Campi elettromagnetici

Fenomeni elettrici - Concetti generali

Nella categoria fisica di "fenomeni elettrici" rientrano tutte quelle manifestazioni di natura elettrica generate dal passaggio di elettroni all'interno di un sistema conduttore (corrente elettrica). Tale passaggio (flusso di corrente) genera un campo elettrico nel suo immediato intorno, come deformazione, non visibile ad occhio nudo, dello spazio. Il campo elettrico produce, a sua volta, un campo magnetico, anch'esso non visibile ad occhio nudo , se non negli effetti sulla materia magnetizzata (attrazione o repulsione magneti). Il campo elettrico alimenta di continuo il campo magnetico e viceversa, fino a che il flusso elettronico non cessa. Molte sono le teorie circa gli effetti che l'esposizione ai campi elettromagnetici può arrecare sulla salute umana.
Fenomeni elettrici

KKmoon LCD Rivelatore di Radiazione Elettromagnetica Digitale Metro Dosimetro Tester Contatore

Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€
(Risparmi 3€)


I campi elettromagnetici - Gli effetti sulla salute

Sindrome edificio malato La differenza tra una medicina ed un medicamento è la dose. Questa affermazione rivisitata del celebre Paracelso insegna come qualsiasi sostanza può generare effetti positivi o negativi sui sistemi umani, a seconda della quantità di assunzione e/o dei tempi di esposizione ad essa stessa. Trascorriamo molta parte del nostro tempo negli ambienti confinati dove la concentrazione di sostanze, tra le quali anche quelle ricadenti nella definizione di "inquinanti fisici", è massima, soprattutto nel caso dei campi elettromagnetici. La lavatrice, il televisore e tutti gli altri apparecchi elettrici, generando campi elettromagnetici, sono potenzialmente nocivi. Gli effetti si possono manifestare nel breve tempo: cefalee, emicranie, senso di stanchezza... o nel medio/lungo termine, colpendo vari organi ed apparati.

    Misuratore di intensità di campo RF a 3 assi modello TM-195 - Cablematic

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 188,99€
    (Risparmi 35,95€)


    Inquinanti ambienti indoor - Inquinanti fisici

    Gas radon dal suolo Tra gli inquinanti fisici degli ambienti confinati, oltre ai campi elettromagnetici, troviamo il gas radon ed il rumore, di provenienza sia interna, sia esterna. Mentre quest'ultimo è una manifestazione fisica difficilmente valutabile, quantizzabile, evitabile, soprattutto se di provenienza esterna (traffico automobilistico), il primo può essere riscontrat attraverso apposite apparecchiature (dosimetri); una corretta bioprogettazione può evitarne l'ingresso indoor. Il radon è un gas inodore incolore, insapore e, quindi, non percettibile dall'uomo, se respirato o assunto sotto forma di liquido (acqua contaminata).Viene prodotto dal decadimento radioattivo dell'uranio, contenuto, naturalmente, in moltissimi materiali da costruzione e/o nel suolo/sottosuolo.


    Campi elettromagnetici: Altri inquinanti - Inquinanti biologici/chimici

    Gli inquinanti chimici Tra gli altri inquinanti degli ambienti confinati compaiono gli inquinanti di natura biologica e gli inquinanti di natura chimica. Gli inquinanti di natura biologica sono tutti quegli organismi microbiologicamente attivi: acari, muffe, funghi, batteri...che hanno una molteplicità di sorgenti. Possono essere portati dall'esterno, veicolati dai vestiti, dalle scarpe, dagli animali, prodotti dall'uomo (forfora, pelle...) e dalle sue attività. Gli inquinanti di natura chimica comprendono tutte le sostanze sintetiche, di origine diversa, introdotte negli ambienti confinati, in svariati modi: prodotti detergenti, tessuti, tinte...inquinamento da veicoli introdotto tramite aperture... Particolare importanza tra questi inquinanti assume il tabacco.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO