come curare un bonsai di vite

Bonsai vite

Il bonsai vite, tende ad omogeneizzarsi ad un clima particolarmente asciutto e temperato, costantemente soleggiato e gradevole. E’ un albero che teme gli eccessi, infatti rischia di seccarsi e sfiorire a causa dell’eccessiva calura, e si irrigidisce e arresta il suo ciclo vegetativo se esposto a temperature sotto lo zero. Trova il suo perfetto habitat di collocazione in un luogo leggermente ventilato ed aperto, che sia distante dalle fonti di calore artificiali, dove venga garantita la continua esposizione al sole. E’ un bonsai molto delicato, che tende a soffrire di una serie di malattie, che si legano a loro volta ad erronee pratiche colturali, quali eccessive irrigazioni, ristagni idrici, marciume radicale, mancanza di potatura o presenza di incisioni e cicatrici sulla struttura. Le diverse pratiche colturali di base rappresentano la forma di tutela più efficace e la garanzia più sicura per conservare la bellezza della pianta nel tempo. I bonsai sono piante in miniatura, che presentano una notevole difficoltà ad espandere le loro radici, costrette in uno spazio limitato, che spesso rappresenta la principale causa della comparsa di patologie che potrebbero uccidere la pianta.
Bonsai vite

Manico in legno kit 3 pezzi Set di attrezzi da giardino Forca, Trapiantatore, Cazzuola per adulti e bambini

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,06€


Irrigazioni bonsai vite

Pratiche colturali L’acqua va dispensata in modo parsimonioso, poiché come tutti i bonsai, anche la vite, teme i ristagni. Durante il periodo estivo, le irrigazioni andranno effettuate con frequenza, accertandosi sempre che il terreno sia completamente asciutto, e prestando attenzione al dosaggio. Nei periodi freddi, le irrigazioni andranno effettuate con cadenza mensile, prestando sempre attenzione al terreno e alla possibile formazione di ristagni. Da marzo a settembre, viene effettuata la concimazione, operazione utile a ripristinare gli elementi nutritivi di cui la pianta necessita per avviare e continuare il suo sviluppo vegetativo. Il concime viene preferito liquido, poiché viene assorbito con maggiore facilità dal terreno. Anche per il bonsai vite, per crescere i svilupparsi, vogliono essere concimati con l'azoto, fosforo e potassio.

    Sonde di auto-irrigazione - Swify 8 Pezzi Irrigazione a Goccia,Set per irrigazione,Irrigazione Automatica Interno Sonde di Auto-irrigazione per Bonsai Impianto Fiore Indoor

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,99€
    (Risparmi 23€)


    come curare un bonsai di vite: Lozioni per batteri

    bonsai vite grandezza La potatura è un’operazione annuale, che va eseguita con scopo correttivo: il bonsai, tende a curvarsi, per cercare fonti di luce, o perché il peso stesso dei rami sul quale spuntano i frutti, determinano un cambiamento nella postura. Spesso la pianta tende ad assumere un andamento innaturale, eccessivamente rivolto da una sola parte: la potatura e l’applicazione di pesi e fili, sono le due operazioni che tendono ad ovviare a questo tipo di problematica. I rami pesanti, vecchi, deformi, vengono potati con tronchesi e lame sterili, prestando molta attenzione a non ferire eccessivamente il bonsai, che potrebbe indebolirsi. A seguito della potatura, vengono applicate sulle ferite delle lozioni, o anche creme che favoriscono il processo di cicatrizzazione, cosi da tutelare il bonsai dall’attacco di batteri e funghi. L’applicazione di pesi e fili, viene eseguita solo per migliorare e correggere l’andatura: anche in questo caso, non bisognerà insistere e far forza eccessiva sui rami, che potrebbero lesionarsi o spezzarsi. Fili e pesi, vengono solitamente applicati sui rami giovani, ancor più delicati di quelli vecchi.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO