Cosa sono i pannelli solari

Pannelli solari, cosa sono e a cosa servono

I collettori solari termici, comunemente chiamati 'pannelli solari', convertono la radiazione solare in calore sfruttabile per diversi utilizzi, differenziandosi così dai pannelli fotovoltaci che dall'assorbimento della luce solare producono, invece, energia elettrica.

L'elemento principale del pannello solare è l'assorbitore (solitamente un metallo con buona capacità conduttiva e potenziato attraverso differenti procedimenti) che ha il compito di convertire quanta più luce possibile in calore e cederlo ad un liquido termoconvettore(o gas) che, a sua volta, dovrà portare il calore fuori dal circuito del collettore e renderlo fruibile.

Assorbitore e condotto del liquido termoconvettore sono protetti da una struttura avente forma di parallelepipedo rettangolo(il 'pannello', appunto), formata da una lastra trasparente come faccia superiore esposta al sole, e da lastre coibentate per limitare le dispersioni termiche sul retro e lateralmente.

All'interno delle tipologie di collettori solari si evidenziano due macro famiglie: collettori piani e collettori a tubi sottovuoto.

La differenza è data dalla diversa struttura fisica e tecnica delle due tipologie di collettori e nella resa finale in termini di efficienza.

Nei collettori solari a tubi sottovuoto l'assorbitore è costiuito da singole strisce di materiale conduttivo inserite in tubi in vetro nei quali è ricreato il vuoto; questo ne determina una maggiore efficienza, dato l'alto potere isolante del vuoto, e la pìu agevole applicazione del solare termico anche in processi industriali.

pannelli solari


Solare termico, circolazione naturale e forzata

Il solare termico nasce e si sviluppa come tecnologia sostenibile 'principe' per la produzione di acqua calda sanitaria in maniera gratuita ed ecosostenibile ma ad oggi ottimi livelli sono stati raggiunti anche nella climatizzazione, sia invernale che estiva, grazie allo sviluppo di apparati e macchine sempre più efficienti.

La semplicità della tecnologia solare termica si riflette sulla estrema esiguità dei componenti essenziali di un impianto, che prevede oltre il pannello un altro componente fondamentale, l'accumulatore, e in aggiunta staffe e collegamenti idraulici.

A livello impiantistico, i sistemi termici possono essere divisi in due tipi: a circolazione naturale e a circolazione forzata.

I primi rappresentano gli apparati più semplici, necessitano di nulla o poca manutenzione, non prevedono parti elettriche, hanno dei costi contenuti e possono prevedere qualunque tipologia di collettore. Sono prevalentemente utilizzati per la produzione di acqua calda sanitaria.

Gli impianti a circolazione forzata sono dotati di una pompa elettrica e altri parti elettriche o meccaniche,

l'accumulatore é dislocato in una posizione diversa da quella dei collettori a differenza della circolazione naturale dove collettore e accumulatore sono necessariamente uniti.

La scelta può ricadere sulla circolazione forzata, oltre che per esigenze strutturali, quando l'impianto solare deve provvedere alla climatizzazione degli ambienti nonchè alla produzione di acqua calda sanitaria.

Per questo motivo(necessità di maggior resa), nella circolazione forzata vengono spesso preferiti i collettori a tubo sottovuoto.

Data la presenza di parti e componenti elettriche, questi sistemi risultano piu costosi e necessitano di una manutenzione specialistica.

  • pannelli solari Il pannello solare termico può essere a circolazione naturale dove viene sfruttata a pieno la convezione, il liquido vettore si riscalda nel pannello che si dilata e galleggia fino a cedere il calore ...
  • Dormitorio bioarchitettonico universitario (www.bioarchitect.org) La Bioarchitettura è una pratica edilizia multidisciplinare basata su principi ecologici. Si propone di costruire rispettando l'ecosistema dell'ambiente, facendo un uso razionale delle risorse. L'obie...
  • Pannelli solari per barche Utilizzare l'energia solare, in un camper o in barca, è una risorsa importante che permette, per esempio di fare campeggio libero o di attraccare in luoghi distanti dai porti e mantenere una certa ind...
  • Alcune note Se volessimo o se fossimo chiamati ad individuare una dei primi dieci argomenti, argomenti di ampio respiro, che si stanno diffondendo con crescente successo all’interno del nostro Paese negli ultimi ...


Cosa sono i pannelli solari: Solare termico, vantaggi, benefici e prezzi

Installazione pannelli La tecnologia solare termica a basse temperature per uso civile qui illustrata(discorso a parte è il solare termico industriale a media e alta temperatura) permette di raggiungere gradi di efficienza anche tra l'80 e il 90%, con una copertura del fabbisogno termico annuale del 60/70% e il corrispondente risparmio su base annuale.

Il costo di un impianto termico varia in funzioni di differenti fattori quali la tecnologia utilizzata, la facilità di installazione, il fabbisogno di acqua calda da soddisfare, la superficie a disposizione, la latitudine del sito d'installazione.

La tecnologia a tubi sottovuoto ha un costo maggiore della tecnologia piana valutabile intorno al 30% e, oltre all'utilizzo in presenza di integrazione al riscaldamento, è impiegata quando non si hanno a disposizione sufficienti superfici ed è necessario ottimizzare le stesse con prodotti più performanti in termini di resa e conversione della radiazione solare.

Il costo degli impianti a circolazione naturale(già assemblati e venduti in kit) possono variare dagli 800/900 euro ai 1.300/1.500euro per utenze di 1-3 persone, per arrivare ai 3.500/5.000 per tecnologie più performanti su utenze di 4/6 persone e/o integrazione al riscaldamento, a cui vanno aggiunte le spese di trasporto e installazione.

Gli incentivi attualmente previsti per il montaggio dei sistemi termici determinano, inoltre, una notevole diminuzione dei tempi di rientro dell'investimento, valutabili già intorno ai 4/6 anni, tempo oltre il quale si potrà iniziare a usufruire gratuitamente dell'energia solare.



COMMENTI SULL' ARTICOLO



sitemap %>