Caratteristiche del polistirene espanso

Il polistirene espanso

Il polistirene viene prodotto dalla reazione di polimerizzazione dello stirene in presenza di particolari catalizzatori. Queste sostanze, comunemente chiamate iniziatori, inducono la formazione di radicali che a loro volta innescano la reazione di polimerizzazione. Quello che si ottiene è un polimero termoplastico che si presenta come un solido amorfo alla temperatura ambiente. Come tutti i polimeri termoplastici, se scaldato oltre la sua temperatura di transizione vetrosa, tende ad assumere un comportamento fluido e viscoso diventando di fatto modellabile.Il polistirene, in queste condizioni, possiede una densità di circa 1050 kg/m3. Le caratteristiche del polistirene espanso, invece, sono molto differenti dal polimero iniziale. Una volta sottoposto all’espansione, il materiale cambia notevolmente le proprie caratteristiche trasformandosi una schiuma di polistirene e aria, molto leggera e generalmente modellata in sferette o chips. Una volta espanso, il polistirene diventa un materiale con una densità variabile fra i 15 e i 50 kg/m3 dalle ben note capacità isolanti.
Polistirene espanso in sferette

Pannello fonoassorbente pellificato poliuretano PU SKIN 30

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,65€


L’espansione del polistirene

Lastre di polistirene espanso sinterizzato L’espansione del polistirene può avvenire attraverso due processi industriali: la sinterizzazione e l’estrusione.Il polistirene espanso per sinterizzazione (EPS) viene ottenuto immergendo i granuli di polistirene in acqua addizionata di pentano. I granuli vengono poi inseriti in una camera in cui viene soffiato vapore alla temperatura di 130 °C. il vapore provoca in primis il rammollimento dei granuli, seguito dal loro rigonfiamento per effetto della vaporizzazione del pentano. Si ottengono quindi delle sferette di schiuma di polistirene che vengono pressate a caldo, e quindi sinterizzati, in monoblocchi di polistirene espanso.Il polistirene espanso per estrusione (XPS) viene invece ottenuto fondendo i granuli di polistirene in un estrusore a vite senza fine in cui viene insufflato vapore o altro gas ad alta pressione. In questa maniera si ottiene la schiuma di polistirene espanso che viene modellato nella forma voluta, ponendo una trafila all’uscita dell’estrusore.

  • pannello polistirolo Il polistirolo o polistirene espanso (EPS) si ottiene mediante la polimerizzazione dello stirene, presente nel petrolio, dall'aspetto di piccole perle trasparenti. Il polistirolo si presenta sotto for...
  • Grani di polistirene Il polistirene è il prodotto dalla reazione di polimerizzazione dello stirene in presenza di iniziatori, ovvero sostanze in grado di formare radicali liberi. Questi sono estremamente reattivi e agisco...
  • Alcune note Il polistirene espanso sintetizzato è un elemento di costruzione, se è corretto poi definire il polistirene espanso sintetizzato come un vero e proprio elemento di costruzione, che è abbastanza diffus...

Auralum® Colonna Doccia Soffione Doccia Sistema

Prezzo: in offerta su Amazon a: 62,99€


Caratteristiche del polistirene espanso

Contenitori di polistirene espanso estruso Durante il processo formazione del polistirene espanso, sia per sinterizzazione che per estrusione, si genera un materiale organico costituito da minuscole celle chiuse che trattengono al proprio interno aria. L’aria così intrappolata, impedisce i moti convettivi all’interno della struttura e conferisce così al polistirene espanso le sue notevoli proprietà di isolante termico e acustico.Le caratteristiche del polistirene espanso sono molteplici e sfruttate in diversi settori. Il polistirene espanso, infatti, è inerte nei confronti dell’azione di acidi corrosivi come acido nitrico, acido cloridrico e acido solforico, nonché nei confronti di materiali da costruzione aggressivi come cemento e calce viva. È un composto di natura organica e, in presenza di innesco e di ossigeno, tende a comportarsi da combustibile con propagazione spontanea della fiamma.Inoltre, pur essendo un composto organico, non costituisce nutrimento per microrganismi e non produce muffe.


Applicazioni

Isolamento edifici con polistirene espanso Il polistirene espanso trova la sua applicazione principale in edilizia, dove viene largamente per merito delle sue eccellenti proprietà di isolante termico e acustico, nonché del suoi costi contenuti. In particolare il polistirene espanso EPS, è generalmente il materiale con cui vengono realizzati gli isolamenti a cappotto esterno degli edifici.Non mancano però le applicazioni in settori differenti come gli imballaggi, i contenitori per la conservazione dei cibi e le tecniche di fonderia lost foam. In questa tecnica il polistirolo viene utilizzato per la realizzazione di modelli per i processi di fonderia, in genere al posto dei modelli per calchi in cera. I modelli in cera, a contatto con il metallo fuso, si sciolgono e colano attraverso dei fori appositamente lasciati nei calchi. Detti fori devono poi essere riempiti con delle ulteriori lavorazioni. Il vantaggio del polistirene risiede nel fatto che questo, a contatto con il metallo fuso, sublima lasciando in tal modo lo stampo vuoto e pronto per un nuovo utilizzo.




COMMENTI SULL' ARTICOLO