Le fonti di energia rinnovabili

Che cosa sono le energie rinnovabili?

Le energie rinnovabili sono le forme di energia derivate da particolari risorse naturali quali i raggi solari, i venti e le maree. La loro caratteristica principale è quella di rigenerarsi quasi alla stessa velocità con cui vengono consumate; pertanto sono considerate pressochè "inesauribili". Inoltre, a differenza delle più tradizionali (e pericolose) fonti fossili, molte di esse sono anche energie "pulite" ossia non immettono, tramite il loro uso, sostanze nocive nell'atmosfera, evitando, perciò, ogni tipo di alterazione climatica dannosa all'ecosistema terrestre. Grazie a questa loro peculiarità, sono infatti punti cardine della "green economy". Ci sono però risorse, come quelle forestali, non in grado di garantire una disponblità completamente illimitata; si parla, allora, di risorse rinnovabili sostenibili, il cui utilizzo deve essere tale da non comprometterne gli equilibri naturali.
fonti di energia rinnovabili

Yezl - Torcia con LED ad alimentazione solare e a dinamo e caricatore d'emergenza USB per cellulare 11,5 cm, colore: Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 4€)


Le principali fonti rinnovabili: l'energia solare

pannelli solari attivi il sole è forse la più produttiva tra le fonti rinnovabili. Attraverso esso è infatti possibile generare energia termica ed elettrica. Le radiazioni solari vengono assorbite da speciali superfici chiamate collettori o pannelli solari, costituiti da celle di silicio. L'energia solare viene, dunque, accumulata in queste celle e poi convertita direttamente in energia elettrica o utilizzata per il riscaldamento dell'acqua contenuta nei collettori. Inoltre, l'energia elettrica derivata da quella solare viene tramutata in corrente alternata e distribuita agli utenti e, qualora l'impianto sia collegato alla rete elettrica nazionale, la produzione in eccesso viene trasferita alla rete stessa che la rimette in circolo, nel caso in cui la ricezione di energia proveniente dall'impianto dovesse interrompersi.

  • Alcune note Gli impianti elettrici rappresentano di certo un elemento abbastanza interessante nell'ambito dell'organizzazione di uno spazio, che possa essere il nostro appartamento, il luogo di lavoro o comunque ...
  • energia L’energia, nel corso del tempo, si è trasformata, ha acquistato una forma nuova, pulita, ecologica. L’energia diventa rinnovabile, e risponde ad una domanda sempre più specifica di una clientela forte...
  • energia Con il termine “energia geotermica”, si indica il calore presente nelle viscere della Terra, calore, che viene canalizzato e trasformato in una fonte energetica sfruttabile dall’uomo. L’energia utiliz...
  • Impianto fotovoltaico Una valida alternativa ecosostenibile per ottenere energia pulita, risparmiando sulle bollette della luce è sicuramente il fotovoltaico. Sia che ci venga installato un impianto o che si scelga di inst...

Bioetanolo 10 lt combustibile ecologico ,naturale biocamino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,16€


L'energia del vento: come funziona una pala eolica?

turbine eoliche in funzione L’energia eolica trova le proprie origini nell’antichità. Alcuni studiosi affermano infatti che a Babilonia, già nel 2000 a.C. nacquero i primi mulini a vento, usati per macinare il grano. Oggi l’energia del vento viene sfruttata per produrre elettricità tramite le cosiddette "Pale o turbine Eoliche". Ma come funziona una turbina eolica? Il suo meccanismo di azione è molto semplice: essa è composta da diverse pale rotanti, poste su un rotone, che fungono da "vela del sistema". Le pale agiscono come una barriera che si oppone al vento che, con la sua potenza le costringerà a ruotare, generando energia cinetica. Le pale sono collegate al cosiddetto "albero"; il rotore trasferisce l’energia cinetica (energia di rotazione) all’albero così l’energia entrerà in un generatore elettrico che è posizionato sull’estremità opposta dell’albero.


Le fonti di energia rinnovabili: Tutti i vantaggi delle fonti di energia rinnovabili

L'energia rinnovabile conviene! L'energia prodotta da combustibili fossili o da fonti nucleari presenta molti aspetti negativi sia dal punto di vista ambientale, perchè costituisce una delle prime cause del surriscaldamento globale (dovuto all’aumento ed al rilascio di anidride carbonica nell'atmosfera terrestre) sia per quanto riguarda la salute degli esseri viventi, favorendo l’insorgere di malattie oncologiche, malformazioni e disturbi neurologici. Le energie rinnovabili, invece, non solo hanno un impatto ambientale e santario parecchio inferiore, ma la loro produzione garantisce anche una stabilità di fornitura energetica capace di coprire i picchi di fabbisogno di energia e di ridurre la dipendenza da fornitori esteri, contenendo i costi dell’energia stessa e stabilizzandone contemporaneamente i prezzi di acquisto, favorendo così lo sviluppo economico e, di conseguenza, l'occupazione e l'industria.



COMMENTI SULL' ARTICOLO