Controsoffitti in cartongesso fai da te

Controsoffitti odierni

A differenza degli anni passati, nei quali i controsoffitti si realizzavano con tele principalmente di sacco, stese sui telai, oggi esistono tecniche e sistemi innovativi ed al posto delle antiche tele, poco pratiche e non durature, abbiamo pannelli in cartongesso, di migliore qualità. Innanzi tutto sono resistenti, esteticamente sono perfetti, resistenti al fuoco, termoacustici e molto eleganti. Ai pannelli sia per le pareti che per i solai viene aggiunta la lana di roccia o il polistirolo espanso, il cui compito è proprio quello di insonorizzare l'ambiente.
pannelli in cartongesso

Fischer Universal Plug UX 10-50 pezzi - 77871

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,99€


Vantaggi dei controsoffitti in cartongesso

I pannelli in cartongesso sono perfettamente levigati e quindi si ha la possibilità di tinteggiarli usando direttamente la cementite o la pittura murale. Il cartongesso assicura un sistema di controsoffittatura pulita, infatti è composto di gesso tra cui sono pressati fogli di cartone. I controsoffitti in cartongesso sono molto stabili, non si deformano facilmente, li possiamo tagliare ed adattare ad ogni soffitta e la griglia che li sostiene è provvista di sue facce, molto gradevoli alla visione.

  • soffitto legno1 L’impiego principale dei controsoffitti in legno è di rivestire sale riunioni, auditorium, cinema e teatri poiché permettono un elevato isolamento acustico. Vengono, però, anche utilizzati per le bait...
  • cartongesso1 Eseguire dei lavori in cartongesso è molto semplice e non richiede particolari doti in campo edilizio. Proprio per questo motivo realizzare dei lavori con questo materiale è davvero molto facile e si ...
  • Alcune note Armstrong controsoffitti è una delle aziende più affermate al livello sia nazionale che internazionale nell’ambito della produzione, commercializzazione e vendita di controsoffitti modenri. E non solo...
  • Alcune note I controsoffitti acustici sono un elemento di edilizia sempre più diffusi all’interno delle nostre case. Ovviamente, in maniera intuibile, le differenze del caso ci sono così come ogni tipo di eccezio...

Pinza punzonatrice per raccordare i profili metallici pannelli in cartongesso

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,9€


Come preparare i controsoffitti in cartongesso

installazione pannelli Prima di tutto si deve togliere o almeno abbassare la controsoffittatura esistente e quindi si inizia a preparare il controsoffitto in cartongesso. Se vogliamo una struttura molto uniforme dobbiamo realizzare l'intelaiatura servendoci di aste a forma di "l". Il materiale è l'alluminio e con le aste dobbiamo formare una griglia a cui avviteremo uno alla volta i pannelli in cartongesso.


Alternativa con aste visibili

Possiamo anche usare per la controsoffittatura aste in alluminio colorate e che si possono vedere, mentre i pannelli sono appoggiati in questo caso attraverso incastri e non si utilizzano nè chiodi nè altri sostegni. Questo tipo di controsoffitto è totalmente removibile senza molta fatica. La posa in opera della controsoffittatura uniforme è più difficile da attuare e si deve procedere secondo uno schema bene delineato per ottenere dei buoni risultati.


La posa della controsoffittatura uniforme

controsoffitto Fissiamo le aste di alluminio, con viti lunghe circa cinque centimetri, ai quattro lati della stanza, poniamo sia orizzontalmente che verticalmente delle altre aste in alluminio per formare una vera e propria griglia di sostegno. Applichiamo quindi i pannelli di cartongesso di tipo standard, più facili da installare, iniziando da uno degli angoli della stanza e fissandoli con viti lunghe circa tre centimetri. Per avvitarle usiamo un trapano avvitatore, così il nostro lavoro sarà più semplice e veloce.


La posa di tutti i pannelli in cartongesso

Procediamo a fissare gli altri pannelli, finchè non arriviamo all'altro angolo della stanza, quello diametralmente opposto al primo, cioè a quello di partenza. Procedendo nell'installazione possiamo dovere sagomare il cartongesso su misura con l'aiuto di un seghetto. Non dobbiamo dimenticare inoltre che, al centro della soffittatura dobbiamo lasciare fuoriuscire il filo elettrico dove verrà collegato il lampadario.


Controsoffitti in cartongesso fai da te: Finitura dei controsoffitti in cartongesso

Dopo avere disposto tutti i pannelli per controsoffitto in cartongesso, si fissa ulteriormente con delle viti ogni pannello alla griglia metallica di sostegno. Con della garza plastificata copriamo le giunture tra i pannelli. Per fare questo usiamo della colla apposita che poi lasciamo asciugare. Copriamo con lo stucco per pareti e quando si sarà essiccato, carteggiamo a mano o con l'aiuto di una levigatrice orbitale per velocizzare il lavoro. Passiamo con l'isolante e dipingiamo con l'aiuto di un rullo, passando più volte, il controsoffitto in cartongesso.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO