Quando potare le rose

Quando potare le rose: indicazioni generali

Nella coltivazione della rosa la potatura rappresenta un'operazione fondamentale per la fioritura e per la salute della pianta. Le potature dovranno essere eseguite regolarmente e nella maniera adeguata. Occorre curare la forma della pianta e favorire lo sviluppo rigoglioso della vegetazione e dei fiori. La tecnica di potatura si differenzia in base alla specie della rosa. In generale il periodo dell'anno più adatto è 15-20 giorni prima della ripresa vegetativa, quindi nell'arco di tempo che va dalla metà di gennaio alla metà di marzo. Il momento può variare secondo la zona geografica, l'esposizione e l'altitudine, evitando sempre i mesi più freddi. Gli attrezzi per il taglio devono essere in ottimo stato e ben affilati. Poiché la rosa produce fiori sui rami dell'anno in corso, potare nel periodo sbagliato può influire molto negativamente sulla fioritura.
rose

flora Guard 16,5 cm Micro-Tip Pruning Snip foglia trimmer giardinaggio mano forbici da potatura con acciaio INOX

Prezzo: in offerta su Amazon a: 7,99€
(Risparmi 9€)


Tipologie di potatura in base al portamento

Cespuglio di rose potato Le piante di rose rampicanti ed alcune varietà a cespuglio fioriscono sui rami dell'anno precedente e dovranno essere sottoposte a potatura subito dopo la fioritura. Di solito piante di rosa sono innestate per consentire un migliore sviluppo delle radici, grazie ad un robusto portainnesti. I polloni che crescono dalle radici vanno tagliati perché esteticamente sgradevoli. Il taglio sarà netto e radente alla radice da cui nasce. Vediamo ora quando potare le rose a cespuglio ed in che modo. Le giovani rose piantate in inverno vanno potate all'inizio della primavera. Le rose piantate in primavera, invece, si potano una volta messe a dimora. È necessario recidere i rami danneggiati e quelli tendenti verso l'interno e potare in corrispondenza delle gemme rivolte verso l'esterno, lasciandone 3 o 4. Le piante adulte poco sviluppate vanno potate drasticamente mentre quelle robuste solo moderatamente. È bene lasciare 3-4 gemme sui rami deboli e 5-6 su quelli forti.

  • Edera L’Hedera Canariensis comunemente conosciuta con il nome di Edera delle Canarie, vive bene in appartamento, al contrario di altre varietà che in ambienti secchi deperiscono. Questa pianta ha le foglie ...
  • Potatura La potatura riduce le fronde e modifica l’aspetto; presenta dei vantaggi, ma può anche comportare dei rischi. Allora, perché potare un albero? Un albero si pota innanzitutto per farlo crescere meglio,...
  • potatura albero La potatura di un albero è necessaria quando si osservano nella pianta dei problemi o delle ramificazioni troppo estese, le quali possono danneggiare benessere o produttività della pianta. Ad esempio ...
  • danni da batteri Le piante possono ammalarsi a causa di batteri fitopatogeni che si sviluppano nei terreni contaminati, a seguito di drastiche potature, o innesti fatti non a regola d'arte. Infatti, basta poco per rov...

Davaon® Pro cesoie set + multi Tool Sharpener – 2 in 1 cricchetto incudine con + ergonomico + temperino per attrezzi da giardino e coltelli. Meno sforzo comfort cesoie per potatura alberi, siepi, – Strong Sharp migliore alta qualità

Prezzo: in offerta su Amazon a: 34€
(Risparmi 35€)


Altre procedure di potatura delle piante di rose

Taglio del ramo di rosa Le piante di rosa ad alberello si potano nello stesso modo di quelle a cespuglio. La potatura delle rampicanti giovani prevede di rimuovere i rami deboli e lasciare quelli robusti, con 5-6 gemme. Le rampicanti adulte vanno potate nella stagione estiva, dopo la fioritura, tagliando i rami più vecchi che hanno fiorito più volte. I rami di un anno di età saranno accorciati di 2-3 gemme e tagliati via tutti i piccoli rami secondari. Occorre rimuovere anche i fiori appassiti e la vegetazione sviluppatasi dalle radici della pianta innestata. Nel primo anno dopo il rinvaso delle piante giovani saranno recisi i rami con 3-5 gemme, in base alla robustezza. Per ciò che riguarda le rose adulte, si taglieranno tutti i polloni nati durante la stagione invernale e i rami secchi e rovinati, con l'accortezza di lasciare 5-6 gemme.


Tecnica di taglio nella potatura delle rose

Particolare di ramo potato Oltre a sapere quando potare le rose, è molto importante conoscere il modo corretto di effettuare il taglio, per assicurarsi che l'operazione di potatura abbia successo. Uno dei pericoli da scongiurare, dopo il taglio, è l'attacco da parte di funghi e muffe. La prima cosa da tenere presente è l'inclinazione del taglio e l'angolazione con cui tenere la mano. Occorre tagliare obliquamente rispetto alla sezione del ramo e quindi in modo inclinato rispetto al suolo. In questa maniera l'acqua piovana potrà scivolare facilmente e non ristagnare sulla superficie di taglio. Un taglio effettuato in maniera diritta, perpendicolare al ramo, favorisce invece eventuali marciumi, oltre allo sviluppo di dannose muffe e di malattie fungine. L'angolo migliore è quello di circa 45°. Un altro aspetto importante da prendere in considerazione è la posizione delle gemme. Non bisogna infatti recidere né troppo vicino né troppo lontano da esse.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO