Vetro satinato sabbiato

Vetro satinato sabbiato

Il vetro cavo è una particolare tipologia di materiale che subisce un processo di riscaldamento molto graduale che consente al vetro di raggiungere una caratteristica viscosità. In questo stato il vetro può essere deformato spontaneamente o modificato con apposite tecniche. Un vetro cavo opportunamente temprato può essere successivamente satinato, sabbiato oppure colorato con vernici sia in modalità a caldo sia a freddo. In questo modo è anche possibile ottenere il vetro satinato sabbiato per l'utilizzo in strutture come porte o finestre che abbiano una funzione estetica, ma che forniscano anche una adeguata privacy all'interno delle stanze. La satinatura e la successiva sabbiatura del vetro rendono il materiale opaco e con un effetto che risulta appannato, in modo che la luce filtri correttamente, ma non sia possibile vedere attraverso. Quindi queste tipologie di vetro sono molto utili per la realizzazione di porte vetrate oppure di finestre, in modo che dall'esterno non sia possibile vedere.
Porta con vetro satinato sabbiato

HomJo Reverse miscelatore del dispersore di osmosi a tre vie a 3 vie rubinetto filtro per l'acqua Brass Construction nero Tri flusso rubinetto della cucina , 1

Prezzo: in offerta su Amazon a: 123€


Preparazione di un vetro satinato sabbiato

Vetro satinato sabbiato decorato In caso non sia presente una vetrata di questo tipo, ma si voglia comunque avere un vetro satinato sabbiato, è possibile realizzare da soli l'effetto desiderato. Per iniziare si deve lavare accuratamente la finestra in modo da avere la superficie perfettamente pulita e priva di polvere o residui che potrebbero rovinare il lavoro finale. Una volta lavato, il vetro deve essere asciugato con un panno che non lasci residui. Il bordo interno del telaio andrebbe protetto con dello scotch per evitare che possa sporcarsi durante l'operazione di satinatura, così come le eventuali liste che creano una struttura all'interno della finestra (all'inglesina). Utilizzando uno spray sarebbe opportuno anche coprire tutte le eventuali zone che potrebbero sporcarsi. Lo spray per satinare dovrebbe essere adeguatamente agitato prima di essere spruzzato sulla superficie. Lo spray andrebbe spruzzato da una distanza di circa 30 centimetri per evitare che goccioli e rovini il lavoro. Si deve cominciare con uno strato leggero ripassandolo per riuscire ad ottenere l'effetto voluto, è opportuno comunque non eccedere perché il materiale non può essere rimosso.

  • gioielli di murano Il vetro di Murano esiste grazie ai rapporti commerciali che intercorsero, a partire dal Quattrocento, tra Venezia e l'Oriente. Proprio dagli orientali, Venezia importò e venne a contatto con il vetro...
  • porte in vetro La luce naturale è sinonimo di energia vitale e noi tutti amiamo farla entrare dalle finestre e lasciare che si diffonda in ogni angolo della casa. Ma può accadere che alcune stanze risultino più buie...
  • isolamento casa Isolare la propria casa adottando principalmente la tecnica del fai da te, o al limite facendoci aiutare da qualcuno, è possibile. La prima questione da stabilire è però da che cosa intendiamo isolarc...
  • tavolo in vetro Tra le tante caratteristiche dei tavoli in vetro ci sono quelle positive e quelle negative. Il vetro è un materiale molto delicato e tutti gli oggetti fatti con esso vanno trattati con estrema cura. N...

HomJo Rubinetto della cucina d'ottone antico Miscelatore rubinetto fissato al muro del doppio foro maniglia a doppia caldi e freddi Rubinetti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 170€


Caratteristiche del vetro satinato

Porta con vetro sabbiato Una volta che il primo passaggio di spray si sia asciugato, circa 10 minuti, e si mostri finalmente l'effetto opaco, si può decidere di procedere con mani successive di vernice. Ultimata la copertura si deve procedere a spruzzare del sigillante per proteggere le superfici dall'umidità e dalla sporcizia. Il sigillante deve essere necessariamente cosparso quando la vernice satinata sia completamente asciutta. Il vetro satinato è in grado offrire un ottimo effetto visivo oltre a fornire un adeguata illuminazione, diffondendo negli ambienti, la luce proveniente dall'esterno, senza però creare dei riflessi che potrebbero provocare fastidio. Il vetro satinato può essere installato nelle porte interne di un appartamento per un effetto decorativo oppure nelle antine dei mobili. Esistono modelli lavorati, decorati, intagliati oppure smerigliati.


Pulizia e manutenzione del vetro satinato sabbiato

Porta in vetro satinato sabbiato Il vetro satinato sabbiato non si sporca o macchia facilmente, però in caso si renda necessario un intervento di pulizia si deve provvedere con attenzione. Si deve utilizzare un prodotto spray per vetri che non contenga ammoniaca che rovinerebbe irrimediabilmente il vetro. Per eseguire la pulizia si deve utilizzare un panno asciutto, della carte di giornale oppure una spugnetta con una superficie morbida e non abrasiva. In caso di sporcizia molto persistente si potrebbe utilizzare una spugnetta con una superficie leggermente abrasiva che deve essere impiegata con leggeri movimenti circolari. Sui bordi e intorno al perimetro del telaio si deve fare molta attenzione per evitare che la vernice possa staccarsi. Il risciacquo deve essere eseguito con acqua tiepida e un panno morbido, il vetro successivamente deve essere asciugato adeguatamente.




COMMENTI SULL' ARTICOLO