Piastrelle e ceramiche

Piastrelle e ceramiche: binomio perfetto

Le cosiddette mattonelle, utilizzate per il rivestimento di pavimenti e pareti, possono essere di diversi materiali (in argilla, in marmo, in laterizio) ma quello tra piastrelle e ceramiche è forse l'abbinamento migliore, capace di unire qualità, praticità e resa estetica in un unico prodotto.

Le piastrelle in ceramica altro non sono che lastre, di diversa forma e dimensione, con uno spessore che varia tra i 3 e i 20 mm, formate da un impasto di sostanze naturali, tra cui l'argilla e la sabbia, poi cotto a temperature molto elevate.

Le tecniche di produzione attuali, consentono di personalizzare al massimo il processo produttivo: in commercio si possono oggi trovare infinite varietà di forme, dimensioni, colori ed effetti grafici, perfette per rivestire pavimenti e volumi sia interni che esterni.

ceramiche

Soledì- Kit di 10 Pezzi Punte Per Trapano di Sonda Diamonde Coperto Core Foro Utensili Estrattore per Piastrelle Marmo Vetro Ceramica Ecc.

Prezzo: in offerta su Amazon a: 12,99€
(Risparmi 5€)


La ceramica

La ceramica si presta in modo particolare a questo uso, in ragione delle sue spiccate doti di resistenza ai fenomeni comuni di rottura e abrasione. Il segreto è tutto nella struttura interna: è parzialmente vetrosa e presenta un livello di coesione molto alto.

Grazie ad una superficie non porosa, questo duttile materiale offre ottime performances rispetto agli agenti esterni: è impermeabile, resistente al gelo e inerte, ovvero non rilascia nell'ambiente circostante alcuna sostanza dannosa e non incamera sporcizia e polvere, a tutto vantaggio dell'igiene della casa e della salute dei suoi abitanti.

Da ultimo le si riconoscono importanti qualità connesse al controllo degli incendi e dei danni da essi provocati: pur non essendo tecnicamente ignifuga, la ceramica non rilascia, se sottoposta a elevate temperature, gas tossici o sostanze nocive ed è dotata di un blando potere di inibizione delle fiamme, con la conseguenza che ne limita o, comunque non ne favorisce, la propagazione.

  • Alcune note Le piastrelle rappresentano uno di quegli elementi di arredamento, se poi è giusto parlare di elementi di arredamento in un caso come questo, che hanno conosciuto e, a dire il vero, continuano a conos...
  • mattonelle bianche Ecco qualcosa di cui davvero non si può fare a meno in nessun tipo di casa sia essa in muratura o prefabbricata, antica o moderna, lussuosa o modesta: le mattonelle. Possono essere posizionate sia all...
  • Scalinata decorata Il fascino della scalinata non conosce flessioni e per quante possano essere le varianti e le innovazioni fatte negli anni in questo campo, una cosa resta immutabile: i gradini. Una scala deve essere ...
  • mattonelle da esterno Per rivestire la pavimentazione dell'esterno, ovvero per rivestire il balcone, la veranda oppure per il giardino, è necessario scegliere delle mattonelle apposite, realizzate con materiali particolari...

S&R Disco diamantato 125 x 1,6 (5,5) x 22.2 per il taglio CERAMICA, ceramica dura, piastrelle, marmo, granito, calcare e altri materiali duri. qualità professionale

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,98€
(Risparmi 15,87€)


La pulizia

pavimento in ceramica Il punto forte della ceramica è sicuramente la facilità con cui essa può essere pulita e conservata nel tempo: basta un normale detergente neutro da usare nella pulizia quotidiana.

L'unico accorgimento riguarda il primo lavaggio successivo alla posa delle piastrelle, fondamentale per ottenere una resa estetica perfetta e facilitare la successiva manutenzione.

Per eliminare polvere, sporco e tutti i residui del "cantiere", si deve procedere ad un lavaggio acido, almeno 24 o 48 ore dopo l'uso dello stucco (è sempre bene verificare comunque le tempistiche indicate dai produttori).

La procedura è semplice: si versa il prodotto per disincrostare sul piano, lo si passa aiutandosi con una normale spazzola per pavimenti e lo si lascia agire per qualche minuto.

Nei punti più ricchi di incrostazioni si deve insistere energicamente, magari strofinando con una spugna abrasiva.

Una volta raccolti tutti i residui con uno straccio, sarà sufficiente sciacquare con cura.


Gli incentivi

Scegliere le piastrelle in ceramica conviene anche dal punto di vista economico: se la loro posa rientra nell'ambito di un piano di ristrutturazione o di un cosiddetto "efficientamento" energetico, è possibile godere di incentivi statali sotto forma di detrazioni.

Le agevolazioni sono previste in primo luogo nel caso di interventi di manutenzione straordinaria, rivolti ad esempio, al rinnovo e alla sostituzione di componenti strutturali degli edifici o alla integrazione dei servizi igienico sanitari. Il beneficio consta nella detrazione del 50% dell'importo speso, fino ad un massimo di 96.000 Euro.

Nell'ambito degli interventi volti a garantire l'efficienza energetica, le detrazioni si possono ottenere, ad esempio, per la costruzione di pareti ventilate in ceramica, oppure per l'installazione del riscaldamento pavimentale, qualora si renda necessario sostituire le piastrelli esistenti.

Per questa seconda tipologia di lavori, è prevista una detrazione del 55%.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO