Pompa di calore aria acqua

Cos'è la pompa di calore aria acqua

La pompa di calore aria acqua è meno conosciuta e gode quindi di minore successo commerciale rispetto a quella aria-aria. E' però in grado di assicurare livelli produttivi estremamente interessanti, soprattutto in relazione alle necessità dell'acqua calda sanitaria e da utilizzare per il riscaldamento. Nel ciclo inverso fornisce l'acqua fredda da impiegare per il raffrescamento degli ambienti dell'abitazione, soprattutto nel corso delle giornate torride dell'estate. La pompa di calore aria acqua svolge cioè anche la mansione di climatizzatore, unendola a quella di impianto di riscaldamento. Il tutto utilizzando l'acqua in qualità di fluido e con una struttura che prevede la presenza di due unità, interna ed esterna, con la prima a fungere da caldaia producendo l'acqua fredda nel ciclo inverso.
La pompa di calore aria acqua può fungere anche da climatizzatore

Michl Pompa di calore aria/acqua 13,7 kW

Prezzo: in offerta su Amazon a: 2649€


Come può essere sfruttata la pompa di calore aria acqua

La pompa di calore aria acqua costa di più rispetto ai modelli concorrenti Il vero problema che si presenta di fronte a chi vorrebbe adottare la pompa di calore aria acqua, è quello relativo all'impianto di distribuzione all'interno dell'abitazione che dovrebbe essere servita dal dispositivo. I normali termosifoni vanno infatti scartati in partenza, in quanto non possono abbinare le due funzioni di riscaldamento e raffrescamento. Il sistema più indicato, sarebbe quello con i pannelli radianti o a ventilazione. Il primo, che può prevedere l'installazione di pannelli a parete, a soffitto oppure a pavimento, riesce infatti a lavorare efficacemente anche con temperature intermedie. Il sistema a ventilazione presenta a sua volta modalità di funzionamento molto simili a quelle che distinguono le pompe di calore aria-aria, prelevando nella sorgente di calore un getto di aria fredda o calda, a seconda delle necessità del momento.

  • casa Le pompe di calore sono considerate una delle fonti di energia più innovative in assoluto, rivelandosi una ottima risposta alla necessità di combattere l'inquinamento ambientale provocato da dispositi...
  • casa in legno Pure essendo un materiale dalle enormi qualità, a livello costruttivo il legno non è mai riuscito a livello tecnologico a superare materiali come il calcestruzzo o l'acciaio. Grazie all'avvento del le...
  • cappotto termico Il cappotto termico è un sistema di isolamento per far sì che, in inverno, il calore resti all'interno della casa e non vi entri invece in estate. L'isolamento consente di diminuire conseguentemente l...
  • tetto in legno Per costruire un tetto di legno è bene affidarsi al lavoro di professionisti esperti e competenti, che indirizzino il cliente a una scelta del materiale migliore sia sotto il punto di vista economico ...

Aria/acqua pompa calore 12,0 kW con PV fotovoltaico, impianto completo 3,0 kW

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10288,67€


Altri problemi della pompa di calore aria acqua

La pompa di calore aria acqua necessita di maggiore spazio Oltre all'impianto di distribuzione del calore o dell'aria fresca generata, la pompa di calore aria acqua presenta altre problematiche che andrebbero attentamente valutate prima di procedere al suo acquisto. A partire dalla necessità di avere uno spazio più grande rispetto ai modelli concorrenti, derivante dal fatto che per poter raffreddarsi o riscaldarsi, l'acqua ha bisogno di superfici abbastanza vaste per lo scambio termico. All'ingombro maggiore, si unisce anche il problema che affligge i modelli ad aria, ovvero il minore rendimento esibito nel corso delle giornate più rigide dell'inverno, un problema derivante proprio dall'uso dell'aria in funzione di bacino dal quale estrarre il calore necessario. Infine, andrebbe ricordato che il costo di questi dispositivi è più elevato rispetto agli altri.


Pompa di calore aria acqua: Valutare pro e contro prima di acquistare

La pompa di calore aria acqua necessita di un impianto di distribuzione adeguato Prima di procedere all'acquisto di un dispositivo di questo genere, soprattutto in considerazione della spesa che si va ad affrontare, occorre valutare attentamente pro e contro, rapportandoli alle proprie esigenze. Tra i primi non va sottovalutato il fatto che questo tipo di pompa riesce a lavorare sia come caldaia che in funzione di climatizzatore. Tra i difetti, non va sottovalutato il fatto che la sua adozione deve essere accompagnata da quella di un impianto di distribuzione in grado di lavorare sia per il riscaldamento che per il raffrescamento degli ambienti, che non può logicamente essere quello esistente coi tradizionali termosifoni. Anche il limitato rendimento nelle giornate più fredde, va messo nel debito conto. Andrebbe infine ricordato che i costi elevati relativi all'adozione di un impianto simile, possono essere drasticamente abbattuti grazie ai bonus fiscali previsti.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO