Migliori vernici per pavimenti

Quali sono le migliori vernici per pavimenti

Quali sono le migliori vernici per pavimenti? Molti consumatori sono soliti indicare nelle vernici bicomponenti le più adatte alla maggior parte delle soluzioni. In effetti i prodotti basati sulle resine epossidiche sono i più utilizzati, in quanto molto facili da usare. Non richiedono dosaggi o preparazioni complicate e possono essere reperiti con estrema semplicità presso ferramenta o grandi magazzini. I benefici che possono assicurare sono molti, dalla elevata resistenza ai graffi e agli agenti chimici all'impermeabilità, dalla facilità di pulizia e manutenzione alla calpestabilità. Inoltre garantiscono ottimi risultati di carattere estetico e una lunga durata nel tempo. Doti che spingono molti consumatori a optare per la loro adozione ogni volta che si renda necessario riverniciare il pavimento della propria abitazione.
Le vernici bicomponenti sono considerate tra le migliori

RULOTE Armadietto Portagioie in Specchio Ponderata RLT02 con Design Elegante, Sospesa sul Muro, Inserto Velluto Nero e Quadro Esterno Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 85€


Come vanno usate le vernici per pavimenti

La verniciatura dei pavimenti è abbastanza facile Usare le vernici per pavimenti è solitamente abbastanza facile, a patto di osservare alcuni semplici accorgimenti di base. Le fasi che compongono il processo di verniciatura, sono quella preparatoria e la stesura della pittura. Nella fase di preparazione si rende necessario pulire con estrema accuratezza la superficie trattata in modo da eliminare la polvere o eventuali tracce di grasso o pittura stesa in precedenza. Una volta che sia stata ultimata si può procedere alla verniciatura vera e propria, terminata la quale è fondamentale evitare che si depositi polvere sulla superficie. La resa della vernice stesa dipende in larga parte dalle condizioni ambientali. La temperatura più idonea allo scopo dovrebbe assestarsi tra i 17 e i 18 gradi, cercando inoltre di evitare la presenza di elevata umidità e muffe.

  • cotto floor Prima di procedere con l’installazione dei pavimenti in cotto, occorre descrivere le caratteristiche e la struttura di queste piastrelle in modo tale da capire dove è più conveniente avviare queste in...
  • Alcune note Quando si parla di tipi di cotto e delle loro principali applicazioni dobbiamo fare attenzione ad una serie molto lunga di parametri. Alcuni di questi, ovviamente, in maniera intuibile, sono molto tec...
  • Impianto industriale di verniciatura a polvere La verniciatura a polvere è un processo di rivestimento di superfici, con una pellicola organica di resine sintetiche, per decorazione, protezione dalla corrosione o da agenti chimici aggressivi. Il p...

RULOTE Armadietto Portagioie in Specchio Specchio RLT01 con Design Elegante, Stand su Pavimento, Inserto Velluto Nero e Quadro Esterno Bianco 156*37*35

Prezzo: in offerta su Amazon a: 86,5€


Come verniciare le superfici brillanti o di recente fattura

Prima di scegliere la vernice occorre fare una analisi delle proprie esigenze Una particolare attenzione dovrebbe essere riservata alla verniciatura di pavimenti brillanti o di recente fattura. Per i primi sarebbe particolarmente consigliabile approntare un trattamento acido al fine di renderli più porosi, in modo da facilitare la presa della pittura. Il trattamento in questione può prevedere l'impiego di una dose di acido muriatico abbondantemente diluita in acqua, soluzione da applicare dopo un'accurata pulizia. Per quanto concerne le superfici nuove, esse possono presentare un elevato grado di alcalinità, da rilevare per mezzo di un apposito indicatore o di speciali carte in grado di stabilire il ph. Nel caso dell'accertamento di un'alcalinità il cui valore sia superiore ad 8, potrebbe rendersi necessaria l'effettuazione di un trattamento acido analogo a quello per le superfici lisce.


Migliori vernici per pavimenti: Come va applicata la vernice per pavimenti

La resa delle vernici per pavimenti può dipendere da molti fattori Per quanto riguarda invece l'applicazione della vernice per pavimenti, anche in questo caso occorre seguire alcuni particolari accorgimenti per avere la garanzia di un risultato all'altezza delle aspettative. Il primo è la diluizione del prodotto con l'acqua, per poi stenderlo sulla superficie per mezzo di un pennello o di un rullo. Operazione da svolgere in due o, al massimo, tre mani. Tra un passaggio e l'altro dovrebbero trascorrere dalle 12 alle 24 ore, mentre dopo l'ultima passata il pavimento non dovrà essere calpestato prima di 4 o 5 giorni. Per il dosaggio della quantità occorrente, da calcolare attentamente al fine di non rimanere senza prodotto durante il processo, occorre considerare che la tinteggiatura di 50 metri quadrati tramite due passate, comporta solitamente 10 chilogrammi di vernice.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO