Stufe a pellet canalizzate

Caratteristiche delle stufe a pellet canalizzate

Le stufe canalizzate sono un particolare modello di stufe a pellet. La loro caratteristica è quella di essere munite di condotti per l'aria calda che permettono di raggiungere anche altri vani dell'abitazione. Uno dei problemi legati all'utilizzo di una stufa a legna o pellet riguarda la propagazione del calore che spesso determina grandi differenza di temperatura tra il locale dove è installata e gli altri vani. La collocazione ideale di una stufa a pellet canalizzata è in posizione centrale al piano abitativo. A questo punto sarà semplice posizionare i tubi di areazione e le bocchette di sfogo dell'aria calda, limitando la lunghezza dei condotti per raggiungere le altre stanze della casa. Nelle stufe a pellet canalizzate, l'aria viene riscaldata all'interno di intercapedini direttamente a contatto con il corpo radiante del focolaio e poi soffiata tramite una ventilazione forzata attraverso le tubature. La lunghezza di queste deve essere limitata per ridurre la perdita di calore lungo il tubo e consentire una sufficiente portata del flusso d'aria.
Esempio stufa canalizzata

Articolo fumisteria Linea "Pellet": Bocchetta per stufe canalizzate, diametro 100 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 53€


Comodità e economia del pellet

Stufa a pellet Le stufe a pellet sono un'ottima soluzione per provvedere al riscaldamento dell'abitazione. Requisito fondamentale per ottenere ottimi risultati riguarda la qualità del pellet combustibile. In commercio esistono prodotti che per qualità e potere calorifico possono differire considerevolmente. Siccome il prezzo del pellet è costituito da un cartello di produttori e commercianti, è quotato giornalmente, il che produce delle variazioni di prezzo consistenti da un anno all'altro e in generale si nota un progressivo aumento del prezzo verso la fine dell'inverno. Esiste la possibilità di fissare il prezzo con il proprio fornitore a inizio anno in modo da fissare un budget per la stagione invernale. Per quel che riguarda la qualità, deve essere certificata, ed è possibile richiedere ai fornitori i certificati di qualità del prodotto, per essere certi di acquistare pellet con alto potere calorifico. Nondimeno è importante la manutenzione della stufa che deve essere costantemente tenuta pulita specialmente negli elementi interni che costituiscono lo scambiatore di calore. La presenza di fuliggine riduce considerevolmente i coefficienti di scambio termico diminuendo il rendimento della stufa.

  • Alcune note Le stufe sono da sempre un'argomentazione molto importante nell'ambito di quelli che sono i cosiddetti annessi e connessi per quanto riguarda il riscaldamento di casa e tutte le strategie ad esso più ...
  • Stufa a legna Alla classica stufa a legna, resa oggi ancor più artistica nelle sue realizzazioni in maiolica o in ceramica decorata, si è affiancato un nuovo e più moderno modello che funziona per convezione e per ...
  • stufa a pellet Le stufe a pellet funzionano esattamente come le stufe classiche e perseguono lo stesso scopo, ovvero quello di riscaldare l'ambiente o gli ambienti in cui sono sistemate. La differenza tra le due sta...
  • stufa Le stufe a pellet sono delle strutture simili alle comuni stufe a legna, utili per riscaldare ampi ambienti ma, con caratteristiche diverse. Nascono in Canada e subito hanno un enorme successo dovuto ...

Articolo fumisteria Linea "Pellet": Bocchetta per stufe canalizzate, diametro 80 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 51€


Pulizia della stufa a pellet

Stufa a pellet Per questo genere di operazione è indispensabile munirsi di un secchiello aspiratutto, in commercio, esistono dei bidoni muniti di un tubo aspiratore che possono essere adattati a qualunque tipo di aspirapolvere. L'uso del tradizionale aspirapolvere è sconsigliato poichè la cenere residuo della combustione del pellet, potrebbe comprometterne il funzionamento. Il bidone aspiratutto, senza motore è dotato di un filtro che permette di usare la potenza aspirante dell'aspoirapolvere di casa senza usarlo direttamente. Dopo aver rimosso e svuotato il cassetto delle ceneri inoltre è bene usare una spazzola di ferro o a setola dura per rimuovere eventuali incrostazioni di fuliggine. Una volta spazzolato l'interno del braciere è possibile rimuovere eventuali coperchi di ispezione per pulire con l'aiuto della spazzola anche gli elementi dello scambiatore. A questo punto sarà possibile aspirare le ceneri con il bidone. Qualora non si eseguano queste operazioni settimanalmente, non è raro osservare notevoli cali nel rendimento della stufa, con aumento dei costi di riscaldamento dell'ambiente.


Stufe a pellet canalizzate: Altri tipi di stufa

Inserto camino a pellet canalizzato Alcuni produttori propongono la possibilità di canalizzare anche le stufe tradizionali tramite l'aggiunta di appositi kit di ventilazione forzata. Sicuramente il pellet elimina il problema dell'approvvigionamento della legna e il carattere discontinuo portato dalla necessità di alimentare il fuoco a intervalli regolari, interrotti nelle ore notturne, necessario con le stufe a legna. Le moderne stufe a legna hanno un'autonomia di diverse ma spesso non si può escludere di ricorrere a un impianto centralizzato specialmente al mattino o quando ci si assenti per molte ore da casa. Esistono poi in commercio soluzioni che consentono, montando un inserto nel camino, di sfruttare il calore della convezione naturale, aprendo delle bocchette in corrispondenza della canna fumaria. Queste bocchette, dotate di canalizzazione dell'aria calda direttamente proveniente dalla stufa provvedono a diffondere il calore nelle stanza al piano superiore in modo naturale e senza l'ausilio di ventole elettriche.



COMMENTI SULL' ARTICOLO