Il rastrello

Il rastrello e la sua importanza

Il rastrello è sempre stato un valido ed indispensabile supporto nel lavoro di giardinaggio.Fin dalla notte dei tempi, quando è iniziata per l'uomo l'attività di agricoltura, questo attrezzo ha svolto la sua funzione.Grazie alla facilità di utilizzo, il rastrello consente di realizzare ancora oggi molteplici lavori nel giardinaggio e nelle coltivazioni.Se ci si vuole dedicare a queste attività, nel tempo libero, è però necessario prendere dimestichezza con l'attrezzo in questione che potrà essere di valido aiuto.Il rastrello infatti è un eccellente alleato, prima di tutto nella lavorazione del terreno e in seguito nella coltivazione di piante e ortaggi.Il buon giardiniere deve avere però confidenza con questo elemento maneggiandolo con sapienza per sfruttare al meglio le sue potenzialità.L'abilità nell'uso permetterà di svolgere molte funzioni tra cui: smuovere il terreno e raccogliere foglie e sterpaglie.
Tipico rastrello con pettine in metallo

Fiskars 135013 - Foglie di rastrello (lungo)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,33€
(Risparmi 0,39€)


Il rastrello e la sua struttura

rastrello adatto a foglie e sterpaglieIl rastrello è uno strumento rimasto quasi inalterato dall'antichità fino ad oggi.Non ha quindi avuto una sostanziale evoluzione nel corso del tempo, rimane quindi un attrezzo semplice non solo per l'uso, ma anche per come è fatto.La sua struttura, infatti, non è molto complessa.Si tratta di un attrezzo formato da un manico che può essere di legno o di metallo e un elemento finale, il pettine, che è provvisto di dentature.Il bastone è solitamente lungo all'incirca come una scopa ed è posto in maniera perpendicolare al pettine.La struttura finale ha delle dimensioni che variano dai trenta ai settanta centimetri.Le dentature, chiamate rebbi, hanno la funzione, oltre che di raccogliere i vari elementi, di smuovere il terreno.I rebbi possono essere costituiti da vari materiali come metallo, plastica o legno.Il rastrello per essere efficace deve avere un perfetto equilibrio tra il peso del pettine e quello del manico.

    Xclou 341229 - Rastrello per fogliame, zincato, regolabile

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8€


    Il rastrello e le sue funzioni

    Rastrello tradizionale in legno Il rastrello è strutturato in modo diverso a seconda delle sue funzioni.Il pettine, in modo particolare, si diversifica per il modo di essere utilizzato.La dentatura di un rastrello usato per la raccolta delle foglie sarà caratterizzato da rebbi lunghi e distanziati fra loro.Mentre la dentatura di un pettine utilizzato per lo smottamento del terreno avrà rebbi più corti e rigidi.Il rastrello utilizzato per le foglie è caratterizzato da rebbi lunghi e notevolmente elastici, mentre quello per il terreno ha i denti realizzati, generalmente, in materiale duro come il metallo.Con l'attrezzo più rigido si potrà facilmente livellare il terreno e agire sul suo strato superiore prima di procedere alla semina.L'attrezzo più morbido viene invece meglio utilizzato per ripulire il suolo dalle foglie secche e dagli sfalci.


    Il rastrello: consigli per l'uso

    Il rastrello è l'attrezzo che sostiene il lavoro del buon giardiniere.Bisogna però fare attenzione a come si usa questo strumento perché si può facilmente rompere o rovinare.Il primo consiglio è quello, se si è alle prime armi con il giardinaggio, di rivolgersi ad un fornitore specializzato che non dispone solamente di attrezzi per il principiante, ma anche per il professionista.In questo modo, l'esperto nel settore, potrà dare delle indicazioni sagge e preziose.Altri consigli utili sono in riferimento al terreno che si deve curare.Se si dispone di un prato sarà molto conveniente usare una scopa in metallo.Si tratta di uno speciale rastrello con denti elastici molto lunghi.Se si deve invece sarchiare un pezzo di suolo è opportuno utilizzare il rastrello a denti metallici con manico lungo che smuove e arieggia il terreno.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO