Come costruire una tettoia

Una tettoia fai da te: un riparo per molti usi

Esistono numerosi motivi per volersi informare su come costruire una tettoia vicino alla propria abitazione. A seconda della tipologia, un riparo può servire a proteggere i serramenti esterni dalla pioggia battente o creare un angolo di relax all’aperto. Inoltre, si può ricorrere a una tettoia per proteggere legname, attrezzi o addirittura veicoli. In genere, si tratta di una copertura che si appoggia a una parete della casa su uno o due lati e dispone, poi, di supporti esterni. In alcuni casi, si può propendere per una struttura senza appoggio esterno e che sia interamente ancorata alla parete di casa. È il caso, questo, delle piccole coperture per proteggere porte e serramenti esterni. Le tettoie, tecnicamente, non sono nuove costruzioni e non dovrebbero incorrere in particolari obblighi burocratici. Prima di iniziare la costruzione, comunque, si consiglia sempre di chiedere le dovute informazioni all’ufficio tecnico del proprio comune di residenza. Questa cautela va seguita soprattutto se la costruzione potrebbe implicare scavi di una certa entità o la messa in opera di piccole fondazioni di cemento.
Struttura tettoia per ingresso

ROSENICE Coperture per Set Arredo Giardino Impermeabile Antipolvere 213 x 132 x 74 cm Nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,59€


Come costruire una tettoia: i primi passi

Esempio di portico in legno La prima cosa da fare, se si intende costruire una tettoia, è preparare un progetto accurato. Va individuata la posizione in cui dovrà essere installata la struttura e le misure andranno prese con precisione e riportate su una pianta su carta millimetrata. Qui, dovrete stabilire quali saranno gli eventuali punti d’appoggio esterni, come dovrà svilupparsi la costruzione e quali modifiche alla situazione esistente saranno necessarie. Ad esempio, se il terreno non è favorevole all’interramento dei pali di sostegno esterni, sarà opportuno realizzare delle piccole fondamenta in cemento. Una volta stabilite le dimensioni e la collocazione della struttura, si dovrà pensare al progetto vero e proprio, disegnandole i vari dettagli e realizzandone una raffigurazione in sezione. Questo servirà a determinare quali materiali saranno necessari. La struttura di una tettoia può essere metallica o in legno. Per semplicità, assumeremo che le prossime fasi utilizzino il legno. La copertura, invece, dovrebbe essere fatta dello stesso materiale utilizzato per il tetto: coppi, tegole o altro.

  • La Pittura Il fai da te si caratterizza proprio per comprendere tutta una serie di attività e di operazioni che vengono effettuate in via del tutto autonoma da parte di una persona: a volte, l’obiettivo può esse...
  • Scelta Travi Quando si parla di attività relative al fai da te, come si può facilmente intuire, non si può fare solamente riferimento al confezionamento di oggetti di ridotte dimensioni oppure a tante altre operaz...
  • Il Tetto Il tetto si caratterizza per rappresentare quella particolare struttura che offre la possibilità di isolare e, al contempo di proteggere, un determinato ambiente interno nei confronti dell’azione di t...
  • Il Controsoffitto Piuttosto frequentemente, nel momento in cui è necessario si deve edificare oppure è necessario ristrutturare un’abitazione, uno dei sistemi maggiormente adottati è quello che prevede la realizzazione...

cadema Casetta da giardino in legno 2,7 m x 2,7 m, (16 mm) con finestre, con pavimento, Malaga – Casetta da giardino

Prezzo: in offerta su Amazon a: 709€


Scegliere attrezzi e materiali

Tettoia sostitutiva di gazebo Il primo passo per capire come costruire una tettoia è sapere quali materiali utilizzare e in quale quantità. Per questo motivo occorre conoscere con esattezza le dimensioni della struttura finale, in particolare la superficie della copertura. Se la fase di progettazione è stata eseguita in modo diligente, non dovrebbe essere un problema. Innanzitutto, esistono in commercio kit per la costruzione di tettoie con tutto l’occorrente a portata di mano. Se non avete esigenze particolari e le dimensioni della copertura che volete costruire rientrano negli standard di questi kit, potete optare per questa soluzione. Altrimenti, dovrete procurarvi i materiali autonomamente. Una volta stabilite le componenti in legno che vi serviranno e la loro misura, commisurata al peso che dovranno reggere, potete recarvi da un falegname per farvele preparare. Oltre a questo, vi serviranno: martello, avvitatore o cacciavite, chiodi, viti, livella a bolla, filo a piombo, trapano, ganasce da falegname, squadre da carpentiere, matita e pinze. Per il fissaggio alle pareti della casa è consigliabile utilizzare delle buone viti ad espansione.


Creare la struttura passo a passo

Tettoia per autoCapire come costruire una tettoia è più semplice procedendo per semplici passi. Per prima cosa bisogna delimitare il perimetro della copertura e segnare i punti in cui andranno piazzati i pali di sostegno. In questi punti va scavata una buca profonda circa mezzo metro. Una volta interrati, i pali dovranno essere stabilizzati con una colata di cemento, avendo cura di rispettare un perfetto allineamento orizzontale e verticale. Dopo aver lasciato indurire bene il cemento, si dovrà provvedere all’installazione delle traverse. Queste andranno fissate con delle viti a espansione al muro esterno della casa e ai pali di sostegno. A questo punto si dovranno installare le assi su cui andrà posata la copertura. Si coprirà, poi, la struttura con delle tavole di legno su cui si appoggeranno i coppi o i materiali di copertura scelti. La catramatura della tavola di copertura dipende dall’esposizione della struttura agli agenti atmosferici e dall’utilizzo che si intende farne. In base all’inclinazione scelta, si dovrà decidere se fissare o meno i coppi alla base. Infine, l’attaccatura tra i coppi e la parete della casa va sigillata con malta cementizia.



Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO