Lavare sedili auto

Come pulire interni auto

Gli interni dell'automobile sono la parte in cui l'automobilista 'vive'. L'igiene dell'abitacolo è importante non solo a livello estetico, ma soprattutto per la salute, specialmente per chi trascorre diverse ore al giorno seduto in auto. Periodicamente è bene procedere a una corretta pulizia del cruscotto, del volante, del pomello del cambio e dei sedili della vettura, per evitare il formarsi della polvere e dell'umidità e quindi mantenere gli interni puliti, ma soprattutto in un buono stato di igiene. La pulizia può essere effettuata da un professionista del settore, ma con il 'fai da te' si possono ottenere risultati di ottimo livello a basso costo, trascorrendo delle ore di relax prendendosi cura della propria vettura, per conservarla nel migliore dei modi possibili.
Abitacolo in perfetto stato di pulizia

BUZIFU Funi di Traino per Auto 8T Cinghia da traino per Recupero 5M Corda per Rimorchio per auto con 2 Maniglie di Traino e 2 Antiscivolo Guanti di Trasporto per Rimorchio per Auto

Prezzo: in offerta su Amazon a: 21,75€


Aspirazione della polvere e pulizia del cruscotto

Prima di tutto è consigliato eliminare la polvere accumulata nell'abitacolo, servendosi di un aspiratore con presa a 12 volts, collegabile facilmente all'accendisigari dell'automobile. Dopo aver aspirato moquette, sedili e tappetini, ci si può dedicare al lavaggio del cruscotto, delle parti in plastica e di quelle cromate. Per donare agli interni la brillantezza perduta, è sufficiente passare un apposito panno lucidante che, oltre all'azione di lucidatura, rallenta il formarsi della polvere e dona all'abitacolo un fresco profumo. Vi sono, inoltre, dei panni speciali per pulire i vetri e lo specchietto retrovisore.Successivamente si può passare alla pulizia e al lavaggio dei sedili. In base al tipo di rivestimento, si deve intervenire in modo specifico, onde evitare il danneggiamento dei materiali.

    TrekPow TJ2500 Jump Starter 2500A Avviatore Batteria Auto IP68 Booster Avviamento (per Motori 12V Diesel 8L e Benzina 9L), con USB QC 3.0, Torcia LED Power Starter Batteria Portatile per Auto Moto

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 89,99€


    Come pulire i sedili in pelle dell'automobile

    Pulizia dei sedili in pelle I sedili in pelle donano all'auto un aspetto lussuoso ed elegante. Per mantenere queste caratteristiche a lungo, è necessario svolgere una periodica manutenzione. Nei migliori negozi di ricambi per auto, si trovano dei prodotti realizzati appositamente per lavare i sedili in pelle. Esistono sia delle creme che dei panni inumiditi. Le creme vanno passate dopo aver bagnato i sedili con dell'acqua. Successivamente, aiutandosi con un panno morbido, bisogna passare la crema omogeneamente su tutta la superficie del sedile, per evitare il formarsi di aloni. Terminata l'operazione, è sufficiente lasciare asciugare la crema.I panni per la pulizia dei sedili in pelle hanno una doppia azione: inumidiscono il sedile e, contemporaneamente, rilasciano uno strato per proteggere la pelle dal sole e dalla normale usura. Per utilizzarli correttamente, è sufficiente passarli delicatamente sul sedile e attendere l'asciugatura.


    Lavare sedili auto: Come pulire i sedili in tessuto dell'automobile

    Pulizia di un sedile in tessuto I sedili in tessuto necessitano di minore manutenzione rispetto ai sedili in pelle. Nel caso in cui siano presenti delle antiestetiche macchie o dei fastidiosi aloni, è possibile procedere a un lavaggio utilizzando un panno imbevuto di ammoniaca. Con questo metodo è possibile intervenire sia su una piccola zona che sull'intero sedile. Dopo aver accuratamente passato il panno sul tessuto e atteso qualche minuto per fare agire l'ammoniaca, è necessario sciacquare la zona con un panno imbevuto d'acqua e lasciare asciugare per alcune ore. Per eliminare delle semplici macchie, è possibile adoperare dei prodotti specifici per lavare i sedili in tessuto dell'auto, i quali funzionano allo stesso modo, ma presentano dei costi più alti rispetto al metodo illustrato precedentemente.



    COMMENTI SULL' ARTICOLO