Pannelli solari fai da te

Cosa serve per costruire un pannello solare fai da te

Cosa serve per costruire un pannello solare fai da te dipende da quanto in là si vuole andare con l'autoproduzione. Esistono in commercio dei kit per il fotovoltaico, che cmprendono i componenti per la costruzione dell'impianto fotovoltaico già dimensionati. Il kit da 3Kw è sufficiente a soddisfare il fabbisogno di un'abitazione da quattro membri. Se si vuole andare più a fondo, è possibile costruire i propri pannelli fotovoltaici. L'unità di base di un pannello fotovoltaico è la cella solare, composta da due strati di silicio separati da una matrice di materiale isolante. Si possono dunque acquistare celle solari singole e unirle una all'altra in serie, ossia collegando il polo negativo di una al positivo dell'altra. I materiali che è necessario procurarsi (e che il kit fornisce) sono reperibili in un normale ferramenta: plexiglas, saldatore o resine saldanti, filo, viti e silicone per sigillare, telaio.
Struttura di una cella solare

Luce solare Mpow Luce Solare con Sensore di Movimento Lampada Wireless ad Energia Solare da Esterno con Sensore di Movimento,Luce Solare 8 Lampadine Led per Parete / Giardino / Cortile / Scale / Muro, con Funzione di Dusk to Dawn Dark Sensing Auto On / Off

Prezzo: in offerta su Amazon a: 13,99€


Costruire un pannello solare fai da te

Un amperometro Per costruire un pannello solare bisogna partire dalle singole celle. Queste vanno collegate in serie (polo negativo con polo positivo) utilizzando i fili di alluminio, e successivamente saldate con estrema delicatezza: sicuramente all'inizio si romperà qualche qualche cella, per questo può essere bene procurarsene preventivamente qualcuna in eccesso. Prima di collegare le celle però è meglio essere scrupolosi e verificarne una per una il funzionamento con un amperometro: questo strumento ci dirà la tensione elettrica delle celle, che deve corrispondere a quella dichiarata dal rivenditore - solitamente sarà però leggermente inferiore. A questo punto il nostro pannello fotovoltaico è pronto, manca solo il diodo Schottky e l'intelaiatura. Il diodo Schottky è una sorta di interruttore che chiude il passaggio di elettricità tra il pannello e la batteria durante le ore notturne, per evitare quindi che la batteria si scarichi sulle celle del pannello. Per l'intelaiatura vanno benissimo delle semplici canaline per serrande in alluminio, una lastra di policarbonato alveolare e un pannello in plexiglas con filtro UV.

  • risparmio energetico L’ecologia, così come il rispetto per la natura che ci circonda, in compagnia pure del risparmio di energia, si possono considerare come i tre lati di uno stesso valore imprescindibile per l’umanità i...
  • Fotovoltaico Quando si parla del fotovoltaico, è necessario mettere in evidenza come si intendono tutte quelle attività e quegli strumenti che offrono la possibilità di trarre energia utile direttamente dai raggi ...
  • Solare termico Quando si parla del settore del “solare”, si vuole fare riferimento a tutte quelle tecniche ed a quegli impianti di produzione di energia che viene ottenuta direttamente dai raggi del sole.Il sole, ...
  • Pannelli Fotovoltaici Quando si parla di pannelli fotovoltaici si fa riferimento alla componente decisamente più importante all’interno di un impianto fotovoltaico.Questa particolare tipologia di pannelli si caratterizza...

Campanello Wireless Impermeabile,Haobuy Suonerie Impermeabili Del Caricatore Solare Con Suonerie, Gamma Di Rilevamento Da 1000 Piedi, 52 Chime, Livelli Di Volume 4, Indicatore Led, Con 1 Trasmettitore A Pulsante E 1 Ricevitore (EU-Plug) - [Bianco]

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 26€)


Dimensioni di un pannello fotovoltaico

Un pannello solare mentre viene installato Le dimensioni di un pannello fotovoltaico dipendono dall'utilizzo che si intende farne. Per far funzionare una torcia elettrica può bastare una cella. Vi ricordate quei berretti a visiera con un mini ventilatore alimentato a energia solare? Sul berretto c'era una singola cella. Per soddisfare il fabbisogno di una famiglia serve un pannello fotovoltaico da circa 3kW. In termini di superficie questo significa cira 25mq su tetto inclinato a falde, circa la metà su tetto orizzontale, dove le celle raccolgono più energia solare per una questione di migliore esposizione. Bisogna però tener presente che normalmente si utilizza solo il 30% dell'energia che si è in grado di produrre, a meno che non la si raccolga in una batteria per un uso in differita. Può essere una buona idea anche rivolgersi all'enel, che raccoglie l'energia prodotta in eccesso.


Pannelli solari fai da te: Costi del pannello solare fai da te

Un pannello solare autoprodotto Costruire un pannello solare fai da te è veramente economico, soprattutto se si fa il paragone con i prezzi del fotovoltaico reperibile in commercio. Su www.mrwatt.eu è possibile acquistare un kit da 36 celle solari per soli 34,90€, inclusivi del diodo Schottky. Il resto dell'occorrente è reperibile su Amazon o in ferramenta: le canaline per serrande non costeranno più di una quindicina di euro in ferramenta, e per pohi euro si trova anche il silicone; Amazon fornisce invece il policarbonato alveolare (27€ per due pannelli) e il plexiglas (18€). Per costruirsi quindi un pannello solare costituito a 36 celle da 3cmx6cm ciscuna, per un totale di approssimativamente 0,5mq, la spesa totale non supera i 100€ Un pannello di queste dimensioni non costituisce un sistema di alimentazione completo, ma permetterà di ricaricare batterie da 12V.



COMMENTI SULL' ARTICOLO