Tetto in legno ventilato

Chiusura opaca orizzontale/inclinata - Il tetto

Il tetto è la chiusura opaca dell'involucro edilizio, che può assumere forma piana o inclinata. E' responsabile di buona parte degli scambi termici tra gli ambienti sottostanti e l'esterno e, per questo, è da considerarsi potenziale punto termicamente debole della struttura. Le nuove tendenze progettuali/esecutive stanno puntando l'attenzione sulla ricerca di soluzioni tetto che, massimamente, risultino efficienti ed efficaci sotto questo aspetto. Tra i materiali più usati vi è il legno e tra le scelte ingegneristico/architettoniche prevale l'elemento ventilazione. Il legno, con le sue molteplicità di applicazioni, nell'intreccio di travi e travetti, ben consente l'alloggiamento della camera di ventilazione (macroventilazione). In commercio, molte aziende propongono pacchetti pronti per la posa in opera.
Elemento tetto - Particolare

Tegole e coppi in vetro, portoghese, marsigliese, doppia romana (portoghese sinistra)

Prezzo: in offerta su Amazon a: 14€


Il tetto in legno ventilato

Tetto ventilato - Particolare Il tetto in legno ventilato è caratterizzato dalla presenza di una camera di ventilazione, che si estende per tutta la lunghezza delle due falde, di spessore costante da dimensionare secondo le caratteristiche termiche del luogo e gli obiettivi termoigrometrici da perseguire. Tale camera, allocata sotto gli elementi di tenuta deve presentare aperture laterali all'altezza delle gronde ed una apertura unica in corrispondenza del colmo, così da garantire il continuo flusso di aria ingresso/uscita. E' questo flusso che, per il continuo ricambio di aria, in estate, evita l'accumulo di energia termica sotto manto ed impedisce la formazione di condense in inverno. Così, il calore si allontana dalla struttura in estate e l'umidità non la danneggia in inverno.

    Tegole bituminose canadesi/filandesi semicircolari classica rosso Confezione da 2,32MQ

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 28€


    Tetto in legno ventilato - Successioni stratigrafiche

    Barriera al vapore - Particolare Nelle diverse puntualità di tipologie stratigrafiche, varie e molteplici, per diversità di materiali e relativi spessori, un tetto in legno ventilato è costituito, sempre, da precisi elementi caratterizzanti. Dall'esterno all'interno, essi sono: 1 - manto di copertura 2 - guaina impermeabilizzante 3 - pannello isolante 4 - barriera vapore 5 - struttura portante (in legno) Il manto di copertura generalmente è in tegole o coppi. La guaina impermeabilizzante è in materiale bituminoso o a base di sostanze naturali (es. cellulosa). Il pannello isolante è naturale (sughero, legno...) o di derivazione sintetica (polistirene EPS/XPS, poliuretano PUR...). La barriera al vapore è di natura bituminosica. La struttura portante è in legno massiccio o legno lamellare.


    Il legno in edilizia - Generalità

    Funzionamento tetto ventilato Il legno è, da sempre, impiegato nella realizzazione dei manufatti edilizi. Per decenni, è stato rimpiazzato da un materiale strutturale molto più economico, ma meno ecosostenibile: il cemento armato. La progettazione moderna introduce, in modo sempre più forte, questo materiale come elemento strutturale nelle chiusure opache orizzontali e verticali: solai e pareti; nelle chiusure trasparenti: serramenti; nelle componenti di finitura: arredi... Naturale, versatile, biocompatibile ed ecosostenibile, perfettamente garantisce la totalità degli scambi termoigrometrici caratterizzanti gli involucri edilizi, considerati come la nostra terza pelle. Inoltre permette di realizzare strutture leggere che hanno evidenziato comportamenti migliori rispetto alle strutture pesanti in caso di eventi sismici.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO