Installare lavelli in ceramica

Caratteristiche generali del lavello in ceramica

L'installazione del lavello in cucina è in funzione di diversi fattori come lo spazio disponibile e lo stile dell'ambiente. I materiali con i quali sono prodotti i lavelli possono essere diversi. I più utilizzati sono l'acciaio inossidabile, la plastica e la ceramica. Troviamo lavelli smaltati, singoli, doppi e di vari colori. La ceramica è un materiale particolarmente adatto per cucine in stile classico. È igienica, non assorbe odori e si pulisce facilmente. Occorre fare attenzione che non si scheggi in caso di forti urti con oggetti duri. La ceramica smaltata resiste comunque bene ad abrasioni e graffi. Nel caso in cui non si abbia una lavastoviglie, è preferibile un lavello a due vasche che, con le sue dimensioni, consente di contenere le stoviglie e gli altri oggetti da lavare e sciacquare. Vediamo come installare lavelli in ceramica.
Lavello in ceramica a vasca singola

Auralum® Miscelatore Monocomando per Lavabo Rubinetto Bagno a Cascata Finitura Cromo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 48,95€


Dimensioni del lavello e posizione degli scarichi

Lavello in ceramica a doppia vasca Per lavare piatti, pentole, bicchieri eccetera è importante avere una buona libertà di movimento, in modo da riuscire a lavare, posare e risciacquare efficacemente. Se lo spazio a disposizione permette di installare un lavello a doppia vasca, si riuscirà ad avere maggiore comodità e resa estetica. Ci sono tuttavia lavelli a vasca singola di grande capacità e con finiture molto belle. È fondamentale tenere conto della posizione degli scarichi, oltre che dello spazio disponibile nella cucina. Se gli scarichi non sono collocati in un punto favorevole, può essere necessario modificarli per consentire l'installazione di un lavello più grande e comodo. Sia ambienti cucina piccoli che grandi possono aver bisogno di simili interventi, che aumentano però le spese e richiedono tempo. Ciò si verifica in caso di abitazioni vecchie e ristrutturazioni.

  • Alcune note Nell’ambito di tutte quelle riparazioni che è possibile dover svolgere all’interno della nostra casa, e, più precisamente, all’interno del nostro bagno, senza dubbio una delle casistiche classiche con...
  • Alcune note La sostituzione sifone piatto doccia è una dei tipici interventi di riparazione e manutenzione che potremmo dover mettere in conto prima o poi all’interno delle nostre abitazioni e, per la precisione,...

Auralum® Miscelatore Rubinetto Lavabo con Grigio Vetro Cascata per Bagno e Cucina Cromo

Prezzo: in offerta su Amazon a: 29,99€
(Risparmi 28€)


Come installare lavelli in ceramica

Lavello in ceramica dal design particolare I pezzi che compongono un lavello sono numerosi. Abbiamo i rubinetti a colonna con i dadi di fissaggio, i tubi flessibili ed il tubo di adduzione. Poi il bocchettone di scarico e relativo gruppo, il dado per il fissaggio e la guarnizione di scarico, il sifone, la tubatura di scarico ed il pozzetto sifonato. Per installare i lavelli in ceramica occorre innanzitutto interrompere l'alimentazione dell'acqua e rimuovere, se presente, il vecchio lavello e le sue tubature. Quindi si montano i rubinetti e si inserisce il bocchettone di scarico prima di posizionare il lavello nuovo. La fase successiva prevede di fissare il lavello sul piano di lavoro o sul mobile base. Dopo occorre posare i tubi dell'acqua calda e fredda dalle tubazioni di adduzione e collegarle ai rubinetti con raccordi di tubi flessibili in rame o acciaio. Infine va montato il sifone e posato il tubo di scarico nella parete, dietro la base, fino al pozzetto sifonato.


Installare lavelli in ceramica: Ulteriori accorgimenti ed accessori per il lavello

Lavello in ceramica con rubinetti dorati Bisogna fare particolare attenzione alla tubazione di scarico che deve fermarsi un po' prima del livello dell'acqua del sifone. Occorre evitare i sifoni a bottiglia in quanto tendono ad intasarsi con facilità e scegliere i sifoni tubolari. I lavelli possono essere arricchiti da svariati accessori tra cui dispositivi di distribuzione di sapone e detersivo, cestelli a rete e taglieri. Sono disponibili rubinetti a miscelatore rotante e dotati di spazzole mobili per eliminare con efficienza i resti alimentari da piatti e stoviglie. Qualora si desideri installare un tritarifiuti è necessario procurarsi un lavello con un bocchettone di scarico abbastanza grande per contenere il dispositivo. È anche possibile scegliere un modello con tritarifiuti già integrato. Il meccanismo è formato da un motore elettrico che riduce i rifiuti umidi presenti nell'acqua in una poltiglia che non intasa le tubature.



COMMENTI SULL' ARTICOLO