La potatura del ciliegio

La delicatezza dell'operazione nella potatura del ciliegio.

Alla luce dei benefici apportati dalla potatura, bisogna effettuarla, come accennato, solamente qualora ricorra un'estrema necessità. Infatti il ciliegio è una pianta piuttosto sensibile, mostra sofferenza nel momento in cui viene potato, e reagisce di conseguenza emettendo materia gelatinosa (resina) laddove è stato effettuato il taglio con le cesoie; ne soffre oltretutto durante la fase della fruttificazione, e neppure quest'ultimo è un aspetto da sottovalutare. Risulta altresì importante farsi affiancare, perlomeno durante le prime applicazioni di potatura, da una persona esperta, in modo tale da evitare di apportare danni dovuti all'inesperienza, dalle conseguenze prima descritte. Dunque, se ne deduce la maggiore delicatezza dell'operazione se effettuata su questa pianta, la quale, se non correttamente effettuata, conduce alla realizzazione di fini contrari rispetto a quelli proposti.
Dei cililiegi in fiore.

TRONCARAMI PER POTATURA PROFESSIONALE - 40 cm, in acciaio - Versatile, impugnatura a due mani per tagli decisi, forbici da giardinaggio, perfetto per tagliare alberi, siepi e arbusti. Cesoie per potatura. Attrezzi per potatura - 100% soddisfatti o rimborsati!

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,99€


Le modalità adoperate e i periodi adatti per la potatura.

Fuoriuscita di resina dalla lesione.La potatura può essere effettuata secondo due diverse modalità: si può infatti procedere sia con la potatura di formazione, che con quella di produzione. La modalità adatta dovrà essere scelta in relazione al periodo stagionale in corso, sempre tenendo ferma la priorità di evitare l'eccessiva sofferenza per la pianta, che si manifesta con l'eccessiva perdita di resina. I periodi adatti sono a cavallo tra la fine della primavera e l'inizio dell'estate, e tra la fine dell'estate e l'inizio dell'autunno. Qualora il caso considerato sia il primo, nel pieno della stagione vegetativa per la pianta, si ricorrerà alla potatura di formazione, mentre nell'altro periodo considerato, il quale si rivela anche il momento in cui la pianta cessa il proprio ciclo produttivo, si dovrà fare ricorso alla potatura di produzione; questa, a differenza della precedente, necessita anche di una piccola fase successiva, a gennaio.

  • Il Bricolage Il bricolage è quella tecnica che viene piuttosto frequentemente chiamata anche con la denominazione di fai da te e si riferisce , per tutti coloro che non lo sapessero, allo svolgimento di tanti picc...
  • Materiali per bricolage Una delle vostre attività preferite è il bricolage? Avete una passione sfrenata per realizzare i vostri giorni giorno dopo giorno, cercando di mettere sempre pazienza e costanza nel lavoro che avete i...
  • Gioie e gioielli Una delle attività più interessanti e fantasiose del fai da te sono certamente quelle legate alla bigiotteria.Gioie e gioielli: in tutti questi casi, gli elementi utilizzati per la creazione di tali...
  • legno Il mondo del fai da te offre la possibilità di coltivare delle passioni in settori estremamente differenti tra loro: si tratta di un hobby che sta prendendo sempre più piede, soprattutto in virtù del ...

Kiwi - Actinidia deliciosa Jenny - Vaso 1,5 litro (Pianta rampicante - Pianta adulta) - Muri e recinzioni, Pergola, Balconi e terrazze | ClematisOnline - clematidi e rampicanti più economiche

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,9€


Fasi e modalità del procedimento nella potatura di formazione.

Esecuzione della potatura di formazione. E' essenziale che la potatura di formazione si svolga almeno in quattro fasi. Se, come già indicato, il ciliegio è molto sensibile ai tagli operati con le cesoie, il clima del periodo prescelto per questa fase è il più idoneo, in quanto particolarmente mite, a favorire la chiusura dei tagli. In occasione della prima potatura operata sull'albero con questo procedimento, dovranno tagliarsi tutti i fiori presenti e accorciarsi i rami periferici. Trascorso un anno, nell'ambito dello stesso periodo, si dovrà intervenire sui rami centrali, accorciandoli, ritoccando ulteriormente le cime dei rami periferici accorciati nella precedente fase della potatura, spuntandoli appena. Nei due anni successivi dovranno essere accorciate le punte di tutti i rami, potendo inoltre mostrarsi necessario ripetere tale fase, nuovamente, anche al quinto anno.


La potatura del ciliegio: Fasi e modalità del procedimento nella potatura di produzione.

Per quel che attiene alla potatura di produzione, come primo passo occorrerà ripulire l'albero da foglie e rami rinsecchiti. Dovrà adoperarsi ora il metodo del taglio di ritorno, cioè di accorciamento dei rami laterali più piccoli ed esili, il quale evita la formazione dei monconi, poiché il ciliegio soffre la potatura e questo non è il periodo ideale a favorire la chiusura dei tagli applicati. Iniziare quindi dai rami attorcigliati su altri, sovrapponendosi agli stessi, così come i rami eccessivamente lunghi, allo scopo di facilitare la raccolta; in quest'ultimo passaggio bisogna prestare attenzione a non toccare i rami più grandi, maggiormente voluminosi. Se, nonostante l'accorgimento, sono stati tagliati per sbaglio, si rivelerà opportuno l'utilizzo di un apposito mastice, di tipo cicatrizzante, creato appositamente per errori di questo genere, avente oltretutto una funzione protettiva rispetto ai parassiti.


Guarda il Video

COMMENTI SULL' ARTICOLO