La verniciatura epossidica

Cos'è la verniciatura epossidica

La verniciatura epossidica è un particolare procedimento di laccatura, ad elevata forza adesiva, che si utilizza sui manufatti composti prevalentemente di materiali metallici, al fine di proteggerli nel corso degli anni, dall'aggressione degli agenti esterni e laminarli. Questo tipo di procedimento viene anche chiamato verniciatura a polvere, in quanto la vernice viene erogata sotto forma di polveri sottilissime che vanno ad "attaccarsi" al supporto.

Una volta applicata, infatti, la vernice epossidica reagisce come una sorta di rivestimento protettivo, caratterizzato da una buona durezza, una grande resistenza meccanica ed una durata non indifferente.

Questo effetto è reso possibile dall'impiego del calore, durante la fase di verniciatura, in risposta al quale questa sostanza si indurisce in soli 20 minuti.

Sebbene la temperatura richiesta allo scopo non sia tra le più elevate (si attesta sui 100 °C), le superfici da trattare necessitano di una apposita preparazione.

Innanzitutto devono essere rimosse le componenti in plastica, o altri materiali non resistenti al calore; in secondo luogo può rendersi necessaria una preventiva sabbiatura, procedimento che elimina lo strato superficiale degli oggetti.

verniciatura a polvere

Stufa A Gas Metano Blue-Flame Struttura In Lamiera A Verniciatura Epossidica Antigraffio. Con Accensione Piezo Elettrica, Dispositivo Con Doppia Sicurezza 'Stop Gas' Con Analizzatore Di Atmosfera, Che Interviene Spegnendo La Stufa Quando La Percentuale Di

Prezzo: in offerta su Amazon a: 83,9€


La vernice epossidica a polvere

verniciatura a polvere Come è facile immaginare, non esiste un solo tipo di vernice epossidica.

La più nota e "antica" è la vernice in polvere, che viene applicata grazie a speciali strumenti definiti pistole elettrostatiche.

Alla polvere, una volta aspirata dalla pistola, viene cioè impressa una carica elettrostatica positiva e successivamente viene letteralmente sparata con violenza sulla superficie da verniciare, alla quale aderisce grazie alla presenza di una carica negativa.

Questo tipo di applicazione richiede una successiva fase di fissaggio: gli oggetti verniciati vengono posti per circa venti minuti in appositi forni, ad una temperatura di circa 200 °C.

La vernice epossidica può contenere un differente livello di micron, che influisce sulla resa estetica della laccatura, con un effetto inversamente proporzionale sulla luminosità delle superfici.

Gli smalti ad alta concentrazione di micron vengono quindi utilizzati a scopi industriali, mentre per rivestire elettrodomestici e componenti motociclistiche, si prediligono quelle con percentuale inferiore.

In questo ultimo caso, al fine di ottenere una colorazione più gradevole, si ricorre spesso all'aggiunta di acidi fenolici.

  • alluminio serramenti L'alluminio è un metallo grigio argento, molto duttile, malleabile e leggero ma anche resistente. Può essere lavorato facilmente e plasmato in ogni forma. Il metallo è ampiamente utilizzato per infiss...

15 % SCONTO! UN’OFFERTA SPECIALE (1,6 KG + 1,6 KG) – SET RESINA EPOSSIDICA TRASPARENTE / MULTIUSO KG 1,6 + RESINA EPOSSIDICA TRASPARENTE / MULTIUSO KG 1,6 - EFFETTO ACQUA

Prezzo: in offerta su Amazon a: 56,42€


Quando si usa

motocicletta con verniciatura a polvere La verniciatura a polvere può essere utilizzata sia in interno che esterno, ma a causa della sua scarsa resistenza ai raggi UV e alla cattiva rifrazione della luce, che rende gli oggetti leggermente opachi, si preferisce ricorrervi per superfici non immediatamente visibili.

E' molto usata, ad esempio, nel campo della produzione di automobili, per rivestire e assicurare protezione alle componenti metalliche poste sotto il cofano ed è molto diffusa tra gli amanti delle due ruote, dai quali viene applicata sui telai delle motociclette, anche con il fai da te.

Altro tipico utilizzo è quello relativo alla smaltatura delle piscine o dei pavimenti interni nei capannoni industriali.

Risulta infatti un sistema veloce ed economico per ottenere risultati duraturi: bastano solitamente due mani di vernice su un fondo pulito e asciutto.

Negli ultimi anni, l'aggiunta di specifici componenti, ha molto ampliato il campo applicativo di questo sistema ed oggi si possono reperire in commercio vernici epossidiche adatte, ad esempio, al legno (molto usate per il rivestimento degli scafi delle imbarcazioni), specifiche per il calcestruzzo e resistenti all'umidità.


La verniciatura epossidica: Verniciatura epossidica

stesura vernice epossidica Un campo in cui le vernici epossidiche hanno trovato larga diffusione nel corso degli ultimi anni è quello in cui questi prodotti vengono utilizzati per effettuare il rivestimento di pavimenti.

Questo è reso possibile dalle innovazioni tecniche introdotte nei procedimenti e nello sviluppo di resine epossidiche che si rivelano essere piuttosto elastiche e resistenti alle sollecitazioni ambientali. La verniciatura epossidica che viene eseguita con prodotti composti da resine a base acquosa viene sempre più spesso utilizzata per rivestire e proteggere pavimenti e pareti in calcestruzzo e cemento. La stesura della resina può essere effettuata con l'utilizzo di un comune rullo, garantendo una posa semplice e veloce. Di solito sono sufficienti 2 mani per ottenere un elevato potere protettivo della superficie.



COMMENTI SULL' ARTICOLO