Come scegliere i sistema di riscaldameno

Riscaldamento a termosifoni

I sistemi di riscaldamento piu' conosciuti e diffusi sono quelli a termosifone collegati ad una caldaia a metano, i piu' antichi, addirittura decorati, erano in ghisa, materiale molto pesante e con un forte potere di assorbimento e rilascio del calore, con il passare degli anni sono stati introdotti i termosifoni in acciao di forma piu' tubolare e piu' leggeri dall'estetica minimalista. Entrambi questi sistemi di riscaldamento lavorano con temperature dell'acqua molto alte intorno ai 75 gradi e hanno bisogno di un volume di acqua, per riempirsi, di tutto rispetto. Da questi soli due dati si puo' gia' capire che la scelta di questi sistemi e' certamente la piu' economica in fase di costruzione o ristrutturazione di una casa, ma nel momento in cui la si utilizzera' il costo di mantenimento sara' il piu' alto. Se siete quindi in una fase di ristrutturazione o costruzione e potete spendere qualcosa in piu' per il nuovo sistema di riscaldamento, dovreste lasciare questa come ultima ipotesi.
Antico termosifone in ghisa decorato.

Klarstein Wonderwall IR 60 Carbon Crystal • Pannello Elettrico Riscaldante piatto • Montaggio A Muro o Soffitto • 60 x 100 cm • 600 Watt • nessun rumore • per locali da 4 a 10 m² • combinabile con altri pannelli • tecnologia carbonio-cristallo • bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,99€


Sistema di riscaldamento con termoconvettori

Termoconvettore con una batteria alettata Questo sistema di riscaldamento e' stato inserito piu' massicciamente durante gli anni '70 quando si cerco' di trovare una soluzione ai gia' alti consumi di combustibili fossili per il riscaldamento degli ambienti. L'idea era quella di replicare un radiatore d'auto con moltissime e fini alette di acciaio aumentando notevolmente la superfice di scambio termico con l'ambiente, da qui nacquero le cosiddette batterie alettate in acciaio. Questo sistema per riscaldare ha tre vantaggi importanti rispetto al classico termosifone. Prima di tutto ha bisogno di un quantitativo estremamente ridotto di acqua; secondo, l'acqua di mandata puo' essere anche di 50 gradi e non 75/80; terzo, si riscalda molto in fretta portando a tepore tutto l'ambiente in poco tempo. Anche questi sistemi funzionano con l'alimentazione di una caldaia a metano, ma non dimentichiamo che oggi sono disponibili anche caldaie a legna e pellet di legna se si volesse estendere il risparmio anche alla fonte del calore.

  • Alcune note Il riscaldamento per la casa è da sempre una questione di notevolissima importanza nell'ambito di tutti i cosiddetti annessi e connessi più o meno direttamente collegati al discorso dei complementi d'...
  • Alcune note Se è il momento di affrontare con la massima completezza di informazione possibile un discorso o qualcosa di simile ad una riflessione sulle differenti modalità di riscaldamento oggi presenti in comme...
  • Alcune note Ogni qual volta iniziamo a prendere in considerazione il riscaldamento per la nostra abitazione e le problematiche ad esso legate è preferibile avere un approccio ampio e  prendere in esame una serie ...
  • radiatori di design I radiatori di design e tutto quanto vi sia più o meno strettamente collegato sono un concetto nuovo e interessante. Non forse nuovissimo dal punto di vista squisitamente cronologico ma comunque molto...

Klarstein HT006GL radiatore convettivo (elegante termosifone, convettore, 1000 Watt, pannello touch, display LCD, rivestimento in vetro, diversi programmi di riscaldamento) - nero

Prezzo: in offerta su Amazon a: 99,99€


Sistemi di riscaldamento a pavimento

Sistema a pavimento con pannelli. I sistemi di riscaldamento detti a "pavimento radiante" sono i piu' diffusi nelle case di ultima generazione classificate in classe energetica A. Questi impianti sono composti da una rete piu' o meno fitta di tubicini attraverso i quali passa l'acqua che arriva dalla nostra caldaia. Questi sistemi di riscaldamento vengono posati nel massetto di cemento subito sotto le piastrelle, hanno la particolarita' di poter essere alimentati con acqua a 30/35 gradi ed hanno un basso volume di portata, abbinati ad una caldaia a condensazione renderanno il vostro impianto molto efficiente , inoltre essendo posizionati sotto il pavimento potrete sfruttare tutto il calore prodotto, da terra fino al soffitto. Naturalmente queste tipologie di riscaldamento possono essere previste solo in fase di costruzione o profonda ristrutturazione, ma ne vale veramente la pena.


Come scegliere i sistema di riscaldameno: Il riscaldamento elettrico a pavimento.

Il riscaldamento elettrico e' un sistema di riscaldamento simile ai pannelli radianti ad acqua, la grande differenza e' che si tratta di cavi elettrici studiati appositamente per riscaldare e non di tubicini riempiti di acqua. Sul mercato ci sono moltissime tipologie di questi sistemi, tecnicamente chiamati tappeti ad induzione, cioe' si sfrutta il calore che la corrente produce passando in questi cavi speciali rivestiti di carbonio piuttosto che altri materiali tecnici. I test che sono stati condotti sul campo hanno dato ottimi risultati sia come resa termica sia come comfort, c'e' da dire che questi sistemi di riscaldamento da un lato permettono di staccarci dalla rete del gas ma dall'altro fanno lievitare la bolletta elettrica, quindi si consiglia sempre di abbinarli ad un impianto fotovoltaico per abbattere decisamente i costi di mantenimento. Naturalmente l'investimento iniziale e' di tutto rispetto.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO