Costo travi in legno

Costo travi in legno: linee generali

L'uso delle travi è fondamentale in edilizia, al fine di conferire stabilità ad una struttura. Il legno è solo uno dei materiali utilizzati a tale scopo, insieme all'acciaio o al cemento, ma di tutti è il più duttile e versatile, specialmente per la resa estetica che si accompagna a quella funzionale: le travi lignee sono infatti spesso lasciate a vista, conferendo immediatamente calore rustico all'ambiente. Le travi sono ricavate dai tronchi d'albero, il legno delle conifere è detto "duro" mentre quello delle latifoglie "tenero" (tale distinzione non deve trarre in inganno: la resistenza del legname è la stessa per entrambi), e dopo un determinato tempo di stagionatura, fondamentale per la deumidificazione del legno, possono essere messe in commercio. Il prezzo di una singola trave varia a seconda di numerosi fattori: il primo è il costo della materia prima, che cambia al cambiare dell'essenza (cioè della tipologia) del legno, vi è dunque da considerare la sezione, la lunghezza e la destinazione d'uso della trave. Il metro è la grandezza di riferimento per la vendita al dettaglio, il metro cubo per quella all'ingrosso.
Soffitto con travi a vista

poster carta da 1 pezzi – Eating Above Manhattan – Brooklyn USA America America U.S.A. Manhatten Skyscraper grattacielo Acciaio Arbeiter Travi in Acciaio Girder New York – dimensioni 115 x 175 cm, foto carta da parati, immagine, Porta carta da parati

Prezzo: in offerta su Amazon a: 32,7€


Più nello specifico: il costo al dettaglio

Sezione trave in abete massello Il mercato del dettaglio è quanto mai eterogeneo: fare un resoconto dettagliato del costo travi in legno è un'impresa inarrivabile in tal sede, tuttavia non mancheranno in questa sezione delle specifiche peculiari dei legni comunemente più utilizzati. L'acquisto al dettaglio è indicato per i piccoli lavori di riparazione e di ristrutturazione, oltre che naturalmente per le opere manifatturiere degli amanti del fai da te. Travi in legno massiccio o lamellare, possono essere facilmente reperibili in negozi dedicati al bricolage, dai più piccoli alle grandi catene. Comparando vari prezzi di catalogo, l'abete risulta essere fra i legni più economici: una trave in massello di due metri di lunghezza, con sezione 8x8 cm, costa in media intorno ai 13 euro; per una trave in castagno con stessa sezione e di stessa lunghezza, il prezzo raddoppia a 26 euro. Ad una sezione più grande, 22x22 cm, per medesima essenza (abete) e lunghezza (2 mt) corrisponde il prezzo di circa 40 euro. Il legname al dettaglio è reperibile anche on line, e spesso si trovano delle offerte interessanti, perciò si consiglia di prendere in considerazione anche tale soluzione d'acquisto.

  • Travi in legno Quando si scelgono i materiali ed i componenti di arredo per la propria casa si deve tener presente della tipologia e delle caratteristiche della stessa. Così come per altri materiali e componenti, in...
  • travi in legno lamellato Il legno è un materiale che è stato indispensabile per l’uomo e la sua vita quotidiana. I suoi utilizzi risalgono a tempi molto antichi e col passare del tempo, i suoi usi sono diventati sempre più di...
  • travi Le travi a vista, generalmente realizzate in legno o acciaio, sono un elemento architettonico che, oltre ad avere una forte valenza estetica hanno anche un ruolo funzionale. Le travi a vista possono d...
  • Esempio di solaio in legno I carichi agenti sulla trave in legno di un solaio possono essere carichi accidentali o permanenti, nella progettazione delle dimensioni delle travi in legno di un generico solaio bisognerà quindi eff...

Staffa Scarpa Ancoraggio Travi in Legno, Supporto per Travi verniciato bianco 80 x 120 aletta interna - 10 pezzi

Prezzo: in offerta su Amazon a: 41,18€


Più nello specifico: il costo all'ingrosso

Selezione legnami per vendita all'ingrosso L'acquisto all'ingrosso del legname, rispettando una "legge" che vale per qualsiasi altro bene di consumo, garantisce un netto risparmio. Come già accennato, il costo travi in legno all'ingrosso è stabilito non più in base al metro lineare ma in base al volume, dunque al metro cubo, della partita, fermo restando i criteri di essenza e sezione delle travi. Prendendo di nuovo ad esempio l'abete, acquistandone una partita all'ingrosso si può ottenere in media un risparmio del 30%: 1 metro cubo di legname, equivalente a circa 15 travi di 4 metri con sezione 13x13 cm del valore di 17 euro al pezzo, costa intorno ai 180 euro, facendo scendere così il prezzo della sigola trave a circa 13 euro (con un risparmio del 30%). La base di acquisto all'ingrosso è di minimo 10 metri cubi, a tal proposito è dunque sconsigliatissimo acquistare in tale modalità qualora la quantità di legname necessaria sia esigua. Per le essenze più pregiate il prezzo al metro cubo sale molto, il ciliegio americano costa per esempio 1.404 euro al metro cubo, per non parlare poi delle latifoglie esotiche, il cui prezzo più arrivare anche a 2000 euro, per esempio per il legno di zebrano.


Legno massello e legno lamellare si equivalgono?

Arco realizzato in legno lamellare Il legno massello ed il legno lamellare si equivalgono dal punto di vista di affidabilità e sicurezza: qualsiasi trave, prima di essere messa in commercio, deve essere certificata. Dal punto di vista tecnico il legno lamellare offre però diversi vantaggi. Innanzitutto non si è ancorati a forma e dimensione che una trave in massello, ricavata direttamente dal tronco dell'albero, impone: con il lamellare si possono ottenere la sezione e la forma che si desiderano per la propria trave, cosa che con il massello non è possibile fare. Inoltre, essendo costituito da materiale ligneo scomposto in lamelle mai più larghe di 20 cm, e quindi ricomposto, disperde più facilmente l'umidità, evitando nel tempo eventuali deformazioni. Per lo stesso motivo, il legno lamellare è anche molto resistente al fuoco (in modo pari o superiore all'acciaio o al calcestruzzo armato): l'isolamento termico degli strati meno superficiali è garantito proprio da quelli più superficiali. Principalmente per tali motivi, il legno lamellare è più costoso: se ne consiglia l'uso per costruzioni di grandi dimensioni, mentre per quelle più piccole l'uso del massello o del lamellare è indifferente.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO