Pavimenti laminati prezzi

Prezzi dei pavimenti laminati

I prezzi dei pavimenti laminati dipendono da alcuni fattori; primo fra tutti lo spessore della laminatura: questi rivestimenti sono costituiti da un supporto in legno riciclato, o in legno di basso pregio, su cui viene incollato uno strato di legno pregiato. I pavimenti laminati più economici, che costano meno di 10 euro al metro quadrato, presentano una laminatura di soli 6 mm; mentre quelli più costosi hanno una laminatura di 12-15 mm. Lo spessore della laminatura garantisce una maggiore durata della pavimentazione, che in alcuni casi può venire anche rilucidata con appositi macchinari che ne rimuovono un sottile strato. Una pavimentazione in laminato spesso solo 6 mm chiaramente non può venire rasata e rilucidata, o si rischia di scoprire il supporto sottostante. L'altro fattore che influenza il prezzo è l'essenza di cui è composta la laminatura: alcuni legni pregiati, come il rovere, o con particolari colorazioni possono costare fino al 50% in più rispetto a quelli in legni meno pregiati, come l'abete.
Pavimento laminato

Bona Cleaner 1l, Detergente per pavimenti in legno e sughero verniciati e per laminato

Prezzo: in offerta su Amazon a: 10,85€


Pregi dei pavimenti laminati

Pavimento in laminato I pavimenti laminati sono oggi molto diffusi, soprattutto per il costo concorrenziale rispetto al parquet in massello; certo che un rivestimento in legno massello, spesso fino a 2-3 centimetri, risulta molto più durevole, ma comunque una pavimentazione in laminato ha una buona durata nel corso degli anni, e il prezzo contenuto ne permette anche una eventuale sostituzione. Di solito poi i pavimenti laminati sono consegnati già prefiniti, e quindi sul prezzo finale dovremo detrarre i costi di lucidatura e verniciatura del parquet. Oltre a questo, già in negozio potremo notare l'effetto del pavimento finito, senza dovere attendere la fine dei lavori di posa e verniciatura. Oltre a questo, il pavimento in legno laminato si presenta molto più ecologico: invece di utilizzare piccole assi di legno pregiato, si impiega una grande quantità di legno riciclato, o da essenze facilmente rinnovabili, con un sottile strato di legno di varie tipologie, garantendo un minore impatto ambientale.

    12 Adesivi per piastrelle 3D con effetto ceramica a rilievo formato 20x20 cm - PUV0007 Decorazione adesive 3D per bagno e cucina Stickers design - Safi

    Prezzo: in offerta su Amazon a: 16,9€


    Posa del pavimento laminato

    Pavimento flottante Proprio come avviene con il parquet, questi rivestimenti possono venire incollati sulla superficie preesistente, oppure possono venire posati in modo flottante. In entrambi i casi si parte da una superficie pulita ed asciutta: se la vostra casa è in costruzione o ristrutturazione, attendete che tutte le superfici in calcestruzzo, o appena verniciate risultino perfettamente asciutte, perché l'umidità residua potrebbe causare deformazioni nel pavimento in legno. Nel caso di parquet incollato, si utilizzano particolari colle, che fissano il rivestimento a pavimento e anche i listelli tra loro; dopo aver posato ogni listello, pulite eventuali fuoriuscite di colla. Nel caso di una pavimentazione galleggiante, o flottante, si prepara il fondo con appositi pannelli in materiale isolante, quindi si posizionano i listelli, semplicemente incastrandoli tra loro: sarà il peso del pavimento a mantenerlo in posizione, e il fatto di tagliarlo perfettamente a misura della stanza e di posizionarlo al di sotto dei bordini laterali.


    Pavimenti laminati prezzi: Un pavimento ecologico

    Pavimento in bambù I pavimenti in laminato sfruttano materiale di scarto, che viene utilizzato per produrre i listelli, su cui si incolla un sottile strato di legno, trattato in modo da apparire simile ad un legno pregiato, o proprio costituito da rovere o altro materiale costoso. Questo tipo di pavimentazione risulta molto rispettosa dell'ambiente, perché si evita di tagliare grandi alberi per rivestire una abitazione. Oggi si tende ad utilizzare per i pavimenti laminati il bambù. Questa pianta ha la caratteristica di produrre in poco tempo fusti ampi, che superano i 3 metri di altezza, costituiti da un legno molto duro ed impermeabile. Si tratta del materiale edile del futuro, perché è poco costoso, e completamente rinnovabile: un alto fusto di bambù viene prodotto nell'arco di 2-3 anni. Inoltre queste piante non necessitano di grandi spazi per venire coltivate e in genere si sviluppano in qualsiasi terreno, anche paludoso e scarsamente fertilizzato.


    Guarda il Video

    COMMENTI SULL' ARTICOLO