Ferro da stiro a carica continua

Ferro da stiro a carica continua

Il ferro da stiro a carica continua è il modello più innovativo di tutti, infatti esso può avere la caldaia esterna, la quale permette, grazie alla carica continua, di stirare per un tempo maggiore senza dover fermarsi spesso per ricaricare. Ecco il perchè della definizione di sistema a carica continua, infatti esso non ha bisogno di raffreddarsi e quindi eviterà pause noiose e che portano via molto tempo.

Il ferro da stiro a carica continua da una maggior potenza del ferro, ovviamente questo può facilitare ad erogare una quantità in più del vapore che normalmente fuoriesce. Questi tipi di ferri sono molto facili da mantenere puliti ed aver cura proprio dal nemico di ogni ferro da stiro cioè il calcare a differenza di uno tradizionale. Il budget però deve essere molto ampio, infatti in questo caso è fondamentale per non dover rinunciare alle funzioni base che l’acquisto di un elettrodomestico come questo richiede. Il ferro da stiro a carica continua, a causa della caldaia in cui è incorporata, necessità molte volte dell'acquisto anche di un asse da stiro adeguata che possa ospitarlo e sostenerlo.

Per questi grossi ed ingombranti ferri da stiro sono stati creati dei piccoli mobiletti dove riporli quando non li utilizziamo, mentre quando ne abbiamo bisogno essi si trasformano in veri e propri piani per stirare. Quindi ricordatevi che per scegliere questo tipo di ferro da stiro a carica continua è necessaria molta prudenza e valutare tutte le varie caratteristiche per non spendere soldi inutilmente.

Ferro da stiro a carica continua

Bosch TDS3517 Ferro a Vapore, Bianco

Prezzo: in offerta su Amazon a: 126€
(Risparmi 53,9€)


Caratteristiche del ferro da stiro a carica continua

ferro da stiro a carica continua Il ferro da stiro a carica continua ha molte caratteristiche di cui dobbiamo tener conto per calcolare il suo effettivo valore.

Uno di questi elementi è il grado di scorrevolezza, in realtà ne esistono molti e diversi l'uno dall'altro. Questo principalmente è dovuto al materiale con cui viene prodotta la piastra del ferro, infatti quello più usato è il thermolon, esso è un componente che offre maggiore scorrevolezza su tutti i tipi di tessuto ed ha una grandissima resistenza ad abrasioni e ad i graffi, inoltre ha una durata superiore a differenza di altri materiali, di conseguenza aiuta ad allungare di parecchio la vita del nostro ferro da stiro. Se il ferro possiede in aggiunta anche il rivestimento al nichel, questo permette di aumentare le sue proprietà anti-macchia, oltre alle sue solite che già acquisisce con il thermolon. L'efficacia della piastra è dovuta soprattutto dai fori che devono essere tanti e piccolini e dalla pressione che deve essere di 4/5 bar al massimo.

Questo permette al getto di penetrare all'interno dei capi da stirare e quindi di avere un risultato di alta qualità. Un altra caratteristica importante è il sistema anti-calcare, che non deve mai mancare in un ferro da stiro a carica continua proprio perchè esso si deposita nella caldaia, infatti grazie ad esso si ha una pulizia più veloce. Effettivamente, visto che questo tipo di ferro non costa pochi euro, a nessuno piacerebbe cambiarlo dopo poco tempo dall'acquisto a causa dell'eccessiva formazione di calcare.


  • ferro da stiro Le casalinghe hanno sempre ritenuto alquanto fastidiosa l'attività della stiratura degli indumenti. Proprio per questo il ferro da stiro, elettrodomestico immancabile in ogni casa, deve assicurare un ...
  • martello1 Il martello è uno degli strumenti per la storia dell'umanità, alla base di ogni tipo di costruzione e lavoro. Già in piena diffusione dal Medioevo, quando veniva usato per percuotere la pietra, il mar...
  • Alcune note L'argomenti viti è da sempre uno dei più dibattuti. A diversi livelli e con diversi gradi di approfondimento e competenza: questo, naturalmente ha molte ragioni, ma, in primo luogo, dipende essenzialm...
  • Alcune note Ogni qual volta parliamo in prima persona o sentiamo parlare, semmai ad onor del vero non propria da persone appartenenti al più o meno ristretto cerchio degli addetti ai lavori dei differenti tipi di...

DC 5V-24v Micro Eolico Motore Generatore Di Corrente Continua Generatore A Magneti Permanenti

Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,42€


Consigli per stirare in modo giusto

Tra tutte le attività che si svolgono per mandare avanti una casa, stirare è una delle più noiose e faticose da affrontare. In realtà stirare d’inverno in alcuni casi può essere anche un piacere, visto il caldo che si prova vicino al ferro da stiro durante il suo uso, mentre diventa davvero pesante farlo durante l'estate a causa del caldo che normalmente si ha, in più bisogna aggiungerci il mal di schiena che si prova a stare in piedi per ore davanti all’asse da stiro con la montagna di panni da stirare e sopportare il calore del ferro. Ecco alcuni consigli per stirare meglio:

• stirare poche cose ogni giorno e non un giorno solo a settimana. Questa è lo sbaglio che la maggior parte delle persone fa, infatti per evitare di ammazzarsi di fatica la cosa migliore da fare è dividere il lavoro alleggerendo così il carico di panni da stirare oppure ci si può far aiutare se si ha delle figlie abbastanza grandi da poter utilizzare il ferro da stiro, insegnandogli il mestiere che comunque gli tornerà utile anche in futuro;

• stirare alla giusta altezza. Acquistare o avere un'asse da stiro con un'altezza adeguata sarebbe la cosa migliore, infatti averla troppo bassa, si rischia stando per troppo tempo con la schiena inclinata di avere forti dolori alla colonna vertebrale. Mentre se si ha un'asse troppo alta, si potrebbe accusare dolori alle spalle e alle braccia. La posizione corretta da usare è quella in cui la propria schiena deve essere perfettamente perpendicolare al pavimento e le braccia quasi distese lungo il corpo mentre si stira. Per alleviare, invece i dolori alle gambe basta usare una scatola composto da un materiale abbastanza resistente e appoggiarsi prima uno e poi l' altro piede per cinque minuti ognuno.


Prezzi e modelli migliori del ferro da stiro a carica continua

modelli migliori del ferro da stiro a carica continua La marca di un ferro da stiro a carica continua è importante sempre e comunque, vuoi per la possibilità di trovare i pezzi di ricambio che per l’assistenza, senza contare poi l’esperienza che può vantare una marca conosciuta rispetto a quelle minore. Oltre a questo, c'è da ricordare che alcune case di produzione si sono specializzate in particolari tecnologie, ad esempio, la Philips che ha sviluppato sistemi relativi alla selezione della temperatura, mentre la Rowenta si è concentrata sulla produzione di piastre molto precise e affidabili.

Alcune marche, invece hanno deciso di sviluppare caratteristiche peculiari dal punto di vista del design come ad esempio la Polti, che produce modelli con il manico in sughero. A differenza di quanto si pensa sul mercato esistono anche ferri da stiro a carica continua di marche sconosciute, che hanno un buon prezzo e con caratteristiche tecniche molto interessanti, infatti a volte è meglio diffidare da questi ultimi e puntare su marche note proprio perchè esse hanno garanzie di affidabilità e di qualità dei materiali e hanno un servizio d'assistenza clienti molto più affidabile.

Il prezzo per un ferro da stiro a carica continua accettabile e che offre le caratteristiche di media fascia si aggira intorno, e non meno, hai centocinquanta euro, in questo caso si possono trovare dei modelli abbastanza buoni. Mentre per avere dei modelli di ferri che hanno caratteristiche migliori in assoluto dobbiamo spendere intorno ai trecento euro, di conseguenza ci sono tantissimi prodotti di marche conosciute.


Come deve essere utilizzato un ferro da stiro a carica continua

Quando si stira con un ferro da stiro a carica continua bisogna tener conto dei diversi materiali dei nostri panni, se ovviamente non compriamo uno che ha la funzione di regolazione automatica in base hai tessuti. Ad esempio con la seta coltivata deve essere stirata ancora umida e al rovescio, come anche il velluto e la pelle che devono essere stirare nello stesso modo; quella grezza, invece va stirata asciutta.

Se non si è molto pratici bisogna fare pratica, partendo dalle parti più nascoste e chiedete consiglio a chi ne sa più di voi. Poi non possiamo dimenticarci dell'acqua, a questo proposito evitate di ascoltare le mille dicerie che circolano ad esempio quella che la funzione anti-calcare sia in grado di purificare automaticamente essa perchè questo non è sempre vero, ma bisogna sempre e comunque dare ascolto a quello che ci viene detto dal produttore del nostro ferro. Generalmente non deve essere utilizzata dell'acqua distillata, ne quella fredda dal frigorifero o dell'acqua proveniente dal gocciolio del condizionatore.

Ora parliamo della sicurezza che dobbiamo mantenere per la nostra sicurezza e quella degli altri, infatti la cosa importante da ricordare è che la piastra del ferro raggiungere temperature altissime e quindi dopo aver terminato di usarlo, lo dobbiamo riporre in un luogo lontano da persone o animali. Un ulteriore controllo va fatto sui fili del nostro ferro, infatti se essi presentano dei danni chiari non va assolutamente usato, ma va fatto controllare da persone esperte nel settore.




COMMENTI SULL' ARTICOLO