Piastrelle in cemento per esterno

Piastrelle in cemento per esterno

Le piastrelle in cemento per esterno sono molto comuni e diffuse, e ne esistono in diverse tipologie. Le più utilizzate sono quelle ad alto spessore, costituite da un conglomerato di malta cementizia e ghiaia o piccoli ciottoli: il risultato è un materiale compatto, con un look abbastanza gradevole, molto resistente al calpestio ed alle intemperie. Tipicamente queste piastrelle si utilizzano per vialetti di accesso e parcheggi. Per zone all'aperto da vivere quotidianamente, come un ampio terrazzo o la zona barbecue, in genere si utilizzano piastrelle in cemento più gradevoli e belle, costituite da un mix di cemento e polveri div arie rocce, tra cui marmo e porfido: il risultato è molto piacevole, e simula perfettamente le piastrelle in gres o altro materiale duro, contenendo però il costo. Le piastrelle in cemento sono molto durevoli, ne esistono anche di trattate superficialmente con sostanze che impediscono alla muffa ed al muschio di intaccare il materiale.
Pavimentazione in cemento

MELLERUD 2001001469 - Impermeabilizzante per cemento, pavimentazione in pietra e piastrelle, 1 l

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,12€


Diverse piastrelle in cemento

Pavimentazione in cemento In commercio troviamo diverse tipologie di piastrelle in cemento per esterno; in genere la differenza principale non sta nella malta cementizia, che in sostanza risulta più o meno sempre la stessa, ma nelle varie tipologie di materiale che vi si possono aggiungere. Il risultato finale presenta una diversa durabilità e resistenza alle intemperie ed al calpestio, ma anche un aspetto assai diverso, che rende la pavimentazione più gradevole e adatta anche a preparare pavimentazioni in luoghi più lussuosi, o più curati. Le comuni piastrelle in conglomerato cementizio sono molto resistenti, ma sicuramente non risultano molto belle; il prezzo risulta però molto contenuto, e quindi permette di utilizzare questo materiale anche in zone molto ampie, o nei casi in cui risulta necessario contenere i costi. Il prezzo per un metro quadrato di materiale può essere inferiore ai 10 euro. Le piastrelle in materiale conglomerato pregiato, con polveri di roccia o di marmi, sono decisamente più costose, ma il look è del tutto simile a quello delle migliori piastrelle per interni, o delle piastrelle in marmo seminato.

    Piastrelle Flessibili in Plastica 55,5 x 55,5 cm da Interno, Esterno e Giardino, Verdi, Drenanti e Autobloccanti

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 36€


    Pregi delle piastrelle in cemento

    Piastrelle in cemento Le piastrelle in cemento per esterni vengono molto utilizzate oggi, soprattutto per quanto riguarda la pavimentazione di parcheggi, seminterrati, locali produttivi. Questo perché coniugano un prezzo competitivo con delle caratteristiche di durata e resistenza ai carichi notevoli, che possono competere tranquillamente con materiali più pregiati, come il porfido o il gres da esterno. I pregi delle piastrelle in cemento oggi stanno anche nelle varie possibilità di finitura, che rendono interessante la posa di una pavimentazione in questo materiale. Fino a qualche anno fa i pavimenti in cemento erano preparati posando quasi esclusivamente piastrelle in calcestruzzo non colorato, o mescolato a ghiaia fine; oggi le possibilità in questo campo si sono molto ampliate e alcune aziende propongono piastrelle in cemento completamente personalizzabili dal cliente, in modo da poter posare un rivestimento colorato in vario modo o che simuli perfettamente rocce o altri materiali di pregio.


    Pavimentazioni in cemento

    Pavimento in cemento stampato Oltre alle piastrelle in cemento oggi si preparano pavimentazioni in calcestruzzo, che viene direttamente stampato in situ. In sostanza si procede con la gettata della zona da rivestire, ricoprendola con malta cementizia; quindi si applica sulla superficie ancora umida uno stampo, che da al rivestimento l'aspetto di un pavimento costituito da piastrelle div arie forme. Mescolando al calcestruzzo delle polveri colorate, o ghiaia fine di materiale vario, si prepara un pavimento che simula i sampietrini in porfido, o il marmo, o il travertino; chiaramente mantenendo i prezzi decisamente più contenuti. In questo modo risulta possibile rivestire anche zone impervie, o vialetti dall'andamento tortuoso, senza dover ritagliare numerose piastrelle o gettare del materiale. La pavimentazione poi risulterà simile ad una suddivisa in piastrelle, ma in realtà sarà uniforme e in un unico pezzo, e non sarà attaccabile da malerbe, muffe, funghi, muschio.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO