cura Bonsai di quercia

Bonsai quercia

Il bonsai proveniente dalla quercia, è da tempo immemore la più alta espressione di vigore forza e longevità. E’ maestono anche nella sua miniaturizzazione, e si caratterizza per la sua peculiare struttura, che si compone di un tronco spesso e leggermente arcuato, la cui corteccia, spessa e rugosa, varia tra le sfumature del grigiastro e quelle più cariche del marrone intenso. Rami spessi che si aprono in una grossa fronda, su cui spuntano foglie di un verde scuro brillante, piccole e leggermente appuntite. I bonsai, necessitano di pratiche colturali precise, che vanno effettuate con cadenza regolare affinchè si preservi la longevità della pianta. Come la pianta madre da cui è stata realizzata la miniatura, il bonsai quercia, necessita di un clima temperato e mite: per svilupparsi ha bisogno di essere collocato in una location soleggiata, ben tutelata dalle condizioni climatiche estreme, che potrebbero danneggiare la massa radicale, che costretta in uno spazio minimo, non ha la capacità di propagarsi a raggiera, e di proteggersi affondando nel terreno stesso.
bonsai quercia

WORTH nuovo multicolor precision-ground potatura e forbici, Giardinaggio Fiore Frutta, tagliaunghie: ramoscello ramo Bonsai potatura cesoie strumento, famiglia punta

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,59€
(Risparmi 4,73€)


Cure bonsai quercia

bonsai quercia curvo Il bonsai quercia, necessita di diversi tipi di cure, per la maggiore, inerenti a pratiche colturali quali innaffiatura, potatura, concimazione, rinvaso. Gli interventi di innaffiatura, sono strettamente legati alle condizioni climatiche, e da una serie di altri fattori, quali la grandezza del vaso, la quantità di terra, e la collocazione geografica precisa in cui si trova il bonsai. Le innaffiature, vanno regolate inoltre anche in relazione al riposo e allo sviluppo vegetativo: esse dovranno essere intensificate durante la fase di sviluppo e ridotte durante quelle di riposo; allo stesso modo, gli interventi, andranno incrementati durante la stagione estiva e del tutto ridimensionati nei periodi freddi, soprattutto in previsioni di gelate. Gli interventi di innaffiatura devono seguire una certa regolarità, affinchè la parte superficiale del terreno, si conservi sempre umida. I ristagni idrici, vanno evitati del tutto, poiché la quercia, teme il marciume radicale, determinato proprio da un eccesso d’acqua. L’operazione di innaffiatura, va effettuata molto lentamente, rispettando una cadenza regolare di una/due tre volte la settimana in primavera, tre volte la settimana in estate e una volta al mese durante i periodi freddi.

    Fiore Stile Europeo Cremagliera In Ferro Flower Pot Fiore Rack Balcone Soggiorno Bonsai Fiore Rack ( colore : 3# , dimensioni : B )

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,09€


    Bonsai quercia : pratiche colturali

    bonsai foglie Il bonsai quercia, necessita di diversi interventi di concimazione, in particolare durante la fase di sviluppo vegetativo, che inizia in primavera, e termina alla fine dell’autunno. Gli interventi di concimazione, andranno effettuati con azoto liquido, che viene assorbito con maggiore facilità dal terreno. Interventi di concimazione andranno effettuati tutte le volte che il terreno si mostrerà asciutto. Oltre alle classiche pratiche colturali, il bonsai quercia, necessita di una serie di interventi particolari, che favoriscono la conservazione della sua bellezza nel tempo. La potatura, non va eseguita sempre anche se risulta essere necessaria ai fini pratici, poiché tende ad alleggerire il peso del bonsai. Queste operazioni, vanno eseguite con cesoie sterili o anche con forbici piccole che effettuano tagli non invasivi. E’ molto importante prestare attenzione che la pianta non subisca ferite eccessive, poiché i tagli rappresentano il primo veicolo di infezioni.


    cura Bonsai di quercia: Patologie fungine bonsai quercia

    patologie bonsai quercia Il bonsai necessita di operazioni di sfoltimento della massa radicale, operazione che va eseguita durante il rinvaso. Il terreno infatti, dopo un determinato periodo di tempo (dopo un anno almeno), va sostituito con un terreno nuovo. Le radici andranno sfoltite, eliminando in particolare quelle legnose e dure. Per quanto concerne la parte aerea, quando il bonsai avrà raggiunto una certa altezza e un certo volume, bisognerà applicare piccoli pesi e fili, che ne correggano la postura. Le piante miniaturizzate, hanno infatti la tendenza a curvarsi con il tempo, per cercare il sole, o anche semplicemente per il peso della chioma stessa. Il bonsai quercia, va preservato inoltre dall’attacco di patologie fungine, di afidi, cocciniglie e muffe.


    Guarda il Video
    • bonsai quercia Tutti ormai conosciamo i bonsai, dei veri e propri alberi in miniatura, che possono essere coltivati all’ interno di vas
      visita : bonsai quercia
    • quercia bonsai Ciao! sono Manuela e mi hanno regalato una quercia di circa sei anni, è alta circa 60 cm ha il tronco inclinato ma non h
      visita : quercia bonsai

    COMMENTI SULL' ARTICOLO