Edilizia sostenibile

Cos'è l'edilizia sostenibile e a cosa serve

Cos'è l'edilizia sostenibile? Se ne parla molto, ma spesso senza definirne i contorni con sufficiente precisione. L'edilizia sostenibile, detta anche architettura sostenibile, è quella che ha come scopo la riduzione ai minimi termini dell'impatto con l'ambiente circostante. Si tratta di un concetto sviluppatosi a partire dall'inizio degli anni '70 al fine di dare risposte concrete alla crisi energetica in atto e ad una sensibilità sempre maggiore di larghi strati della popolazione nei confronti dell’ambiente. Proprio al fine di limitare lo sfruttamento ambientale fu adottato come punto di partenza il risparmio energetico, sviluppando una serie di soluzioni che hanno trovato applicazione sempre maggiore nelle costruzioni sostenibili, derivanti dalla edificazione di nuove abitazioni o dalla ristrutturazione di quelle preesistenti, in grado di limitare al massimo il loro impatto ambientale.
L'edilizia sostenibile è nata all'inizio degli anni '70

TOPQSC Mini Turbina Eolica Residenziale Caricamento del Sistema Impermeabile a Bassa Velocit¨¤ del Vento Corrente Trifase, 800/1000W DC 24V/ 48V Energia Eolica ad alta Efficienza con 3-Lamas

Prezzo: in offerta su Amazon a: 769,99€


Quali sono i principi base dell'edilizia sostenibile

Il risparmio enerrgetico è uno dei cardini dell'edilizia sostenibile Per capire meglio cos'è l'edilizia sostenibile, occorre adottare come punto di partenza la definizione dei principi su cui essa si incardina. I principi di base sono in pratica due: la realizzazione di aree verdi nelle immediate vicinanze degli edifici e l'utilizzo nella loro costruzione e ai fini della climatizzazione di energie derivanti da fonti rinnovabili. Per quanto concerne il primo, è abbastanza chiaro come la realizzazione di giardini e parchi nelle vicinanze delle costruzioni possa contribuire non poco a fare in modo che i grandi centri urbani non si riducano con il tempo in veri e propri ammassi di cemento. Mentre lo sfruttamento delle energie pulite può appunto contribuire in maniera determinante a limitare al massimo l'impatto ambientale soprattutto in termini di riduzione delle emissioni nocive.

    Auralum Rubinetti Bagno Lavandini Miscelatore Monocomando Rubinetto 360 °di Rotazione Rubinetto da Bagno in Ottone Cromato,Argento

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 36,99€
    (Risparmi 39€)


    Come realizzare nella pratica l'edilizia sostenibile

    Gli edifici sostenibili sono realizzati con l'impiego di materiali naturali Nella pratica, la realizzazione di edifici ecosostenibili è resa possibile da una serie di accorgimenti che partono dai materiali utilizzati, i quali oltre ad essere naturali, vengono realizzati per mezzo di energia rinnovabile, gestiti in modo sostenibile e sottoposti a riciclaggio. Per quanto riguarda invece il consumo energetico, va ridotto al minimo eliminando le fonti fossili e impiegando quelle rinnovabili. In questa ottica è fondamentale il discorso relativo all'isolamento termico da ottenere mediante l'impiego di tecniche di costruzione in grado di minimizzare gli sprechi. Sprechi che debbono essere limitati anche per quanto riguarda luce e acqua, adottando progetti illuminotecnici per lo sfruttamento della luce naturale e tramite l'installazione di sistemi per intercettare l'acqua piovana riciclandola per lo scarico del wc o per irrigare.


    Edilizia sostenibile: Perché conviene l'edilizia sostenibile

    L'edilizia sostenibile è anche conveniente dal punto di vista economico Naturalmente, nel discorso relativo all'edilizia sostenibile non può non rientrare anche il discorso della sua convenienza. Se dal punto di vista strettamente economico essa non comportasse benefici, sarebbe infatti complicato riuscire ad imporla. Tra le ragioni che consigliano l'adozione dell'edilizia ecocompatibile, c'è anche quella relativa alla convenienza per i cittadini di promuovere al massimo la qualità della vita e un effettivo risparmio delle risorse energetiche. Anche la limitazione dell'impatto sull'ambiente che è uno dei cardini su cui si basa l'edilizia compatibile può tradursi in ricadute positive da un punto di vista economico. Per capirlo basterebbe leggere i rapporti relativi alle possibili conseguenze del riscaldamento globale del pianeta, tali da prefigurare possibili disastri ove non si riuscisse a limitare lo stesso entro breve tempo.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO