Migliori rivestimenti per esterni

Come trovare migliori rivestimenti per esterni

Prima di scegliere i rivestimenti per la nostra casa, balcone, terrazzo o loggiato, dovremmo scegliere un materiale che sia in armonia con l'esterno che stiamo per modificare. Molte persone infatti incontrano difficoltà nel riuscire a far conciliare il rapporto qualità prezzo e soprattutto l'armonia che presenta la loro casa o esterno. Se ci troviamo degli spazi grandi da modificare, sarà necessario constatare che i materiali siano della stessa tipologia e che non richiedano l'obbligo di modifiche nelle rifiniture. Un altro aspetto da tenere in conto è quello della resistenza agli agenti atmosferici, molti agenti atmosferici come la neve e la pioggia tendono ad usurare i materiali facendone perdere la resistenza e soprattutto la trattabilità. Le impronte e la resistenza allo scivolamento sono caratteristiche da non sottovalutare soprattutto se avete con voi animali o bambini, alcuni materiali potrebbero favorire queste situazioni, perciò dovreste porre maggiore attenzione a questi particolari.
Esempio di rivestimenti esterni in pietra ricostruita

neon nights Polvere fluorescente Si Illumina Al Buio Pigmenti luminescenti Neon Colorati 100g, Colore: Blu

Prezzo: in offerta su Amazon a: 17,75€
(Risparmi 32,15€)


Il Gres porcellanato utilizzato per i rivestimenti esterni

Gres porcellanato in stile parquet Esiste una vasta gamma di materiali che permettono di rivestire i propri esterni in maniera efficace e anche alla moda. Partiamo con il Gres porcellanato il quale si presenta molto resistente all'abrasione agli urti e ai graffi più ostici. Questo tipo di materiale è anche un'ottima soluzione agli agenti chimici, è prevalentemente usato per gli interni ma viene usato anche per gli esterni. Con la finitura naturale la piastrella non presenta altre lavorazioni, senza aver il bisogno di essere lucidata o levigata. La finitura strutturata e bocciardata permette alla piastrella di assumere un aspetto grezzo favorendo l'abrasione che combatte la scivolosità, in caso di rottura il danno estetico sarà minimo soprattutto per quanto riguarda l'intera piastrella. É anche disponibile la rifinitura a doppio caricamento la quale conferisce alla piastrella un effetto più naturale grazie all'utilizzo di polveri e lavorazioni più complesse. Infine il Gres porcellanato conferirà alla vostra casa quel tocco rustico di cui necessita anche nel caso in cui dobbiate rimodernare il vostro giardino o veranda all'aperto.

    Amzdeal scatola per 12 orologi con Finestrella di vetro trasparente

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€


    Il Cotto utilizzato come materiale per esterni

    Il Cotto cerato in ambienti interni Il cotto è un materiale che si presta molto bene alle pavimentazioni che riguardano terrazzi, balconi, bordo piscine, scale e spazi aperti con cucine a vista. La particolarità di questo materiale è che può esser recuperato sia in maniera industriale che fatto a mano, nell'ultimo caso verranno cotte in un forno specifico il quale garantirà una diversa conformazione del materiale. Le piastrelle cotte a mano verranno impermeabilizzate con prodotti specifici e cerate a dovere per riuscire a soddisfare le esigenze che riguardano l'arredamento sia in cucina che in piscina. Essendo cotte a più di 30°C queste piastrelle dovranno avere dei giunti di dilatazione per favorire il passaggio dell'acqua nel caso ci fossero infiltrazioni accidentali. Mentre il cotto industriale sarà totalmente diverso per via delle rifiniture e soprattutto della procedura di cottura, la quale sarà trattata a gradi che non superano i 30°C.


    Migliori rivestimenti per esterni: Il Calcestruzzo utilizzato come materiale per esterni

    Calcestruzzo utilizzato per un viale in giardino Il calcestruzzo viene utilizzato per giardini, cortili e ponticelli, è un materiale che si presenta composto prevalentemente da cemento al quale vengono aggiunte graniglie colorate che ne danno la conformazione principale del materiale. Solitamente questo materiale è rinforzato con determinati processi chimici per riuscire ad essere riprodotto come roccia, legno, metallo o altro. Il suo processo di stampaggio è rinomato per via della solidità che garantisce nel lungo periodo, questo processo coglie l'occasione per donare al materiale una superficie antipolvere e antiassorbimento. Sembra presentarsi come un materiale perfetto contro la muffa, ruggine e agenti atmosferici, il suo pregio è quello di essere un materiale monolito, il quale vi permetterà anche di calpestarlo anche poche ore dopo la posa.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO