Bonsai di gardenia

Il bonsai di gardenia

Il bonsai di gardenia è una pianta proveniente dalle aree tropicali, caratterizzato da piccole foglioline verdi e fiori bianchi. Esso dunque predilige un clima caldo e arieggiato. Si consiglia quindi, nella stagione invernale, di posizionarlo in una zona chiusa quale può essere all'interno dell'abitazione o in una serra, protetto da eventuali gelate. In estate invece, può essere riposto tranquillamente all'esterno, avendo cura però di non esporlo direttamente alla luce del sole. Nel corso dell'estate è importante annaffiare maggiormente il bonsai rispetto all'inverno senza però esagerare in quanto troppa acqua rischierebbe di far cadere i boccioli. L'innaffiatura deve avvenire in maniera graduale e con lentezza per permettere al terreno di assorbire interamente l'acqua.
Bonsai di gardenia

GRÜNTEK Anvil Cesoie gufo con SK5 lama permette e taglio sul braccio fino a tre gradini, ruotando bicomponente maniglia, giallo-verde un risparmio energetico

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,47€
(Risparmi 7,48€)


Il concime per il bonsai di gardenia

Concimazione del bonsai di gardenia Come per la maggior parte dei bonsai fiore, anche per il bonsai di gardenia, il concime deve essere a base di fosforo e potassio e la concimazione deve avvenire una volta al mese. Si preferisce l'utilizzo del concime liquido, anche se, in mancanza, quello granulare è comunque efficace. Prima di procedere alla concimazione vera e propria, è necessario bagnare il terreno con l'acqua per evitare che il concime vada a danneggiare le radici. I parassiti più comuni che possono attaccare i bonsai sono gli afidi, i pidocchi delle radici e il ragno rosso. Per evitare la loro comparsa si utilizzano prodotti anti-parassitari. Se invece, sul nostro bonsai compaiono le cocciniglie, causando incrostazioni biancastre, per eliminarle si può spruzzare qualche goccia di olio di lino sulle foglioline, utilizzando poi uno spazzolino per eliminarle del tutto.

    Fiore Stile Europeo Cremagliera In Ferro Flower Pot Fiore Rack Balcone Soggiorno Bonsai Fiore Rack ( colore : 3# , dimensioni : B )

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 54,09€


    Il rinvaso del bonsai di gardenia

    Vaso più grande per il bonsai Se il nostro bonsai di gardenia è curato con attenzione, naturalmente, con il passare degli anni la sua dimensione aumenta e quindi è bene intervenire con il rinvaso per fare in modo che possa sempre vivere in condizioni ottimali. Il vaso infatti non deve costringere le radici del nostro bonsai che altrimenti sarebbe destinato a morire ma favorire un'ottima ossiginazione. Il rinvaso solitamente si esegue durante la primavera; per gli esemplari non ancora adulti è bene farlo annualmente. Quando invece il bonsai è adulto, il rinvaso può essere dilazionato nel tempo, anche ogni tre o quattro anni di distanza tra un intervento e l'altro. Inoltre è bene ricordare che sarebbe utile, al fine di migliorare oltre che la salute della piante, anche l'estetica, fissare i rami e il tronco con dei fili tiranti.


    Bonsai di gardenia: Potatura e modellazione del bonsai

    Potatura bonsai di gardenia L'intervento di potatura nelle piante in generale favorisce il rinvigorimento poiché si eliminano tutti quei rami ormai vecchi o spezzati che oltre a compromettere l'estetica della pianta, sottraggono sostanze nutritive importanti per la crescita. Anche il bonsai di gardenia, necessita di essere potato. Il consiglio è di iniziare la potatura sfoltendo i rami dall'interno per poi procedere fino all'esterno con l'eliminazione dei rami secchi. Per coloro che invece desiderano modellare il proprio bonsai, è bene che, prima di iniziare con la potatura, abbiano già individuato la forma da dargli e tracciato le linee generali, ovvero sappiano quali rami andare a tagliare. In caso contrario, il rischio è quello di andare a eliminare inutilmente dei rami che così non permetteranno di creare la forma desiderata.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO