semina del prato

Come effettuare la semina del prato

Seminare il prato, richiede una serie di step, che saranno necessari per il raggiungimento di un buon risultato. Prima di avviare il processo di semina, sarà necessario scegliere lo stile del prato, e in relazione a questo, calcolare le misure dello spazio a disposizione. I calcoli geometrici, saranno necessari per individuare le zone di semina, e le zone che resteranno invece intatte, poichè saranno destinate all’illuminazione, e/o a percorsi in pietra. E' preferibile che il prato si trovi in una condizione favorevole: è preferibile sempre effettuare questa operaizone in periodi caldi. Le zone in cui andrà effettuata la semina, non dovranno rasentare muri e non dovranno essere zone limitrofe rospetto a piante ed alberi. Per favorire la crescita del prato, sarà necessario irrigare costantemente il terreno, prima e dopo la semina.
Innaffiare il terreno

Maciste - Sementi per tappeto erboso - Ideale per zone aride - 1 Kg

Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,34€


Analisi del terreno

analisiStep fondamentali interessano il terreno: il primo passo dovrà corrispondere alla misurazione dell'acidità. Il terreno ideale è costituito da un cinquanta per cento di alcalinità e da un cinquanta per cento di acidità; queste percentuali, stabiliranno quando e se effettuare la fertilizzazione del terreno, per favorire il raggiungimento di suddetto equilibrio. Per fare in modo che un terreno possa essere reso fertile, bisogna effettuare questa operazione, sempre prima della semina vera e propria. Prima di passare alla semina, il terreno, andrà livellato, affinchè il prato non presenti parti di up e parti di down. Il manto erboso dovrà assumere un apsetto uniforme e completamente disteso, almeno in questa fase. Le buche dovranno essere tutte chiuse, per evitare avvallamenti che ne rovinerebbero l'estetica.

    Sistema Di Semina Erba Aquagrazz Hydro

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 23,99€


    Periodo migliore per la semina

    prato cresciuto I semi si gettano sulla parte in pendenza (si crea la pendenza per evitare la formazione di ristagni). Il prato una volta cresciuto andrà sempre curato, con rastrellature, con irrigazioni e con continui tagli. L’erba va resa rasa e bassa, per evitare che vengano attirati insetti e animali che nel prato potrebbero annidarsi. La semina è dunque la prima operazione, e va effettuata rispettando tutte le fasi, cosi il prato potrà crescere sano. Il periodo di crescita è variabile. La semina viene effettuata poco dopo l’inverno. Solitamente è preferibile seminare i prato durante i periodi miti, in particolare durante la stagione primaverile, poichè il caldo favorisce la crescita del manto, che sarà cresciuto e compatto fino ad autunno inoltrato.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO