Installazione della parabola

Cosa dobbiamo usare per installare una parabola?

Di cosa abbiamo bisogno per l'installazione di una parabola? Dobbiamo procurarci sicuramente il convertitore LNB, il cavo coassiale e un sat finder. Il convertitore LNB non è altro che quella scatoletta attaccata sulla punta della parabola e serve a trasformare il segnale per il cavo coassiale che a sua volta trasporterà il segnale stesso nel decoder. Infine il sat finder è un piccolo apparecchio economico che serve per direzionare correttamente la parabola. Se stiamo sostituendo la vecchia parabola non c'è bisogno di acquistare il cavo coassiale, le staffe di fissaggio e i pali. Nel caso in cui si trattasse di una nuova installazione dobbiamo rivolgerci ad un negozio di fai da te per procurarci il necessario. Ricordiamo di calcolare la lunghezza del cavo necessario per raggiungere il decoder dalla parabola. Altro materiale necessario è quello che di solito si ha in casa, tipo il nastro isolante, le fascette e le pinze per i cavi.
Parabola satellitare

CAVO COASSIALE SCHERMATO PROFESSIONALE MATASSA DA 50 MT da 5 millimetri PER DIGITALE TERRESTRE e SATELLITARE + 6 CONNETTORI F

Prezzo: in offerta su Amazon a: 37,8€


Installare la parabola e il convertitore

Connettori cavo coassiale Dobbiamo direzionare la parabola nello stesso verso sud. Usate una normale bussola oppure semplicemente osservate la direzione delle parabole dei vostri vicini e copiate. Il lavoro di fino per il puntamento lo faremo dopo con il sat finder. Fissatela anche se non è ancora il caso di stringere i bulloni in modo definitivo, in modo di lasciare del margine di manovra per il puntamento. Il convertitore LNB non consente errori, infatti la sua forma prevede un solo modo per collocarlo sulla parabola. Colleghiamo il cavo al collettore che poi va avvitato al convertitore. Prendiamo l'estremità del cavo coassiale e con delle forbici o un pela cavi togliamo la guaina principale per una lunghezza massima di 3 centimetri. La calza metallica che vedremo è da arrotolare all'indietro sul cavo. Togliamo circa 1 centimetro dalla guaina sottostante, liberando così il filo metallico. Infine, procediamo con l'avvitamento del connettore al cavo, ed evitiamo che possa esserci un contatto tra le varie parti. Ora avvitate il collettore al convertitore.

    CAVO COASSIALE SCHERMATO PROFESSIONALE MATASSA DA 25 MT da 5 millimetri PER DIGITALE TERRESTRE e SATELLITARE + 6 CONNETTORI F

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 18,9€


    Colleghiamo la parabola al decoder

    Cavi coassiali La parabola va collegata al decoder. Se l'impianto esiste già, una volta collegato il cavo al convertitore non abbiamo altro da fare. Nel caso in cui si trattasse di un nuovo impianto verifichiamo l'esistenza delle canaline, solitamente presenti. In caso contrario ci armiamo di un trapano che ci consenta di praticare un foro alla base del muro, in modo da portare in casa il cavo coassiale che poi fisseremo sul muro con delle canaline. Colleghiamo ora l'estremità del cavo col connettore seguendo la stessa procedura utilizzata per il convertitore. Ora possiamo collegare il cavo coassiale al decoder satellitare. Sul retro troviamo il cavo di alimentazione, la presa scart o il cavo HDMI a seconda della tecnologia del decoder e infine l'ingresso del cavo della parabola. Agganciarlo è semplice ma occorre prestare attenzione a inserirlo con precisione, per evitare di piegare il filo di ferro del cavo. Avvitiamo e l'installazione della parabola è terminata. Adesso c'è l'ultimo passo: la ricezione del segnale.


    Installazione della parabola: Catturiamo il segnale satellitare

    sta finder L'ultimo passo è puntare correttamente la parabola. Accendiamo il decoder e andiamo nel menu. Scegliamo il sotto-menu dedicato alla diagnostica e selezioniamo la voce "segnale", "informazioni" o simili, a seconda dell'apparecchio. Vedremo due grafici indicanti la potenza del segnale, uno riferito alla posizione orizzontale e l'altro a quella verticale. Iniziamo a spostarla leggermente verso l'alto o il basso a seconda che il segnale diventi più o meno forte. Quando la barra del segnale indicherà l'avvenuto posizionamento passiamo alla regolazione orizzontale con lo stesso metodo. Se il decoder non prevedesse tale funzione useremo il sat finder. L'apparecchio presenta due porte per i cavi: la TO LNB per quello proveniente dalla parabola e TO REC per quello dal decoder. Una volta inseriti i cavi effettuiamo cerchiamo la potenza del segnale come già descritto. In questo caso verifichiamo il segnale sullo schermo del sat finder invece che su quello della tv. Se i canali si vedono correttamente fermiamoci pure, l'installazione della parabola è riuscita!



    COMMENTI SULL' ARTICOLO