restauro mobili antichi fai da te

Restaurare mobili

Arredare, significa creare: lo spazio, viene riempito da elementi dal design definito, che si collocheranno in un’epoca, a cui apparteneva uno stile. La moda, ripropone lo stile vintage, che è figlia dell’arte de restauro manuale, tecnica che riporta alla luce oggetti preziosi. I manufatti in legno, possono essere recuperati con tecniche che prevedono la sostituzione delle parti corrose e rovinate, e con successivi step che prevedono l’utilizzo di specifici prodotti che ripristinino la naturale colorazione del legno. Per effettuare un’operazione di restauro, è necessario partire dalla pulitura di tutta la struttura, seguita da un trattamento biocida e dalla stuccatura. Questi passaggi rappresentano la base per la ristrutturazione. Il primo step, è volto all’eliminazione delle imperfezioni presenti sulla superficie, quali fori, tagli, spaccature. Se le lesioni presenti, vengono riconosciute come fori da tarli, è necessario effettuare un trattamento specifico, per salvaguardare l’integrità dell’oggetto in questione.
restaurare mobili

4 X CERNIERE NERO rivestimento antico da bottega di restauro cerniere da mobile

Prezzo: in offerta su Amazon a: 8,99€


Come restaurare

restaurare mobili La stuccatura, è l’operazione volta a sostituire le parti mancanti di piccole dimensioni; se sono presenti pezzi di grandezza notevole da sostituire, sarà necessario procurarsi del legno identico ed applicarlo come fosse un pezzo di un puzzle alla struttura che ne deficita. La sigillatura viene effettuata comunque con lo stucco. Lo stucco può essere preparato manualmente, miscelando la granella di stucco, a dell’acqua tiepida e a della sostanza collante; il quantitativo tende a variare a seconda degli interventi che vanno effettuati. Prima di applicare lo stucco, sarà necessario applicare uno strato di gommalacca su tutta la superficie, per prevenire gli aloni lasciati dallo stucco. L’applicazione, può essere effettuata con una spatola o anche con le dita: lo stucco va fissato in profondità, affinchè non si crei aria all’interno della fessurazione. Si potrà eccedere con l’utilizzo dello stucco poiché questo dovrà poi essere carteggiato. Lo stucco fresco, va lasciato asciugare per qualche ora e va poi carteggiato con una specie di carta vetrata, prestando attenzione a non danneggiare le restanti parti dell’oggetto.

    Maniglia Maniglietta per Mobili in Ferro Vecchio mis.115mm Metal Style Art.06999

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 11,12€


    restauro mobili antichi fai da te: Mobili antichi

    mobile vintage Terminata la prima operazione di carteggiatura, se ne effettuerà un’altra e poi un’altra ancora. Quando la superficie appairà compatta, si potrà procedere con la pulizia, effettuata con un panno asciutto, di tutta la superficie, per poi utilizzare uno strato di ceralacca ed olio per rivitalizzare la lucentezza dell’oggetto. Il restauro dei mobili e degli oggetti antichi, non richiede una conoscenza approfondita dell’arte del restauro, ma solo gli strumenti e le tecniche giuste. Oltre gli oli, in alcuni casi, viene utilizzata la cera, che protegge la superficie, rendendo la struttura compatta e solida oltre che brillante.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO