Sistemi antintrusione

Sistemi antintrusione

Se fino a pochi anni fa i sistemi antintrusione e gli impianti di video sorveglianza erano accostabili unicamente a banche o gioiellerie, oggigiorno, ahi noi, è bene tutelarsi anche per quanto riguarda il nostro piccolo orticello. Già perchè non c'è nulla di più importante che proteggere la nostra casa ed i nostri cari da situazioni estremamente spiacevoli quale può essere, ad esempio, un intruso in casa nostra.

In questo senso, i sistemi antintrusione ci vengono incontro come ottimo deterrente per i malintenzionati, ma soprattutto come segnalatore nel caso in cui all'interno dell'abitazione o nei suoi pressi, ci sia qualcosa che non quadri.

Oggigiorno tali apparecchi non sono molto costosi e quindi l'investimento è facilitato dall'accessibilità delle offerte. Ma ciò nonostante, bisogna ammettere che la spesa vale assolutamente la serenità del nucleo famigliare. Ma come scegliere il proprio sistema antintrusione o un buon impianto di video sosrveglianza? Ecco tutte le dritte del caso!

sistema antintrusione

ANTIFURTO SENZA FILI AD INFRAROSSI CON TELECOMANDO E SIRENA INTERNA GBC

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Conosciamo i sistemi antintrusione

I sistemi antintrusione si dividono in due categorie: via filo/cavo e via radio.

I primi comunicano l'allarme nel momento in cui qualcuno tenti la manomissione al sistema antinfurto o nel momento in cui si forzi l'accesso alla proprietà presidiata.

Questa è sicuramente una soluzione solida e affidabile, l'impianto che maggiormente garantisce una comunicazione totale tra la centralina ed i sensori. Tuttavia, non sempre è possibile predisporre l'area per un impianto via cavo. Ecco allora che la soluzione risiede nel sistema antintrusione che comunica via radio l'eventuale pericolo.

In aggiunta è possibile l'installazione di un impianto di video sorveglianza, il quale, potrebbe risultare accessorio in caso di intrusione poichè tale sistema non prevede un allarme diretto ma potrebbe essere estremamente utile per visionare la situazione interna/esterna dell'area da proteggere oltre che da fungere da deterrente nei confronti di eventuali intrusi.

  • sistema d'allarme Siamo nel periodo dell'anno in cui si parte per le vacanze e i ladri sono pronti all'angolo per approfittarne. Per fare in modo di non trovare spiacevoli sorprese al vostro ritorno, occorre provvedere...
  • Uno sprinkler in funzione Per poter montare la centralina irrigazione è essenziale conoscere dove la si dovrà installare in seguito. Un impianto d'irrigazione è un insieme di tubi collegati tra loro che terminano in un circuit...

Beghelli 3112N, Sistema integrato di telesoccorso e antintrusione con messaggio a sintesi vocale e vivavoce

Prezzo: in offerta su Amazon a: 109,99€


Il funzionamento dell'impianto

sistema antintrusione L'impianto antintrusione si basa fondamentalmente sul posizionamento dei sensori di rilevamento in punti strategici dell'area da presidiare. Questi sensori sono dispositivi sensibili in grado di percepire qualsiasi movimento ed eventualmente segnalarlo alla centralina, ossia il dispositivo deputato a scatenare poi l'allarme.

Ritornando ai sensori, questi sono di due tipologie: i sensori perimetrali ed i sensori volumetrici.

I sensori perimetrali solitamente vengono montati su porte, finestre e qualsiasi altro varco di accesso. Un impianto con sensore volumetrico segnala una situazione d'allarme quando un "intruso" varca l'ingresso presidiato. Per quanto riguarda i sensori volumetrici invece, questi controllano per intero un determinato ambiente, andando comunque a segnalare eventuali movimenti rilevati.


Cosa succede in caso di pericolo

ladro Supponiamo che qualcuno sia entrato nell'ambiente sorvegliato, si apre un ventaglio di opzioni a seconda dell'impianto scelto.

Dopo che il sensore ha mandato il segnale di pericolo alla centralina, questa attiva gli avvisatori, i quali segnalano quanto sta succedendo in svariati modi. In commercio è possibile acquistare avvisatori che emettono il classico rumore simile all'antifurto delle macchine per intenderci, quindi un avviso sonoro che allerti proprietari e vicini ma che soprattutto metta in fuga i malintenzionati. In alternativa gli avvisatori possono contattare immediatamente le forme dell'ordine o una pattuglia di vigilanza privata, oltre che contattare via cellulare i proprietari i quali si mobiliteranno immediatamente per recuperare una situazione di controllo.

Esistono due fattori estremamente importanti per quanto riguarda gli impianti antintrusione.

Il primo è legato ad una batteria che alimenti il sistema anche qualora mancasse l'alimentazione all'energia elettrica. In secondo luogo, è fondamentale affidarsi a personale specializzato. Il miglior modo per proteggere la propria abitazione ed i propri cari è scegliere alle persone giuste.




COMMENTI SULL' ARTICOLO