuovo e più moderno modello che funziona per convezione e per ...

Stufa a combustibile liquido Mod.5006 3200W ORIGINALE INVERTER (no pellet)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 300€


Manutenzione e arredamento

Stufa in ghisa con forno e piano cottura Le stufe in ghisa, famose per la durabilità, l'affidabilità e la resistenza, infatti, non vanno incontro praticamente mai a guasti e non necessitano di particolari cure. Vale inoltre la pena sottolineare che essendo prodotte assemblando molti differenti pezzi diversi, qualora si presentasse un problema è possibile valutare la sostituzione del singolo pezzo piuttosto che dell'intero manufatto. La ghisa, infatti, non può essere sagomata. Questo induce i produttori di queste stufe a evitare la classica soluzione del pezzo unico, ma a progettare e costruire le stufe in ghisa montando le differenti parti. Le stufe in ghisa, inoltre, in uso da moltissimi anni, rappresentano, ormai, una scelta d'arredamento di gran gusto, che ha la fortuna di potersi orientare in qualsiasi direzione. Esistono, infatti, numerosissimi modelli diversi di stufe in ghisa, per quasi altrettanti stili, che possono sia ispirarsi al passato, quanto sconfinare invece nel moderno. La ghisa si presta a qualsivoglia tipo di composizione, e con le opportune modifiche, una stufa di questo materiale può diventare anche una soluzione di gran classe per chi desidera cucinare a legna.


Stufe in ghisa a pellet

Stufa in ghisa a pellet Per chi desiderasse poi utilizzare la stufa in ghisa con un materiale più moderno è possibile approdare senza tema al pellet. In questo caso, a fronte di piccole differenze, ci si confronta con un materiale per molti versi più pratico, pulito, economico e che sfrutta ugualmente bene, se non più della legna, il meccanismo della doppia combustione. Certo, in questo caso, a stufa spenta, non sarà possibile godere, in fase di raffreddamento, del tipico calore della brace, a sportello aperto. Il pellet viene infatti completamente consumato ed è meno adatto per chi desiderasse sfruttare per cucinare il manufatto in questione. Il vantaggio naturalmente in questo caso è che il cassetto della cenere, che nei modelli a legna va svuotato praticamente ad ogni accensione, nei modelli a pellet viene invece molto più raramente estratto e pulito. In ogni caso l'efficacia di questi modelli è equivalente, dunque è possibile scegliere seguendo i propri gusti e le proprie esigenze di praticità e consumo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO