A cosa serve un deviatore

A cosa serve un deviatore

Nei corridoi, nelle camere da letto o in un qualsiasi punto della casa tenere la luce accesa fino a quando non si può raggiungere di nuovo l'interruttore è sicuramente un inutile dispendio di energia, a volte è scomodo arrivare all'interruttore per spegnere la luce. La cosa più opportuna in questi casi è installare un deviatore che serve a comandare l'utenza da più di una postazione. Un deviatore devia il flusso di corrente dal cavo che parte dal punto luce ad un altro cavo. Per funzionare devono essere un numero minimo di due per poi essere installati ognuno in una postazione e tutti devono poter accendere e spegnere la lampadina a cui sono collegati. In alcuni casi può essere necessario installarne anche più di due, per queste situazioni serve un deviatore a più vie che va montato con i dovuti criteri.
La veduta frontale e laterale di un deviatore con indicate le dimensioni

BTicino F80SG Serie BTDIN Salvavita Stop Go a Riarmo Automatico, Grigio

Prezzo: in offerta su Amazon a: 90,9€
(Risparmi 34,1€)


Come funziona un deviatore

La rappresentazione del collegamento di un impianto gestito da deviatori Un deviatore funziona secondo un preciso schema per comandare un unico punto luce accoppiato con un altro deviatore. Il neutro viene collegato direttamente alla lampadina mentre la fase viene interrotta dai deviatori. Da un deviatore all'altro vengono collegati due fili in modo da permettere l'accensione della lampadina quando la posizione di tutti i deviatori fa sì che il flusso di energia elettrica circoli sull'intero impianto, è sufficiente spostare uno dei deviatori per interrompere tale flusso. Quando il filo della fase è arrivato all'ultimo deviatore raggiungerà la lampadina. Qualora il numero di deviatori sia superiore a due è meglio scegliere un deviatore a più vie altrimenti può non essere garantito un corretto funzionamento dell'impianto di illuminazione e possono esservi difficoltà.

    takestop® Presa temporizzata Timer analogico temporizzatore 24h Programmatore ON-OF temporizzatore completo di tripla multipresa

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


    Come è fatto un deviatore

    Veduta frontale di un deviatoreVisto frontalmente un deviatore può apparire uguale ad un normalissimo interruttore ma se si osserva sul retro ci si accorge che in realtà si tratta di qualcosa di molto differente. Sulla parte posteriore del deviatore a seconda se il deviatore è a una o due vie si trovano i terminali ai quali si collegano i fili della fase. Un terminale si trova all'estremità superiore, nei deviatori ad una via il secondo terminale si trova al centro del deviatore, in quelli a due vie è presente un altro terminale all'estremità inferiore. In alcuni modelli i terminali sono situati alle due estremità, questo varia a seconda della casa costruttrice e della serie di cui fa parte il deviatore. Indipendentemente dalle differenze sulla posizione dei terminali la struttura è comunque più o meno uguale. Vi sono poi casi di deviatori comandati da un pomello che si gira, i terminali possono essere disposti diversamente.


    Come collegare un deviatore

    Un disegno di una stanza nella quale è presente una lampada comandata da deviatori Dalla scatola di derivazione, dopo aver staccato l'interruttore generale della corrente, si deve collegare il neutro all'attacco della lampada. Si fa poi partire il filo della fase dalla lampadina collegandolo al deviatore più vicino ad essa. A tale deviatore si collegano due fili che raggiungono il deviatore successivo ed altri eventuali deviatori fino ad arrivare a quello più vicino alla scatola di derivazione, a questo punto si collega l'attacco della fase. Come forma di prevenzione è sempre prudente collegare a ciascun deviatore un filo di messa a terra in modo che le eventuali scariche elettriche non vengano assorbite da chi accende la luce. Una volta fatti tutti questi collegamenti si inseriscono i deviatori nei relativi portafrutto da fissare alle rispettive scatole che sono normalmente incassate nella parete ma in qualche caso possono essere esterne al muro.



    • deviatore Attraverso il fai da te è possibile prendersi cura di varie cose, sviluppare molte capacità e apprendere nuove tecniche,
      visita : deviatore
    • deviatore elettrico Grazie al commutatore possiamo accendere e spegnere una sola lampada o uno o più gruppi di lampade alla volta. Negli imp
      visita : deviatore elettrico

    COMMENTI SULL' ARTICOLO