Uso e manutenzione del tagliasiepi

Tipi di tagliasiepi

Solitamente i tagliasiepi si distinguono nei modelli a scoppio o elettrici, la differenza sta nel tipo di motorizzazione. In questa guida ci concentriamo in modo particolare sui tagliasiepi elettrici. Il motore elettrico può essere alimentato da un cavo che si collega direttamente alla rete elettrica oppure, nelle macchine più moderne, da una batteria al litio, che viene ricaricata tramite un caricabatterie. Il funzionamento ed il modo di utilizzo comunque sono gli stessi per tutti i tagliasiepi. Esistono comunque diverse categorie di tagliasiepi: i modelli classici hanno il motore applicato direttamente alla lama e si impugnano in modo simile ad una motosega, ovvero con la mano destra sull'impugnatura posteriore dove è presente l'interruttore che alimenta il motore e la sinistra sull'impugnatura anteriore, solitamente a forma di ciambella. I modelli telescopici permettono di potare da terra le siepi particolarmente alte senza bisogno di ricorrere a scale o ponteggi. Hanno una struttura uguale a quella del decespugliatore ma all'estremità si trova la lama, che può essere dritta oppure inclinata a 90° per tagliare la sommità della siepe.
Un tagliasiepi elettrico

Stiga SHT 500 - Tagliasiepi elettrico 500 W con doppia lama in acciaio da 45 cm (256050002/14)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 82,91€


Come funziona il tagliasiepi

Un operatore che pota un arbusto con un tagliasiepi elettrico di tipo telescopicoIl funzionamento del tagliasiepi è molto semplice. Il motore è collegato ad un ingranaggio che permette alle due file di denti presenti sulla lama di muoversi alternativamente in avanti e indietro. Sotto ad ogni dente c'è un piccolo dente fisso. Quando i denti iniziano a muoversi tra un dente e l'altro viene preso un ramo della siepe. I rami presi vengono spostati verso i denti vicini fino ad essere tranciati. Il modo in cui la lama taglia è simile a quello di una cesoia. Con la velocità in cui i denti si muovono la siepe viene potata in modo molto rapido. Tutti i tagliasiepi hanno degli importanti dispositivi di sicurezza: davanti all'impugnatura anteriore si trova un paramano fisso che evita che la mano, qualora dovesse sfuggire, vada a finire a contatto con la lama. Entrambe le impugnature sono dotate di un interruttore di sicurezza in modo che l'operatore sia costretto ad impugnare l'attrezzo con entrambe le mani. In tal modo se una delle due mani sfuggisse dall'impugnatura la lama si arresta.

    Stiga SHT 700 - Tagliasiepi elettrico 700 W con doppia lama in acciaio da 67 cm (256070002/12)

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 197,28€


    Uso del tagliasiepi

    Un tagliasiepi a batteria Il tagliasiepi si usa muovendolo dall'alto verso il basso e viceversa oppure da destra verso sinistra. Per le siepi e gli arbusti di forma circolare si dovrà seguire tutta la superficie laterale fino ad arrivare alla sommità della siepe. Il cavo di alimentazione, qualora si utilizzi un tagliasiepi che ne è dotato, deve essere lontano dalla lama e comunque sempre dietro all'operatore e mai davanti, onde evitare il pericolo di inciampare con l'attrezzo in mano e ferirsi. Prima di operare con il tagliasiepi è bene rimuovere eventuali rami di diametro superiore alla distanza tra i denti della lama, altrimenti si fa più fatica e si rischia di rompere la lama. Nei modelli telescopici è sempre buona norma non avvicinare troppo il corpo all'asta di trasmissione, altrimenti si rischierebbe che in caso di caduta della macchina la lama possa colpire l'utente.


    Uso e manutenzione del tagliasiepi: Manutenzione del tagliasiepi

    Un tagliasiepi elettricoPer garantire una buona durata al nostro tagliasiepi è necessaria una buona manutenzione periodica. Bisogna innanzitutto verificare ogni tanto che i bulloni della lama siano ben stretti, altrimenti la lama può smontarsi durante l'uso. Se non lo sono bisogna stringerli. Dopo un determinato numero di utilizzi è importante arrotare la lama: per farlo basterà smontare le lame e fissarle su una morsa passando su ogni dente una lima piatta a grana fine. Dopo di che si procede ad arrotare anche la parte fissa della lama. Una volta completata l'arrotatura si rimonta il tutto. Altro accorgimento che assicura un funzionamento ottimale del tagliasiepi è la lubrificazione della lama. Almeno una volta al mese o comunque prima di riutilizzare un tagliasiepi non utilizzato da tempo, è bene spruzzare sulla lama una piccola quantità di olio lubrificante spray e azionare il tagliasiepi facendo muovere i denti in modo da distribuire uniformemente il lubrificante.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO