Come coltivare alberi mediterranei

Come coltivare alberi mediterranei

Il Mediterraneo e tutta la zona bagnata dal suo mare, ha un clima molto mite, che favorisce la coltura di molte piante colorate. La loro vegetazione e la caratteristica strutturale rende queste piante perfette per l'abbellimento dei parchi e dei giardini. Con alcuni accorgimenti e tecniche di giardinaggio che si basano sulla continuità di cure non è difficile creare angoli diversi con i molti tipi di piante mediterranee. Il clima infatti è un punto di forza, anche per chi non ha il pollice verde, le piante di tipo mediterraneo non richiedono particolari avvertenze e protezioni, in quanto la temperatura non subisce quasi mai sbalzi enormi e la natura stessa provvede ad innaffiare. Poichè sono tantissime le specie di questo tipo, dobbiamo avere però l'avvertenza di conoscerle per provvedere ad alcuni accorgimenti appropriati. http://dominicus.malleotus.free.fr/croatie/lang_it/riviere_cetina.htm
Alberi mediterranei

AGROBITS Semi 30P Ginkgo Biloba albero di maidenhair facile da coltivare bonsai alto Seed Albero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,43€


Principali piante mediterranee

Pianta di mandarino cinese In un giardino con piante mediterranee primeggia l'oleandro. Si tratta di un arbusto, i cui fiori sono di vari colori: rosa, bianchi e porpora. Con questo arbusto si possono creare magnifiche siepi di colori variopinti che in estate ci donano fioriture abbondanti e durature. Tra le piante mediterranee una posizione di rilievo hanno anche gli agrumi, che producono dei fiori profumatissimi e poi il frutto, commestibile e dolce come arance e mandarini o aspro e salutare come il limone. Donano una bellezza particolare, ma dobbiamo avere cura di proteggerli in inverno, non amano il freddo ed il vento. Altre piante dal profumo inebriante e dagli effetti curativi, antri-stress sono la lavanda ed il gelsomino, adatte a siepi ed aiuole di ogni tipo, senza richiedere molte cure. http://jekoland.org/giardinaggio/kumquat-o-mandarino-cinese/

  • Substrato di coltivazione Si tratta dell'elemento fondamentale per la crescita delle piante che non sono state messe a dimora nel terreno, ma in vasi o contenitori. Il substrato viene infatti usato nelle cosiddette "coltivazio...
  • Prodotto bosch Il marchio Bosch è tedesco, ma ormai la sua affidabilità è nota a livello internazionale, ed anche in Italia. La storia della ditta comincia oltre cento anni fa, sul finire dell'ottocento, quando il s...
  • Pianta di bonsai Prima di tutto, bisogna essere a conoscenza del fatto che queste piccole piante sono, di solito, da interno. Sono talmente delicate, infatti, che non possono essere esposte alle intemperie. Si tratta ...
  • vanga Spesso erroneamente confusa con il più noto badile, non può mancare nella dotazione del perfetto giardiniere: è la vanga, strumento tanto semplice nella sua composizione, quanto fondamentale per otten...

20 semi di melograno bonsai molto dolce Delicious semi di frutta paesaggistica commestibile Mangia il tuo bel semi Yard albero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14,97€


Il mirto

IL mirto sardo Una pianta particolare è il corbezzolo, ancora un arbusto che si può utilizzare come siepe di media altezza. In primavera ed in estate fiorisce, in seguito produce frutti simili alle more di colore giallo, arancione e rosso a seconda della loro maturazione. Anche la pianta di cappero è bella per bordare aiuole o per creare giardini rocciosi. Serve poca terra per coltivarlo ed in estate produce il tipico frutto da mettere sotto sale, anche i suoi fiori sono bellissimi e profumati. Il re della macchia mediterranea è sicuramente il mirto, con cui si produce il famoso liquore. Vive nei litorali a circa 500 metri di altitudine. Non richiede molte cure, ma teme il freddo. Le piante mediterranee spesso sono spontanee ed in genere non richiedono molte cure. http://ielioi.deviantart.com/art/Mirto-di-Sardegna-74573126


Piante non autoctone

Vivaio piante mediterraneeNei giardini mediterranei da qualche tempo sono comparse anche piante che pur non essendo della zona, perchè derivano dall'Australia, dalla Cina e dalla Nuova Zelanda, si adattano bene al clima come gli alberi e gli arbusti autoctoni. In questo caso però si deve procedere con cure di altro tipo, assomigliano alle piante di origine mediterranea e, come loro amano il sole e producono molti fiori, ma necessitano di un'abbondante innaffiatura. Queste piante non sono ancora completamente adattate al clima mediterraneo e se non curate costantemente, non hanno la stessa resistenza di quelle autoctone, nè crescono spontaneamente. Le piante con tronco di origine mediterranea sono di vita lunghissima e si ergono imponenti, testimoni di inverni rigidi e di calde estati oltre che di secoli di storia. http://masterjobgreen.it/ingrosso-piante-brescia/vendita-piante-mediterranee-brescia/



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO