Come scegliere le fioriere per esterno

Come scegliere le fioriere per esterno

Tantissimi terrazzi, balconi e giardini italiani sono abbelliti da numerose fioriere in materiale vario; la scelta di questi complementi è molto importante, per alcune ragioni. Prima di tutto le fioriere possono essere molto costose, risulta quindi importante sceglierne di pratiche e belle, in modo che ci soddisfino anche negli anni a venire, senza costringerci a cambiarle all'arrivo della primavera successiva. Inoltre non tutti i vasi sono adatti ad ogni pianta coltivabile in contenitore, conviene quindi anche pensare a cosa si desidera porre a dimora nelle fioriere, in modo da trovarne di dimensioni e materiali adeguati. Le fioriere possono venire utilizzate solo nella bella stagione o anche tutto l'anno, in ogni caso verranno posizionate in luogo ben visibile, e risultano quindi essere anche una parte dell'arredamento esterno della casa: se sono gradevoli alla vista è sicuramente meglio.
Fioriere in cemento

25 Tasche Di Impianto Alla Parete Sospensorio Giardinaggio Planter All'aperto Coperta Verticale Greening Grow Borse ( Colore : Verde )

Prezzo: in offerta su Amazon a: 22,7€


Scegliere le dimensioni

Fioriere di grandi dimensioni In linea generale è opportuno scegliere per il giardino o il terrazzo le fioriere più grandi possibili; in questo modo, se anche durante questa primavera vorrete coltivare solo delle piccole viole, il prossimo anno potrete riutilizzare i vasi per degli arbusti, o per dei fiori di maggiori dimensioni. Chiaramente le dimensioni da scegliere dipendono fortemente dallo spazio a nostra disposizione, perché enormi fioriere non possono trovare posto in un minuscolo appezzamento di terreno. Se poi intendiamo posizionare le fioriere sul terrazzo o sul balcone, le dimensioni sono ancora più importanti. risulta fondamentale prendere qualche misura prima di recarsi in vivaio, in modo da avere un'idea precisa delle dimensioni massime occupabili dai vasi. Considerate sempre che più terreno è presente in una fioriera, e più piante vi possono trovare dimora; inoltre per piante sane e rigogliose è necessario avere un apparato radicale ben sviluppato; e i vasi grandi sopportano meglio il freddo e la siccità rispetto ai contenitori di dimensioni ridotte.

    42 Tasche Di Impianto Alla Parete Sospensorio Giardinaggio Planter All'aperto Coperta Verticale Greening Grow Borse ( Colore : Verde )

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 24,99€


    I materiali

    Fioriere in legno Esistono in commercio fioriere di molti differenti materiali, da quelle tipiche in cemento, robuste e dall'aspetto un po' antiquato, fino alle fioriere di design in resina acrilica, resistenti alla luce solare e al gelo, leggere e pratiche. Nel mezzo troviamo le tipiche fiorire per gerani in plastica, o i vasi di vario tipo in cotto, belli e robusti, ma anche molto pesanti. Tipicamente i vasi e le fioriere più diffusi sono quelli in cemento o quelli in plastica. Il cemento garantisce grande durevolezza, anche se non tutti i prodotti sono uguali, e i contenitori più costosi sono in genere più belli di aspetto e trattati con prodotti anti muffa e anti gelo. Per quanto riguarda la plastica, è sicuramente uno dei materiali più economici, solo che risente degli sbalzi termici, del gelo e non resiste nel tempo all'esposizione alla luce solare. Se desiderate fioriere belle e anche durevoli dovrete rivolgervi al cotto, al metallo, al legno o alla resina. Rispetto agli altri materiali, la resina presenta il vantaggio di essere molto leggera, e quindi risulta molto indicata per le fioriere posizionate sul terrazzo.http://image.excite.it


    Le piante da coltivare

    Piccole vasche da terrazzo La scelta delle fioriere da esterno dipende strettamente anche da cosa volete coltivare: dove per un geranio è sufficiente un piccolo vaso a campana con diametro di circa 20 cm, per un arbusto di ortensie sarebbe opportuno avere almeno un vaso a campana di diametro 40 cm. Quindi, quando vi recherete in vivaio per scegliere le fioriere, fate anche un giro preventivo a guardare le piante, per avere un'idea chiara di quali sono quelle che preferite. In linea generale, se volete coltivare dei fiori annuali, come viole, petunie, gerani o begonie, sarà sufficiente acquistare le classiche vaschette profonde al massimo una ventina di centimetri. Se invece preferite gli arbusti, come azalee, viburni o gelsomini, allora dovrete scegliere delle grandi vasche, con una profondità minima di almeno 35-40 cm, per permettere alle piante di sviluppare un apparato radicale adeguato e di crescere rigogliose.



    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO