Come pulire il parquet

Caratteristiche del parquet

Il parquet è sicuramente tra le pavimentazioni più belle e raffinate: realizzato con diverse tipologie di legno ed esaltato dai vari accostamenti cromatici possibili, ben si adatta alle pavimentazioni di corridoi, camere da letto e soggiorni.

Vi sono differenti tipologie di parquet: in legno massiccio o con uno strato in legno nobile su supporto in legno meno pregiato, su multistrato o su un pannello di particelle a base di legno.

La finitura del parquet è altresì importante a seconda soprattutto dell'ambiente in cui verrà collocato, è può essere a vernice, a olio ed a vernice "effetto olio".

La corretta pulizia di questa superficie tiene conto di entrambe le caratteristiche: i differenti legni richiedono spesse volte finiture specifiche e adatte al materiale di partenza, mentre la diversa tipologia di finitura si traduce in un particolare metodo di pulizia, corretto e appropriato.

Per mantenere in salute il nostro parquet ci occuperemo sia della pulizia ordinaria e quotidiana che di quella straordinaria a più lunga scadenza.

parquet

Vileda Steam Scopa a Vapore con 4 panni in Microfibra (2 inclusi + 2 aggiuntivi), Cavo 6 m

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,52€


Come pulire il parquet

pulizia parquet Il parquet, composto interamente da legno, è per natura molto delicato: l'esposizione al sole, l'umidità, la caduta di sostanze abrasive e lo sfregamento di oggetti possono rischiare di danneggiarlo irrimediabilmente.

Per una pulizia periodica della superficie è bene usare strumenti appositi, per esempio passando sul pavimento un'aspirapolvere con spazzole specifiche per il parquet. La presenza di polveri e capelli può essere scongiurata dall'utilizzo di un panno elettrostatico, mentre riguardo al lavaggio occorre avere qualche accortezza in più.

Il parquet infatti, mal si adatta all'acqua, soprattutto se rovesciata in gran quantità: è sempre preferibile l'utilizzo di un panno umido che consenta alla superficie di asciugarsi.

Altre cose assolutamente da evitare sono candeggine, alcool e sostanze aggressive che possono intaccare la superficie, se si vuole utilizzare un detergente bisogna che esso sia specifico per parquet e che sia il più possibile neutro e protettivo.

Attenzione anche ai cosiddetti rimedi "casalighi": no all'utilizzo di latte, olio o vino, nel caso si tratti di alterazioni specifiche o macchie che non vanno via, è bene consultare uno specialista.

  • Alcune note La scelta del parquet è un elemento di fondamentale importanza nell’ambito di tutte quelle classiche operazioni che si devono portare a termine al momento in cui si acquista una casa o comunque al mom...
  • Alcune note La scelta delle pavimentazioni è un elemento di grandissima rilevanza nell’ambito di tutte quelle classiche operazioni che si devono portare a compimento al momento in cui si acquista una casa o comun...
  • L'estetica di uno spazio, è data dall'armonia delle sue parti. Lo spazio è una sorta di sommatoria, di risultante precisa data da un insieme di colori, di forme, di geometrie, che caratterizzano il d...
  • parquet lucidato La pavimentazione per eccellenza è quella del parquet: si adagia sul pavimento conferendogli un aspetto regale, elegante, luminoso. E' la risultante di un complesso lavorio dei legni più pregiati, che...

Klarstein 10028141 pulitore per finestra

Prezzo: in offerta su Amazon a: 59,99€


La pulizia straordinaria del parquet

finitura parquet Come pulire il parquet dai segni più difficili da eliminare?

Il modo migliore sarebbe ripristinarlo, ed il ripristino dipende dalla finitura: che sia a vernice, ad olio o a vernice "effetto olio".

La finitura in vernice è la più robusta, consente di pulire quotidianamente senza preoccuparsi di essere troppo delicati. Qualora però volessimo eliminare gli strisci lasciati dai mobili o da oggetti caduti sulla superficie, l'unica soluzione è una nuova levigatura.

Nel caso di una finitura ad olio, la situazione cambia: questo tipo di finish è esteticamente tra i più belli: lascia il parquet "nudo" donando un effetto naturale. Tuttavia, la superficie sarà soggetta a molte più macchie, oltre che ai soliti problemi riguardo rigature e strisci.

Si consiglia di effetturare un ripristino della finitura ogni due anni, la realizzazione è semplice e la superficie torna esattamente come nuova.

Come pulire il parquet nel caso di una finitura vernice "effetto olio"?

Qui abbiamo i vantaggi di entrambe le tecniche: l'esteticità dell'olio insieme alla robustezza della vernice, procederemo quindi trattandola come quest'ultima.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO