prestazione energetica degli edifici: come si calcola

Le informazioni di base sul calcolo della prestazione energetica degli edifici

Il discorso sulla prestazione energetica degli edifici è un discorso abbastanza nuovo in quanto solo da qualche anno si è iniziata a prestare la giusta dose di attenzione ad argomentazioni rilevanti dal punto di vista ambientale e non solo come quelle rappresentate per l’appunto dal consumo energetico dei nostri edifici. Ovviamente, mettere insieme il discorso sulla prestazione energetica degli edifici direttamente al discorso sul risparmio energetico è, potremmo dire, giusto anche se non immediato. Accade questo nella prassi: senza dubbio se si lavora abbastanza sulla questione della prestazione energetica degli edifici i giovamenti generali all’interno del nostro Paese in materia di risparmio energetico ci saranno. E possiamo anche scommettere che i giovamenti saranno evidenti. Fatto sta che, ovviamente, non è solo la prestazione energetica degli edifici a influenzare il risparmio energetico.
Alcune note

D25 - Mini Micro Generatore Eolico domestico ad asse verticale DOMUS 250 Darrieus Savonius 250W

Prezzo: in offerta su Amazon a: 200€


Le caratteristiche principali del calcolo della prestazione energetica degli edifici

Pro e controQuello che vogliamo fare adesso consiste, a conti fatti, nel cercare di sottolineare in primo luogo una considerazione in materia di prestazione energetica degli edifici e risparmio energetico. Nel senso che è fuori dubbio che sono parecchi gli interventi tecnici in grado di affrontare in modo strutturale e sistematico la questione inerente alla prestazione energetica degli edifici e, in questo modo, di produrre giovamenti effettivi e massicci in materia di risparmio energetico. Ma è altrettanto vero che, in molte occasioni, sono sufficienti anche dei cambiamenti relativamente piccoli nelle abitudini e nello stile di vita della maggior parte dei condomini dell’edificio in questione per ottenere un relativo calo nell’ambito del consumo energetico degli edifici. E, ci teniamo a ribadirlo sin da ora, non si tratta di cambiamenti epocali o stravolgimenti difficili da attuare per la maggior parte delle famiglie.

  • Lavoratore del legno Il legno è un materiale che a livello costruttivo può presentare dei vantaggi che sono sempre stati sottovalutati. Questo è dimostrato in modo lampante dal fatto che in Italia l'80% delle costruzion...
  • casa Le pompe di calore sono considerate una delle fonti di energia più innovative in assoluto, rivelandosi una ottima risposta alla necessità di combattere l'inquinamento ambientale provocato da dispositi...
  • rotore Gli ambientalisti hanno cominciato decenni fa a parlare di mondo ecosostenibile. L' insieme delle azioni che rendono il pianeta meno inquinato. In seguito alle rivoluzioni industriali, c' è stato uno ...
  • Alcune note Molto spesso si fa un gran parlare di inquinamento in tutte le sue forme e, purtroppo, con una battuta amara, possiamo dire che il materiale non manca in quanto al giorno d’oggi le forme di inquinamen...

Tumo-Int 1000 Watt 5 Lame Pale Eoliche Generatore di Turbina con MPPT Controller (48V)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 1264,3€


prestazione energetica degli edifici: come si calcola: Consigli pratici per il calcolo della prestazione energetica degli edifici

Pregi e difetti Il termometro, o meglio, come si è soliti dire in queste occasioni, la cartina di tornasole del rinnovato interesse per la tutela dell’ambiente e verso il ricorso alle energie pulite è data, per l’appunto anche dalla prestazione energetica degli edifici. A conti fatti una procedura di tal tipo sarebbe stata impensabile anche solo pochi anni fa quando parlare di consumo energetico di abitazioni ed edifici appariva assolutamente anacronistico ed inconsistente. La prima considerazione da stabilire in merito alla prestazione energetica degli edifici è che si tratta di una procedura volta essenzialmente alla valutazione del consumo energetico delle nostre abitazioni che discende nell’ambito del nostro ordinamento nazionale da leggi comunitari e atti di altra natura provenienti dalla disciplina comunitaria, come, ad esempio, la direttiva 2002/91/CE.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO