Come effettuare la revisione dei motocicli

La prima revisione del motociclo: quando effettuarla.

Nel momento in cui si acquista un motociclo nuovo, di prima mano, si sappia che questo risulta esonerato dall'effettuare la revisione fino al quarto anno dall'immatricolazione (ovvero dal momento del rilascio del libretto di circolazione). Qualora dovessero sussistere dei dubbi sulle condizioni di efficienza del vostro veicolo a due ruote, l'operazione opportuna da compiere è, più che la revisione anticipata (la quale non sarebbe contraria alla legge, ma piuttosto inutile), il semplice tagliando di controllo presso un'officina o, rientrando ancora nei tempi della garanzia, la concessionaria d'appartenenza. Si eviterà, chiaramente, in tal caso, una presa in carico anticipata degli adempimenti burocratici connessi alla revisione. Scaduto il termine dei quattro anni, l'obbligo della revisione è a cadenza di due anni, e ha come limite il mese al quale risale la revisione precedente.
Un motociclo nuovo, esentato da revisione fino a 4 anni.

Master Lock 377EURDAT Antifurto Rimorchi Universale per Teste di Aggancio, 48-51 mm

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,07€
(Risparmi 8,34€)


Le revisioni successive del motociclo: problematiche sollevate.

Controllo del motociclo al posto di blocco. E' importante chiarire che, anche nel caso delle successive revisioni, l'attesa del mese di scadenza non risulta obbligatoria, pertanto, in presenza di impegni improrogabili, per una propria comodità, sarà possibile anticipare lo svolgimento della pratica. Tuttavia, al di fuori della vostra sopravvenuta impossibilità ad adempiere nel mese di scadenza della revisione, non si ritrovano altre circostanze nelle quali vi converrebbe anticipare: otterreste come risultato solamente la scadenza anticipata dell'obbligo per la volta successiva. Vi è da considerare, inoltre, che la revisione stessa può tenersi anche in un tempo successivo alla scadenza, senza per questo contravvenire alla legge, ovviamente con la condizione che non si adoperi il motociclo nella circolazione durante il periodo della mancanza di copertura. Dopodichè, una volta eseguita la revisione, questa avrà comunque validità di due anni a partire dalla sua data di registrazione. Disponendo di un motociclo in garage, con revisione scaduta, non potrete circolarvi, e dovrete trasportarlo con altro mezzo fino al centro specializzato per la revisione.

  • Tenda da sole con braccio Il prezzo delle tende motorizzate dipende da una caratteristica fondamentale, ovvero dalle dimensioni della tenda stessa. Le tende motorizzate vengono realizzate inserendo nel tubo di avvolgimento un ...
  • collaudo Cosa controllare per il collaudo della propria auto è la domanda che si pongono tantissimi automobilisti prima di portare la vettura nei centri previsti per la verifica imposta dalla legge. Questo per...
  • revisione auto officina L'art. 80 del Codice della strada recita chiaramente che i veicoli a motore ed eventualmente anche i loro rimorchi debbano essere tenuti in condizioni di massima efficienza. Sempre al codice della str...
  • Alcune note La manutenzione della caldaia è una di quelle operazioni che sembrano solo doverose dal punto di vista morale o comunque una di quelle operazioni che a prima vista sembra assolutamente consigliabile. ...

Cinghie fune di traino auto con ganci Reflective-- 5 tonnellate 11000LBS -5M con veicoli ad alta resistenza di emergenza di traino Fune Cavo Cord Heavy Duty recupero Protezione accessori per auto usate

Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,87€


La revisione effettuata presso la Motorizzazione Civile.

Il centro autorizzato può essere la Motorizzazione Civile, ma anche un'officina autorizzata. La revisione comporta un costo di 45 euro, cui potrete adempiere tramite versamento sul conto corrente 9001, intestato al Ministero dei Trasporti. In seguito dovrete compilare, presso gli uffici della Motorizzazione, il modello MC 2100, che troverete nella stessa sede. Poi non vi resterà che consegnare il detto modulo, con la ricevuta del versamento in allegato, ai medesimi uffici. I controlli costituenti parte integrante della revisione sono quelli previsti espressamente dalla legge, vale a dire la valutazione dello stato meccanico del mezzo, così come dell'impianto frenante (valutandone l'efficienza), dell'impianto elettrico, della carrozzeria, di ruote, pneumatici, e sospensioni. Si valuta altresì il livello delle emissioni rumorose e quello delle emissioni inquinanti del mezzo, e anche l'identificazione senza problemi del medesimo (attraverso la lettura agevole di targa e numero di telaio).


Come effettuare la revisione dei motocicli: Gli esiti della revisione e l'alternativa dell'officina autorizzata.

Dei motocicli in attesa di revisione, in officina. Se l'esito sarà regolare, vi verrà consegnato un bollino adesivo da applicare sulla Carta di circolazione. Qualora si riscontrino problemi, ma non eccessivamente gravi, vi verrà rilasciata un'attestazione riportante l'espressione "ripetere", e disporrete allora di un altro mese di tempo per ottenere il ripristino delle condizioni idonee dal meccanico di fiducia e ripresentarvi nuovamente per la revisione. Nell'ambito del mese potrete circolare, ma solo dopo che sia stato apportato il ripristino richiesto. In caso di problematiche più gravi subentrerà la sospensione, e dovrete parimenti rivolgervi al meccanico per la correzione delle problematiche riscontrate, ma in tal caso dovrete ripresentare una nuova richiesta di revisione, e, nel frattempo, non vi sarà possibile circolare. Qualora non disponiate del tempo richiesto dai passaggi burocratici previsti, potrete rivolgervi ad un'officina autorizzata dal Ministero, la quale svolgerà per voi l'intera procedura, restituendovi il motociclo con tanto di bollino di revisione.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO