Quando dare l'antiruggine

Cos'è la ruggine e perchè è pericolosa

Particolari condizioni ambientali e climatiche, quali forte umidità, sbalzi termici e particolare salinità nell'aria tipica delle zone balneari, sono i fattori principali che causano la ruggine. La ruggine è una reazione chimica tipica degli oggetti metallici, i quali, subendo una determinata variazione ambientale, tendono ad ossidarsi, creando quella antiestetica e pericolosa patina di colore marrone, talvolta tendente al verde. La ruggine, non solo danneggia l'aspetto estetico dell'oggetto in questione, ma la sua ossidazione potrebbe causare danni materiali importanti. Quando la ruggine attacca un metallo, questo tende ad autoconsumarsi, sgretolandosi a poco a poco. Ecco perchè è bene trattare preventivamente gli oggetti metallici (ad esempio le inferiate ma anche pianali di macchine e scooter ) con i prodotti antiruggine specifici.
Porta attaccata dalla ruggine

Krafft M262621 – Schiuma di poliuretano manuale K P-45, 750 ml

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,53€
(Risparmi 0,84€)


Come eliminare la ruggine

Spazzola in metallo per rimuovere la ruggine L'attacco alla ruggine dev'essere eseguito con precisione ed aggressività. Quando interveniamo, è importante rimuovere ogni singola traccia di ruggine, anche perchè il minimo residuo potrebbe continuare la sua azione corrosiva del metallo.Prima di iniziare il lavoro, è assolutamente indispensabile indossare la mascherina davanti a naso e bocca, in modo da proteggere le vie respiratorie dalla polvere emessa. Si consiglia inoltre l'uso di occhiali protettivi.Per rimuovere la patina, è possibile utilizzare numerosi arnesi quali ad esempio della paglietta metallica, adatta alle piccole superfici tondeggianti, la spazzola con le setole in ferrro, la carta vetro e la smerigliatrice, quest'ultima adatta soprattutto per le superfici di ampie dimensioni. Aiutatevi con il getto d'aria del compressore per liberare l'area di lavoro dalla polvere in eccesso ed avere così anche una buona visuale della superficie sulla quale state lavorando.

    Costruzione intonaco galleggianti frattazzo, 140 mm x 280 mm leggero galleggiante realizzata in resistente custodia rigida in poliuretano espanso che non si deforma sotto carico.

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,6€


    Quando dare l'antiruggine

    Inferriata attaccata dalla ruggine Quando dare l'antiruggine? A tal proposito possiamo identificare due momenti. Il primo è strettamente consequenziale alla rimozione della patina ossidata, mentre il secondo è climatico. L'antiruggine infatti, ha un odore molto forte e penetrante. Per tale motivo si consiglia di eseguire la sua applicazione all'aria aperta o in un ambiente ben areato. Ecco perchè se vi state chiedendo quando dare l'antiruggine, la risposta è nelle giornate di bel tempo! Oltre ad essere voi più comodi, il tepore climatico vi aiuterà anche nel risultato finale, in quanto l'antiruggine si asciugerà in tempi ridotti e voi sarete liberi di verniciare quanto prima!L'antiruggine è un composto chimico acquistabile nei negozi specializzati fai da te: è in forma liquida, quindi prima di uscire dal negozio, accertatevi di possedere un pennello a setole medio-lunghe per stenderlo al meglio sulla superficie.


    Trattamenti naturali antiruggine

    Macchie di ruggine su piastrelle Qualora la presenza di ruggine risultasse minima, è possibile utilizzare delle sostanze naturali come agenti antiruggine.Il sale marino e il succo fresco di un limone verde hanno proprietà ottime per combattere l'ossidazione dei metalli. Procedete cospargendo l'oggetto arrugginito di sale e succo di limone, e lasciate agire per circa 30-45 minuti.Passato questo periodo di tempo, procedete col lavare e rimuovere la parte interessata con una spugna abrasiva per piatti (per indenderci, la parte verde di una comune spugna da cucina).Una volta pulito ed asciugato l'oggetto, potrete terminare il trattamento passando della cera d'api sulla superficie, la quale avrà un'effetto protettivo sull'oggetto interessato.In caso di piccole macchie di ruggine, potrete operare tagliando in due una cipolla bianca, coprire la superficie tagliata di zucchero e passare questo tampone naturale sulla macchia. Questo potrebbe sembrare un rimedio sfin troppo semplice, ma i risultati saranno ottimi!




    COMMENTI SULL' ARTICOLO