Il camino

Il camino ieri e oggi

Come tutti gli elettrodomestici ed i metodi di riscaldamento, anche il camino ha una lunga storia da raccontare. Nonostante esista praticamente da secoli, il camino è sempre il mezzo di riscaldamento più amato e non solo perchè riscalda le nostre fredde sere invernali. Il camino, è anche un modo per stare insieme, per condividere bei momenti ma serve anche a scaldare l'acqua e a cucinare. Oggi ci sono disponibili sul mercato tantissimi modelli di camini che si distinguono per materiali, forma, uso e combustibile. Vediamone qualche esempio.
camino

Gel ed Etanolo Caminetto Caminetti Camino Paris Deluxe Royal Scegli il colore (Acciaio Inox)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 199€


Camino a fuoco chiuso e a fuoco aperto

camino1 La differenza principale tra i camini è quella tra camino a fuoco aperto e camino a fuoco chiuso. Quello a fuoco aperto è senz'altro il più somigliante a quello tradizionale ma ha due svantaggi: il primo è che può costituire un pericolo soprattutto se ci sono bambini, il secondo è la dispersione del calore. Il camino tradizionale, ad esempio, utilizza solo il 20% del calore, il resto viene disperso. Quello a fuoco chiuso, invece, ha il fuoco visibile ma chiuso da uno sportello che impedisce al calore di disperdersi. In genere, questo modello di camino non è esattamente il massimo perchè, la sua struttura chiusa lo allontana un po' da quello che è il concetto del camino tradizionale ma è possibile vedere lo scoppiettio del fuoco e i legni ardere il che equivale, più o meno, a guardare la scena attraverso uno schermo simile a quello televisivo.

  • camino1 Installare un termocamino significa avere in casa un metodo di riscaldamento versatile, moderno e soprattutto economico. Un camino di questo genere basta a riscaldare l'intera abitazione e può essere ...
  • casa riscaldata L'impianto di riscaldamento è un elemento fondamentale per un qualsiasi tipo di abitazione. Negli ultimi tempi il risparmio economico ed energetico sembrano gli unici imperativi da seguire per ottener...
  • canna fumaria É inverno, fuori fa freddo, ha anche iniziato a nevicare. Ma voi siete comodamente seduti sul divano a godervi il calduccio del caminetto pensando:"per fortuna mi sono ricordato di pulire la canna fum...
  • Immagine di un camino a bioetanolo da parete Nelle case degli italiani si sta diffondendo sempre più l'installazione di camini a bioetanolo. Soprattutto nei mesi invernali non c'è niente di meglio che rilassarsi davanti a un bel caminetto per mo...

Kamino-Trend 337061 - Set di attrezzi per il camino in acciaio pressofuso, altezza 73 cm, 4 pz

Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,81€


Con o senza canna fumaria?

Un'altra grande differenza tra i camini è quella che passa tra quelli con canna fumaria e quelli senza. Il vantaggio di non avere la canna fumaria è quello di non avere bisogno di una grande manutenzione. Inoltre, il calore non viene disperso verso l'esterno ma convogliato all'interno con grande risparmio energetico e soprattutto con un calore più forte. Per quanto riguarda la pulizia dei camini con canna fumaria, sono quasi sempre dotati di un cassetto che raccoglie la cenere anche per giorni per cui non si rende necessario che venga pulito quotidianamente.


Il termocamino

termocamino Uno dei camini sicuramente più in voga del momento è certamente il termocamino ad acqua o ad aria, facile da installare e molto versatile. Questo camino dotato di canna fumaria, è veramente molto utile perchè, oltre a riscaldare l'ambiente, provvede anche al riscaldamento dell'acqua e a cucinare come era in uso una volta. In questo modo è molto vicino al camino tradizionale ma con una grande differenza: utilizza circa il 60% in più del calore, non lo disperde perchè a fuoco chiuso e riesce a diffondere il calore in tutta la casa. Può essere ad aria o ad acqua ma quest'ultimo è da preferire perchè non provoca il fastidioso ed antiestetico annerimento delle pareti. Inutile dire che è tra i più gettonati e utilizzati del momento.


Il camino a bioetanolo

Il camino a bioetanolo è molto ricercato perchè il combustibile che usa è prodotto da elementi assolutamente naturali. Si tratta di materilae ottenuto dalla combustione di amidi, zuccheri, gusci e lignina. Il grande vantaggio di questo combustibile è che non emette che pochissima anidride carbonica e non necessita nemmeno di canna fumaria per cui rientra tra i camini più ecologici e utilizzati. Il bioetanolo è, inoltre, inodore e tutto il calore prodotto viene utilizzato al 100%. Si tratta di un camino a fuoco chiuso ma a fiamma visibile in modo da dare la sensazione di un fuoco acceso e vivo. Di questo camino esiste anche la versione a parete. Si tratta di camini piccoli che possono essere appesi al muro all'altezza desiderata. Il bioetanolo ha, peraltro, un basso costo per cui è anche conveniente oltre che ecologico. Anche questo tipo di camino è molto diffuso soprattutto in Italia.




COMMENTI SULL' ARTICOLO