Come usare il cercafase

Cosa è un cercafase?

Un cercafase è uno strumento che si usa per capire se nei nostri fili scorre della tensione. Ha l'aspetto di un tradizionale cacciavite nel cui manico di plastica trasparente e isolante è presente una piccolissima luce-spia e una resistenza elettrica in grado di rilevare la presenza di tensione in un conduttore di fase.

Ogni cacciavite di questo tipo, infatti, è costituito da una normalissima punta in acciaio a taglio, la cui parte superiore è rivestita da materiale isolante, come la plastica, e da un impugnatura trasparente contenente all'interno la lampadina spia e un contatto metallico.

Inoltre questo strumento, come suggerisce il nome stesso, è in grado di rilevare solo la presenza del conduttore di fase, ed è efficace solo con la corrente alternata e non con la continua, infatti, se si toccano i poli di una batteria con il cercafase non accadrà nulla.

Cercafase a contatto

Illuminamento Luxmetro Digitale Professionale max. 200.000 Lux con Precisione ± 4% per la Misura Dell'illuminamento Della Luce, con Batteria da 9V in Dotazione

Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,99€
(Risparmi 10€)


Come funziona il cercafase

Componenti cacciavite-cercafase A differenza di quanto può sembrare in realtà l'uso di questo strumento è molto semplice ed intuitivo. Per prima cosa bisogna toccare con la punta metallica il conduttore da testare, come i fili elettrici, i morsetti, oppure i fori conduttori di una presa elettrica, tenendo contemporaneamente il pollice della mano sul contatto esterno della piastrina posizionata nella parte posteriore dell'impugnatura. Nel caso in cui nel cavo testato passasse della corrente, ovvero ci fosse appunto la fase, allora la piccola lampadina che si trova all'interno dell'impugnatura trasparente si accenderebbe emettendo una debole lucina arancione indicante una variazione di tensione.

Da ricordare però che un tradizionale cercafase non è in grado di misurare la tensione di corrente, ma ne rileva solamente la presenza.

    Einhell 2210110 WB 50 Banco da Lavoro

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 19,2€


    Tipologie di cercafase

    Cacciavite cercafase digitale Oggi sono disponibili in commercio anche altre tipologie di cacciavite cercafase, oltre al modello tradizionale a contatto con punta metallica a taglio, dotato anche di una comoda clip da taschino trovabile ad un costo molto economico.

    I più comuni sono: il modello digitale con punta ad intaglio per rilevare sia le tensioni alternate sia quelle continue, permettendo anche di identificare cavi di terra e linee interrotte. Questa tipologia comprende una luce di segnalazione e un display digitale per la lettura del voltaggio. Più professionale è il modello elettronico senza contatto in grado di emettere un segnale visivo/acustico quando viene posto nella vicinanza di un conduttore dove è presente della tensione alternata. La praticità dello strumento è poi dimostrata dalla forma ergonomica e dalla superficie morbida che ne facilita la presa.


    Come usare il cercafase: Avvertenze per l'uso del cercafase

    Utilizzo cercafase Quando si usa il cercafase toccando la fase con la punta metallica del cacciavite non si corre alcun pericolo, in quanto il manico in plastica funziona da isolante, per cui nel momento in cui si tocca con la mano l'impugnatura si viene a creare un passaggio di corrente, che provenendo dalla fase, attraversa la resistenza posta all'interno del manico, la lampadina e infine il corpo umano per poi scaricare a terra.

    In questo modo il corpo viene attraversato dalla corrente anche se ad un valore molto basso, sufficiente per fare illuminare la luce-spia. Invece bisogna sempre prestare molta attenzione a non toccarne la punta mentre il cacciavite è collegato alla fase. In questo caso si prenderebbe una forte scossa molto pericolosa per l'uomo. Seconda avvertenza riguarda il non considerare come verità assolutamente attendibile l'uso del cacciavite poiché può sempre capitare di imbattersi in errori derivati da un mal utilizzo, per questo è importante che il cercafase venga trattato con molta cura, poiché anche solo dei banali urti potrebbero renderlo inservibile e poco attendibile mettendoci a rischio.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO